Banco dell'energia Onlus: cos'è e come donare luce e gas

Tutto quello che devi sapere sul Banco dell'Energia Onlus.
Banco dell'energia Onlus: cos'è, come funziona, la storia

Banco dell'energia Onlus: chi è, cosa fa

Banco dell'energia Onlus è un ente senza scopo di lucro che ti permette di effettuare una donazione a favore di coloro che si trovano in situazioni di difficoltà economica e sociale. L'ente è promosso dal fornitore di energia A2A e dalle Fondazioni AEM e ASM (entrambe fanno parte del Gruppo A2A).

Il Banco si impegna a raccogliere le donazioni che poi grazie ad un network di organizzazioni no-profit, verranno effettivamente destinati alle persone in difficoltà. Le donazioni possono essere effettuate da tutti, dai consumatori privati alle aziende (i c.d. donatori business).

A chi vanno le donazioni?Il Banco dell'energia Onlus eroga le donazioni che riceve attraverso enti no-profit lombardi selezionati attraverso il bando "Doniamo Energia", in collaborazione con Fondazione Cariplo. Questi enti sono responsabili dell'individuazione delle famiglie con rischio di scivolamento in povertà, dell’aiuto attraverso il pagamento delle spese urgenti e dell'avviamento del percorso di recupero.

Per maggiori informazioni puoi visitare il sito ufficiale bancodellenergia.it.

Come posso donare luce e gas?

Lo scopo del Banco dell’energia Onlus è quello di aiutare famiglie che, per improvvisi problemi, hanno visto diminuire il proprio reddito e si trovano in una situazione di vulnerabilità sociale ed economica attraverso un vero e proprio percorso di affiancamento che comprende anche la distribuzione di beni di prima necessità e il pagamento di alcune spese, come le bollette di luce e gas di qualunque operatore energetico. Vengono poi avviati percorsi di recupero a 360° per permettere a queste persone di tornare alla normalità.

Ad oggi sono state effettuate più di 3.000 donazioni, corrispondenti ad un anno di luce per più di 2.000 famiglie e un anno di gas per più di 1.000 famiglie.

Le donazioni, che godono delle agevolazioni fiscali, possono essere effettuate in diversi modi:

  • Bollettino postale, verso il c/c postale nr. 1034384097, con il nome dell'intestatario Banco dell'energia Onlus, Corso di Porta Vittoria 4 c/o A2A - 20122 Milano (MI), causale "Donazione Banco dell'energia Onlus";
  • Bonifico, al codice IBAN IT15W0311101665000000002130 intestato a Banco dell'energia Onlus, codice SWIFT/BIC BLOPIT22;
  • App Ubi Banca (circuito interbancario Jiffy), telefonando al numero +39.342.7482332, o direttamente dall'app Jiffy;
  • Carta di credito, effettuando la donazione direttamente dal sito www.bancodellenergia.it

Se sei un cliente A2A, inoltre, puoi richiedere l'addebito diretto in bolletta. La donazione attraverso la bolletta è fissa di 1,58 euro al mese, pari a 19 euro l’anno, che corrispondono a circa una settimana di luce per una famiglia. Attraverso gli altri canali è possibile fare donazioni più elevate (ad esempio pari a un mese di calore o quattro mesi di luce e due di gas). In questo modo sei sempre libero di scegliere quanto donare.

Il bando per la selezione degli enti no-profit: “Doniamo energia”

Grazie alla partnership tra Banco dell'energiaFondazione Cariplo è stato creato il bando "Doniamo Energia", tramite il quale vengono selezionate le associazioni no-profit lombarde. Queste hanno il compito di individuare le famiglie in difficoltà e avviare il progetto di sostegno.

Per aggiudicarsi il bando le organizzazioni no-profit devono rispettare alcuni criteri, tra cui un'elevata esperienza nel settore e un alto grado di affidabilità.

Banco dell'energia Onlus e Fondazione Cariplo: un impegno economico

La partnership tra Banco dell’energia e Fondazione Cariplo, attraverso il bando "Doniamo Energia", sancisce anche un notevole impegno dal punto di vista economico, con l'obiettivo di dare un aiuto concreto ai soggetti in difficoltà.

Il bando impegna il Banco dell’energia a raggiungere una soglia economica pari ad 1 Milione di Euro. Una volta raggiunta questa soglia sarà Fondazione Cariplo a raddoppiare ulteriormente questa cifra, con l'obiettivo finale di arrivare a quota 2 milioni di euro.

A2A si impegna a raddoppiare tutte le donazioni effettuate da parte dei clienti domestici di A2A Energia.

Ad oggi sono state lanciate due edizioni del Bando per una cifra pari a 4 milioni di euro totali, che in base alle stime consentirebbe di aiutare circa 10.000 individui.

È infine allo studio la terza edizione del bando, che avrà ancora di più un focus sulla povertà energetica e sarà contestualizzato alle sempre più attuali situazioni di vulnerabilità presenti sul territorio.

La storia del Banco dell'energia Onlus

Il Banco dell'energia nasce nel 2016 come organizzazione senza scopo di lucro che si pone lo scopo di aiutare le famiglie in situazione di difficoltà temporanea attraverso un processo di solidarietà indiretta. Obiettivo iniziale era quello di favorire la riduzione dei casi di povertà energetica attraverso il pagamento immediato delle bollette di luce/gas o tramite l'identificazione di soluzioni di efficienza energetica ad-hoc. Queste avrebbero infatti consentito un effettivo risparmio in bolletta.

Successivamente l'obiettivo iniziale è stato ampliato, affiancando al pagamento delle spese urgenti anche altre forme di aiuto, con lo scopo di dare un contributo non solo di breve periodo, ma che garantisse anche il ripristino della situazione di normalità favorendo una stabilità a più ampio respiro.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche