Tu sei qui

Bollino blu e rapporto di efficienza energetica caldaia

Info manutenzione e risparmio gas

010 848 01 61

Info risparmio bolletta

Come tutti sanno, il fatto di avere una caldaia a gas ci obbliga ad effettuare dei controlli periodici. Tra questi troviamo il controllo dell'efficienza energetica per il bollino blu da non confondere con la manutenzione della caldaia. Ecco tutti i dettagli di questa verifica: ogni quanto tempo va effettuata, a chi rivolgersi e quanto costa.

bollino blu caldaia

Quanto costa il controllo dei fumi?

Quando abbiamo un impianto termico per il riscaldamento dei termosifoni o per l'acqua calda sanitaria è obbligatorio effettuare il controllo dell'efficienza energetica, con il rilascio del bollino blu. La manutenzione non va confusa con il controllo di efficienza energetica poiché sono due operazioni diverse. Ogni impianto viene "targato" ossia identificato da un codice e deve possedere un libretto di impianto. Su questo documento andranno segnate tutte le verifiche periodiche, sia la manutenzione sia il controllo dell'efficienza che rilascia il bollino blu. I benefici del controllo sulla verifica dei fumi sono tenere sotto controllo il rendimentodiminuire il consumo di gas e quindi la bolletta, diminuire l'inquinamento atmosferico.


Che cos'è il bollino blu e perchè va fatta la manutenzione e il controllo dei fumi per la caldaia? Te lo spieghiamo nel nostro video:

 

Che cos'è il controllo dell'efficienza energetica della caldaia a gas?

Il controllo dell'efficienza energetica e il rilascio del bollino blu prevede la compilazione di un preciso modulo da parte del tecnico che esegue l'operazione. Prima di tutto dobbiamo specificare che la compilazione del "rapporto di efficienza energetica" riguarda le seguenti apparecchiature:

  • per la climatizzazione invernale: potenza utile nominale maggiore di 10 KW
  • per la climatizzazione estiva: potenza utile nominale maggiore di 12 KW

Il controllo interessa in particolare il sottosistema di generazione, la verifica della funzionalità dei sistemi di regolazione della temperatura centrale e locale nelle varie zone climatizzate, la verifica della funzionalità dei sistemi di trattamento dell'acqua, se presenti. Queste analisi sulle emissioni verificano il rendimento della combustione e quindi si favorisce il risparmio energetico di gas. Le soglie limite dei fumi di scarico vengono stabilite dalla legge. Al termine dell'operazione il tecnico rilascia una copia del rapporto al responsabile dell'impianto e trasmette un'altra copia alla Regione oppure la Provincia competente. La trasmissione avviene con strumenti informatici a cura del tecnico e serve ad aggiornare il catasto degli impianti.

A chi rivolgersi per il controllo dell'efficienza energetica?

Il controllo per il rilascio del bollino blu può essere effettuato solo da tecnici specializzati e autorizzati. La ditta deve essere abilitata ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37. Il tecnico della ditta deve avere l'abilitazione ad eseguire i controlli, dimostrata attraverso un documento rilasciato dalla Camera di Commercio.

Contattaci per la manutenzione caldaia 

010 848 01 61

Ogni quanto tempo va fatto il controllo dell'efficienza energetica della caldaia a gas

Il controllo deve essere effettuato dall'installatore quando l'impianto viene messo in funzione la prima volta, quando viene sostituito un apparecchio, come il generatore, e anche in seguito ad interventi che possono modificare l'efficienza energetica, secondo quanto previsto dal DPR 74/2013. I moduli del rapporto sono differenti a seconda dei casi. La frequenza successiva di questi controlli dipende sia dalla tipologia che dalla potenza termica della caldaia.

  • caldaia alimentata a combustibile liquido o solido (rapporto di tipo 1):
    • potenza tra 10 e 100 kW controllo ogni 2 anni
    • potenza superiore a 100 kW controllo ogni anno
  • caldaia alimentata a gas, metano o GPL, (rapporto di tipo 1):
    • potenza tra 10 e 100 kW controllo ogni 4 anni
    • potenza superiore a 100 controllo ogni 2 anni
  • impianti frigoriferi e/o pompe di calore, elettriche o ad assorbimento (rapporto di tipo 2):
    • potenza tra 12 e 100 kW controllo ogni 4 anni
    • potenza superiore a 100 controllo ogni 2 anni
  • pompe di calore (rapporto di tipo 2):
    • alimentate con motore endotermico con potenza maggiore di 12 kW controllo ogni 4 anni
    • con energia termica e potenza maggiore di 12 kW controllo ogni 2 anni
  • impianto di teleriscaldamento  (rapporto di tipo 3):
    • sottostazione scambio rete/utenza con potenza maggiore di 10 kW controllo ogni 4 anni
  • impianti di cogenerazione (rapporto di tipo 4):
    • microcogenerativi, potenza elettrica inferiore a 50 kW controllo ogni 4 anni
    • unità cogenerative con potenza elettricamaggiore o uguale a 50 kW controllo ogni 2 anni

Il modulo per i controlli dell'efficienza energetica della caldaia a gas

Gli interventi per ottenere il bollino blu, e dunque il controllo dell'efficienza energetica, devono essere segnati nel libretto di impianto indicando la data del controllo e anche il manutentore. I relativi moduli dei rapporti, redatti dal tecnico, devono essere compilati e allegati al libretto. Per i controlli devono essere utilizzati i modelli in vigore dal 2014.
Il modello cambia in base alla tipologia di impianto:

  1. Gruppi termici: rapporto di tipo 1 - Scarica il modello
  2. Gruppi frigo: rapporto di tipo 2 - Scarica il modello
  3. Scambiatori: rapporto di tipo 3 - Scarica il modello
  4. Cogeneratori: rapporto di tipo 4 - Scarica il modello

Quanto costa controllo dell'efficienza energetica della caldaia?

Il costo per questo tipo di prestazione varia in base alla zona in cui si trova la casa. Ti consigliamo di rivolgerti a più aziende e chiedere diversi preventivi per valutare le offerte e scegliere il servizio migliore e più conveniente. Il bollino blu prevede il rilascio del rapporto energetico e il pagamento di un bollettino di circa 5-10 euro in base alla caldaia. In genere per la verifica del controllo emissione dei fumi il costo è indicativamente di 100 euro. A volte le aziende non addebitano alcun costo per la chiamata, facendo pagare solo l'intervento per la certificazione. Su internet puoi trovare diverse proposte e offerte per il bollino blu, con preventivi che partono anche da 80 euro.

Ti serve aiuto? 

010 848 01 61

Aggiornato il