Tu sei qui

Cos'è l'offerta luce Tutela Simile?

Il mercato tutelato è vicino alla sua fine e per accompagnare i clienti nel passaggio al mercato libero l'Autorità ha introdotto un'offerta luce chiamata Tutela Simile, sia per le famiglie sia per le piccole imprese.
Non arrivare impreparato all'appuntamento con il mercato libero, scopri come funziona quest'offerta e come aderire.

offerta Tutela Simile

Che significa Tutela Simile?

Il ddl Concorrenza dovrà definire la data per la fine del mercato tutelato, ad oggi prevista per giugno 2019.
Dopo questo termine ultimo l'unica modalità di fornitura che rimarrà in vigore è il mercato libero. La partecipazione al mercato libero necessita di informazione e consapevolezza che gli utenti devono acquisire.

In questo contesto la deliberazione del 7 luglio 2016 n. 369 dell'Autorità ha istituito la Tutela Simile. Questa offerta ha proprio lo scopo di aiutare i cittadini durante la transizione per renderla più graduale.


Che cos'è l'offerta luce Tutela Simile?

Contattaci

010.848.01.61

L'offerta di Tutela Simile riguarda solamente le forniture di energia elettrica e è stata definita dall'Autorità per l'energia e il gas. Il nome Tutela Simile, scelto a seguito di consultazioni pubbliche, vuole indicare appunto un'offerta simile ad una fornitura del mercato libero.
Dal primo gennaio 2017 sarà possibile aderire all'offerta Tutela Simile per far comprendere meglio i meccanismi e le modalità del mercato futuro che sarà in piena concorrenza.

Lo scopo della Tutela Simile è di poter dare ai consumatori la possibilità di sperimentare una forma di offerta vicina a quelle del mercato libero.

L'offerta della Tutela Simile ha una struttura standard e delle particolari caratteristiche, vediamo quali sono. Innanzitutto pur essendo un contratto nel mercato libero ha delle condizioni contrattuali definite dall'Autorità, obbligatorie e identiche per tutti i fornitori che proporranno questa offerta. 

  • Le caratteristiche dell'offerta luce Tutela Simile sono:
  • Contratto con durata di 1 anno
  • Offerta non rinnnovabile alla scadenza dell'anno
  • Condizioni economiche analoghe al servizio di maggior tutela
  • Bonus una tantum, se il cliente rimane con il fornitore scelto per un anno
  • Contratto web, stipulato tramite il portale web Tutela Simile

Il bonus economico verrà applicato nella prima bolletta della luce e sarà diverso da fornitore a fornitore. In questo modo le offerte di Tutela Simile saranno confrontabili tra loro senza difficoltà. Il contratto dovrà essere esclusivamente per la fornitura di energia elettrica e non prevede alcun servizio aggiuntivo di altro genere.

Chi può aderire all'offerta luce Tutela Simile?

Tutto sull'offerta PLACET Oltre Tutela Simile anche l'offerta PLACET è stata introdotta come meccanismo di passaggio progressivo dal mercato di maggior tutela al mercato libero. Scopri di più

Questa particolare offerta è dedicata a coloro che ad oggi hanno diritto al servizio di maggior tutela. Solo alcune tipologie di utenze possono sottoscrivere un contratto nel mercato tutelato.
In particolare queste sono le utenze domestiche e le utenze per usi diversi dall'abitazione (chiamate anche con tariffa UDA) ossia le aziende. Queste però devono avere alcuni requisiti: essere connesse in bassa tensione, avere meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo inferiore a 10 milioni di euro.
Quindi potrai scegliere quest'offerta di Tutela Simile se:

  1. Hai un contratto attivo nel mercato tutelato
  2. Devi attivare una nuova utenza oppure effettuare una voltura e hai diritto al mercato tutelato

Come scegliere l'offerta luce Tutela Simile?

L'adesione a questa offerta è volontaria, il cliente potrà farlo in maniera autonoma oppure con l'aiuto di un'associazione dei consumatori.

Il contratto di Tutela Simile viene stipulato attraverso un sito dedicato, gestito dall'Aquirente Unico.

Il sito sarà disponibile a partire dal primo gennaio del 2017. Sulla piattaforma sarà presente un numero limitato di offerte commerciali, semplici e standard. Non tutti i fornitori che operano attualmente sul mercato libero offriranno la Tutela Simile. I fornitori che potranno proporre la Tutela Simile devono infatti avere dei requisiti di solidità finanziaria e qualità nella gestione del servizio clienti.

Alla scadenza del contratto, il consumatore potrà scegliere se rimanere con lo stesso fornitore, aderendo ad un'altra offerta di mercato libero, oppure stipulare un contratto con un fornitore diverso.
Se il cliente non sottoscrive un nuovo contratto, resterà con il fornitore della Tutela Simile e gli verranno applicate delle condizioni economiche di mercato libero con una struttura standard definita dall'Autorità. 

Commenti