Per info su attivazione luce e gas

010.848.01.61 Richiamata gratuita
Menu

Tu sei qui

L'efficienza energetica per edifici e in casa

Info consumi luce gas

010 848 01 61

Info risparmio bolletta

L'efficienza energetica degli edifici è un tema di grande interesse al giorno d'oggi, in un contesto dove il risparmio d'energia è fondamentale per la sostenibilità del nostro pianeta. Gli immobili in Italia costituiscono la maggior parte dei consumi finali di energia e proprio da qui ci può essere un notevole potenziale per il risparmio.
Scopri le detrazioni fiscali sull'efficienza energetica, il bonus ristrutturazioni, gli incentivi sul fotovoltaico domestico e come risparmiare in casa.

La mia casa è efficiente?

La direttiva europea 2012/27/UE indica l'efficienza energetica come strumento strategico per la riduzione delle emissioni di gas serra, per la sostenibilità delle fonti energetiche primarie e per limitare i cambiamenti climatici. L'obiettivo è un risparmio energetico pari al 20% dei consumi rispetto alle proiezione del 2020.

Gli edifici sono responsabili del 40% dei consumi energetici nell'Unione europea. In Italia le abitazioni residenziali consumano principalmente gas naturale e energia elettrica, oltre ad altre fonti energetiche come legna, GPL, gasolio e fonti rinnovabili.

In attesa che gli edifici ad energia zero diventino realtà, possiamo dare il nostro contributo riqualificando la nostra casa: diminuendo i consumi anche la spesa economica sarà inferiore.

Sommario:


Come risparmiare in casa?

Che classe ha la mia casa?

Oltre i due terzi del patrimonio edilizio esistente in Italia è stato costruito prima del 1976, anno in cui viene emanata la prima legge in materia di risparmio energetico a seguito della crisi energetica degli anni '70. In questo settore quindi il potenziale di risparmio è molto ampio. In Italia per gli immobili oggetto di compravendita o di locazione la certificazione energetica è obbligatoria.

I sistemi che consumano energia presenti in un'abitazione sono riscaldamento, condizionamento e illuminazione oltre ovviamente agli elettrodomestici e alle apparecchiature elettriche. Automatizzare e regolare in modo intelligente una casa o un intero edificio può portare notevoli benefici, sia in termini di confort sia di consumi.

Avvicinarsi al risparmio energetico può sembrare qualcosa di complicato, ma in realtà è perfettamente alla portata di tutti. Basta infatti modificare qualche piccola abitudine per fare la differenza.

Occhio alla classe energetica degli elettrodomestici

Nel mercato esistono numerosi apparecchi per misurare e monitorare i consumi elettrici. Alcuni di questi si applicano ad una singola presa per verificare il consumo di un elettrodomestico mentre altri consentono di fare un'analisi dei consumi di tutta la casa. In commercio esistono molte tipologie di misuratori dei consumi elettrici, con un costo a partire dai 15-20€ per i modelli più semplici.

Sempre più elettrodomestici, sono dotati, al giorno d’oggi, di una o più apposite modalità chiamate risparmio energetico. Queste funzioni, per esempio in una lavatrice o in una lavastoviglie, optano per dei lavaggi più brevi e con temperature più basse, riducendo gli sprechi di energia senza modificare il risultato finale. È opportuno però sottolineare che la funzione risparmio energetico è ottimale nei lavaggi ordinari; se c’è la necessità di smacchiare o disincrostare, è preferibile avviare un programma più intenso.

Risparmio energetico con la lavatrice 

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più energivori, per via delle alte temperature e del tempo di lavaggio di alcuni cicli. Il riscaldamento dell'acqua nella lavatrice avviene tramite una resistenza, che scalda l'acqua utilizzando la corrente elettrica, così come avviene nello scaldabagno. In occasione di un nuovo acquisto occhio alla classe energetica, per essere sicuri di un risparmio compra una lavatrice di classe A+++. In questa pagina abbiamo calcolato il vantaggio nel collegare la lavatrice all'impianto di riscaldamento della casa.

Come funziona la cucina ad induzione?

Per quanto riguarda la cucina esistono tante opzioni di cucine elettriche. La tecnologia più avanzata ed efficiente per il piano cottura è sicuramente la cucina ad induzione, che utilizza solo energia elettrica. Questo tipo di cucine rappresentano l'ultima evoluzione: il calore viene generato nelle pentole mentre la superficie del piano rimane fredda. Inoltre le tecnologie che utilizzano la corrente elettrica si integrano perfettamente con gli impianti fotovoltaici.

Risparmia sul riscaldamento invernale: pompa di calore

Installa una pompa di calore

Una delle maggiori voci di spesa delle famiglie è il riscaldamento invernale. L'intervento più immediato e dispendioso sicuramente riguarda la sostituzione della caldaia: una moderna caldaia a condensazione o una pompa di calore ad alta efficienza può fare la differenza sui consumi realizzati. Ecco un confronto sul sistema di riscaldamento da scegliere, tra un impianto elettrico o a gas metano.
Per un investimento della spesa sicuramente più ridimensionato possiamo pensare ad esempio all'installazione di un termostato intelligente e programmabile a distanza.
Riguardo l'efficienza dei condomini con il riscaldamento centralizzato le valvole termostatiche sono obbligatorie dal 2017.

Riqualificazione: isolamento termico e sostituzione infissi

Se invece stai ristrutturando l'abitazione modifiche all'isolamento termico del tetto o delle pareti costituiscono operazioni importanti che comportano benefici considerevoli, leggi il paragrafo successivo per gli incentivi fiscali. La riqualificazione energetica degli edifici parte dall'analisi della loro condizione attuale, sia della struttura sia degli impianti presenti. Un buon isolamento della struttura dell'edificio prevede una bassa trasmittanza termica e contribuisce notevolmente ad aumentarne le prestazioni.
La sostituzione degli infissi è un intervento più semplice che comunque migliora la prestazione energetica di un immobile, diminuendo la dispersione di calore alle finestre. In questo caso infatti bisogna richiedere una nuova certificazione APE.

Risparmia su energia elettrica e illuminazione

Lampadine a basso consumo o a LED

luci LED

Con le luci a LED si risparmia

Le lampadine oggi, possono contribuire al risparmio energetico, specialmente se si tratta di quelle a basso consumo o, ancora meglio, di quelle al LED. Le lampade LED hanno il vantaggio di non scaldarsi e permettono differenti tonalità con una luce bianca calda o fredda e una vasta gamma di colori dal rosso, blu, verde e giallo.
Le luci a LED costano leggermente di più rispetto a quelle tradizionali, ma i vantaggi nel lungo termine sono evidenti, sia in termini di efficienza energetica, che di spesa nella bolletta della luce.

Spegnere sempre la luce quando si esce da una stanza

Potrà apparire banale, ma spesso le operazioni più semplici sono quelle che si rivelano più efficienti. Spegnere la luce ogni volta che si lascia una stanza riduce notevolmente gli sprechi di energia elettrica. Anche l’utilizzo di interruttori a tempo, magari per le stanze meno utilizzate della casa, aiuta, specialmente gli smemorati che dimenticano spesso di spegnere le luci, a contribuire al risparmio energetico e ad abbassare la bolletta luce.

Non lasciare gli elettrodomestici in standby

Tutti gli elettrodomestici, al termine del loro utilizzo, possono essere spenti o messi in modalità standby, cioè pronta all’uso. Per fare un esempio pratico, quando spegniamo il televisore tramite il telecomando, rimane una piccola luce accesa; quella è la modalità standby, che, apparentemente innocua, continua invece a consumare energia a vuoto. La soluzione è semplice: collegare tutti questi strumenti (televisore, lettore dvd, stereo…) a una ciabatta dotata di interruttore, in modo tale da spegnerli completamente con un semplice click.

L'efficienza energetica nel condizionamento estivo

Considerando le ultime estati molto torride, anche il condizionamento estivo può dare il suo contributo ai consumi elettrici elevati. Bisogna dire che anche un comportamento virtuoso degli utenti può far diminuire di molto i consumi. Ecco i nostri consigli sull'acquisto e su come risparmiare con il condizionatore.

Detrazioni fiscali per efficienza energetica, ristrutturazioni e sisma

detrazioni

Come accedere alle detrazioni?

Ristrutturazioni, sostituzione infissi, installazione di nuove caldaie a condensazione ad alta efficienza ecc. sono tutte spese che godono di benefici fiscali. Lo Stato si è impegnato molto per promuovere l'efficienza nelle abitazioni e tra i numerosi strumenti messi a disposizione le detrazioni fiscali si sono rivelate particolarmente efficaci. L'Enea è l'ente a cui fare la richiesta per le detrazioni fiscali.
Per maggiori informazioni visita gli articoli dedicati:

  • detrazione fiscale al 65% per il risparmio energetico - ECOBONUS
    riqualificazione energetica generale, interventi su involucro, infissi e finestre, pompe di calore, caldaie a biomassa e pannelli solari, installazione di dispositivi per il controllo da remoto e domotica;
  • detrazione fiscale al 50% per le ristrutturazioni - BONUS mobili
    manutenzione straordinaria, bonus mobili nuovi e acquisto di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+;
  • detrazione fiscale al 50% per interventi antisismici - BONUS sisma

Il bonus mobili al 50% comprende anche l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica per la casa mentre i pannelli per il solare termico rientrano nel bonus al 65%.

Gli incentivi per l'efficienza energetica e fotovoltaico

Nel campo dell'efficienza energetica lo Stato ha previsto l'agevolazione dei certificati bianchi chiamati anche Titoli di Efficienza Energetica (TEE). Il meccanismo ha creato un mercato dei titoli, che vengono rilasciati in seguito alla realizzazione di interventi che migliorano l'efficienza energetica.
Se invece stai pensando di installare un impianto fotovoltaico domestico puoi accedere alla detrazione fiscale al 50% oppure allo scambio sul posto, che prevede un contributo economico per la produzione di energia da fonte rinnovabile.

Aggiornato il