Eni Reclami (Guida definitiva): Contatti, Numero verde e Modulistica

tariffe edison gasInfo contatori luce gas

Invia ora il tuo Reclamo

I nostri esperti ti aiuteranno a risolvere il problema. Servizio Gratuito in collaborazione con Unione Nazionale Consumatori.

Eni Reclami.
Tutti i modi per inviare reclami a Eni: dal numero verde al modulo cartaceo, passando per fax e i punti assistenza.

Come inviare un reclamo a Eni Gas e Luce e i servizi per la tutela dei clienti: modulistica cartacea in PDF, numero verde, fax, email PEC e le richieste online dall’area clienti My Eni.


Tutti i canali di comunicazione da utilizzare per inviare un reclamo a Eni Gas e Luce:

Eni Reclami: PEC, modulistica, indirizzo
Canale Descrizione
Form online per inviare una segnalazione puoi usare il form online.
Posta elettronica certificata (PEC) L'indirizzo email di posta elettronica certificata (PEC) Eni è: clienti@pec.enigaseluce.com, ed è utilizzato per l'invio di comunicazioni ufficiali.
Numero verde 800.900.700 è il numero verde Eni Gas e Luce dedicato a clienti domestici, professionisti, artigiani, piccole imprese ed esercizi commerciali. Attivo dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 20.00.
 Numero assistenza da cellulare +39.02.444.141 è il riferimento per l'assistenza telefonica da rete mobile. Raggiungibile dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 20.00.
Modulo cartaceo L'apposito modellino per l'invio di reclami deve essere compilato e spedito a Eni.
Chat online Attraverso il sito ufficiale Eni, hai modo di parlare con un operatore in chat.
Area clienti MyEni L'area clienti MyEni incude una specifica sezione dedicata all'invio di comunicazioni.
Energy Store Eni Presso i punti assistenza Eni sparsi per tutta Italia è possibile compilare i moduli di reclamo e ottenere assistenza.

Modulo reclami Eni Gas e Luce: il modello PDF da scaricare

Il modulo reclami Eni Gas e Luce costituisce l’opzione privilegiata per l’invio di segnalazioni. Si tratta di un documento da compilare in tutte le sue parti e restituire firmato nei tempi e nei modi appositi.

Scarica il modellino PDF recami Eni Per effettuare la tua segnalazione, scarica il modulo reclami Eni Gas e Luce in PDF. Prima di compilarlo, potresti dare un’occhiata al nostro speciale sull’invio di reclami, dove trovi informazioni preziose e dettagliate su tutta la procedura.

Per compilare correttamente il modellino Eni, segui questi passaggi:

  • Per prima cosa, inserisci il tuo codice cliente Eni. Lo trovi facilmente nelle prime pagine delle bollette Eni Gas e Luce;
  • In seguito, dovrai indicare se il disservizio riguarda la fornitura gas, luce o entrambe. A seconda dei casi, segnala il codice PDR e POD corrispondente alla tua fornitura, oltre all'indirizzo;
  • In seguito, sarai chiamato a inserire i tuoi dati anagrafici;
  • Dovrai segnalare il motivo del tuo reclamo, barrando la casella corrispondente all'argomento della comunicazione. Avrai modo anche di includere una descrizione dettagliata del tuo problema;
  • Nella sezione in basso, potrai segnalare se la domanda di reclamo è stata già preceduta da un'altra comunicazione (scritta, via web, telefonica o verbale). In merito a questa comunicazione, puoi anche specificare se hai avuto o meno riscontro, e se il caso si è risolto. Non si tratta, comunque, di informazioni da fornire obbligatoriamente;
  • Infine, puoi comunicare i dati aggiornati dell'autolettura, particolarmente utile nei casi di reclami per fatturazione errata.

Dopo aver compilato il modulo, hai la possibilità di inviarlo a Eni in diversi modi:

  • Via posta: invia tutto a Eni S.P.A Corrispondenza Clienti – Casella Postale 71 - 20068 Peschiera Borromeo (MI);
  • Via fax: il numero da utilizzare per le comunicazioni via fax è 800.91.99.92;
  • Via Energy Store: recati presso l’Energy Store Eni più vicino e consegna il modulo agli operatori disponibili.

Se vorresti cambiare operatore puoi chiedere aiuto a Selectra. Con il nostro confronto offerte luce e gas hai modo di valutare le varie offerte. Oppure, prendi un appuntamento, e un esperto ti proporrà gratuitamente e senza impegno la tariffa che più si adatta alle tue necessità di consumo.

Eni reclami PEC: si può usare la mail per inviare reclami?

L’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) di Eni Gas e luce è enigaseluce@pec.enigaseluce.com. In particolare, questo è il riferimento per le comunicazioni ufficiali di carattere generale. All’indirizzo citato si aggiungono:

  • La casella di posta dedicata all’esercizio del diritto di recesso: recessi.trader@pec.eni.com;
  • L’indirizzo legato alla presentazione della istanza di prescrizione dei consumi relativi a più di due anni: clienti@pec.enigaseluce.com.

Per inviare reclami non serve la PEC Eni! Nessuna delle tre caselle di posta citate viene segnalata da Eni come riferimento da utilizzare espressamente per l’invio di reclami. Pertanto, le opzioni privilegiate rimangono l’invio del modulo cartaceo PDF e il contatto telefonico con i consulenti Eni.

Come inviare una richiesta di Reclamo a Eni via telefono?

Parlare al telefono con un operatore è sicuramente un buon modo per cercare di risolvere un problema sulla fornitura o inviare un reclamo. Il numero verde Eni, l’800.900.700, rappresenta quindi la base di partenza per entrare in contatto con l’assistenza clienti. Ecco come fare:

  • Dopo aver composto il numero, ascolterai il messaggio di benvenuto;
  • Subito dopo, verrai accolto da Lucilla, l’assistente virtuale Eni Gas e Luce. Dovrai confermare l’indirizzo della fornitura, e subito dopo ti verrà richiesto il tuo codice cliente;
  • Segui le istruzioni dell’assistente virtuale per arrivare a parlare con un operatore.

Ricorda che se chiami da cellulare, il numero che dovrai comporre è lo 02.444.141. Il costo della chiamata dipende dalle tariffe applicate dal tuo operatore.

Tutto sul servizio clienti Eni Se vuoi conoscere tutti gli altri riferimenti dell’assistenza clienti del tuo fornitore, leggi pure il nostro speciale: “Servizio clienti di Eni: email e numero verde”.

Segnalare disservizi tramite l'area clienti MyEni

Una ulteriore maniera per inviare reclami a Eni è rappresentata da internet. In particolare, dall’area clienti MyEni, raggiungibile da PC, smartphone e tablet. Per avanzare una segnalazione di disservizio sulle forniture luce e gas, segui questi passaggi:

  • Accedi alla tua pagina personale MyEni inserendo nome utente e password;
  • Individua la sezione “Contatta Eni Gas e Luce”;
  • Selezione l’opzione “Scrivici”. Apparirà un form che ti consentirà di specificare la tua richiesta.

Un modo alternativo per ottenere assistenza in caso di reclami è la chat online del sito Eni, richiamabile dall’apposita icona posta in basso a destra e visibile in tutte le pagine. Dopo aver cliccato, si avranno davanti alcune opzioni, legate a vari argomenti (Autolettura, Pagamenti, Bolletta e così via). Selezionato il tema di tuo interesse, clicca su “Parla con un esperto” per iniziare la discussione.

Non vuoi telefonare o usare l’area clienti? Ci sono i punti assistenza Eni Se per l’invio di reclami non vuoi affidarti al modellino cartaceo, e nemmeno a telefono o internet, hai a disposizione una quarta strada. Si tratta dei punti assistenza fisici sparsi in tutta Italia. Scopri qual è il più vicino a casa tua dalla pagina ufficiale degli Energy Store Eni.

In quali occasioni è possibile inviare reclami a Eni?

Prima di inviare un reclamo al proprio fornitore, è bene sapere se l’argomento della segnalazione rientra nei casi previsti. Queste, allora, sono le casistiche contemplate nel modulo reclami Eni Gas e Luce:

  • Contratti: recesso, cambio di intestazione, operazioni di voltura Eni e subentro, modifiche unilaterali;
  • Morosità e sospensione: procedure di eventuale riduzione di potenza, sospensione e riattivazione fornitura, interruzioni dell'alimentazione, cassazione amministrativa, questioni riguardanti il Corrispettivo a morosità pregresse (Cmor);
  • Mercato: conclusione di nuovi contratti, reclami legati allo switching e alle condizioni economiche previste dal venditore in sede di offerte;
  • Fatturazione: correttezza degli importi fatturati, autolettura, periodicità di fatturazione (incusa la fattura di chusua), pagamenti e rimborsi;
  • Misura: mancata sostituzione del contatore o mancata effettuazione delle letture. Malfuzionamenti nella telelettura, errate modalità di verifica del misuratore;
  • Connessioni, lavori e qualità tecnica: tempistiche di esecuzione di connessioni, attivazioni o spostamenti, veridicità dei costi indicati nei preventivi, comunicazioni legati a sicurezza, pressione fornitura, valori della tensione;
  • Bonus sociale: comunicazioni mancate, ritardate o inesatte da parte del distributore, tempi di erogazione e cessioni improprie;
  • Qualità commerciale: funzionamento corretto del servizio clienti, erogazione degli indennizzi.

Dopo quanti giorni riceverò risposta al mio reclamo a Eni? Il tempo stabilito per la risposta ai reclami è di 40 giorni. Pertanto, se dopo questo termine la risposta fornita da Eni Gas e Luce non ti soddisfa, o non hai ricevuto proprio una comunicazione, puoi dare inizio al processo di conciliazione di ARERA. Si svolge prevalentemente online, e consente di evitare il ricorso alle vie giudiziarie.

Infine, esistono alcuni casi nei quali il soggetto a cui inviare la comunicazione non è il fornitore. Ad esempio in occasione di rottura di tubature o guasti gravi alla rete. In queste occasioni, devi contattare il numero di pronto intervento del tuo distributore locale. Puoi verificare quale sia l’azienda da chiamare in causa grazie al nostro speciale sui distributori luce e gas.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche