Per info su attivazione luce e gas

010.848.01.61 Richiamata gratuita

Tu sei qui

3 buoni motivi per cambiare fornitore della luce

Confronto offerte gratuito

010.848.01.61

attivare luce gas

Hai notato un considerevole aumento della tua tariffa nella bolletta della luce appena ricevuta? Il vicino ti ha parlato di una tariffa più economica rispetto alla tua ma altrettanto efficiente che ti permetterebbe di risparmiare sul costo della bolletta? Sei stanco di stare dietro a diversi fornitori per ogni servizio erogato?

Nessun problema, è possibile cambiare fornitore della luce in qualsiasi momento, optando per la tariffa più conveniente.

passaggio nuovo fornitore

3 buoni motivi per cambiare fornitore

1. Confrontare le offerte luce può farti risparmiare in bolletta

Scegliere il fornitore della luce migliore potrebbe sembrare complicato e il rischio di scegliere una tariffa poco adatta alle tue esigenze di consumo è dietro l’angolo. Eppure, al giorno d’oggi, sono tantissimi i servizi che ti aiutano e ti seguono passo dopo passo nel passaggio da un fornitore di energia elettrica a un altro, con un customer assistance attento ai bisogni del cliente e pronto a risolvere eventuali perplessità.

Il primo passo da compiere è l’informazione, effettuando un confronto tra le aziende di fornitura presenti sul proprio territorio, confronto reso ulteriormente immediato dalla possibilità di consultare l'apposito strumento di comparazione dei prezzi e delle offerte, di modo che ognuno possa liberamente valutare quale sia la tariffa che fa al caso proprio, in linea con il nucleo familiare, le abitudini personali e anche la tutela dell’ambiente, qualora si prediliga, ad esempio, un impianto basato sulle energie rinnovabili, essendo altresì possibile tenere in considerazione, per avere una visione d’insieme ai fini della scelta migliore, anche l’andamento del prezzo della luce nel corso dei mesi.

2. Passare ad un nuovo fornitore è più semplice

Difatti, essendo il panorama nazionale delle aziende fornitrici di energia elettrica abbastanza variegato, altrettanto numerose sono le opzioni valide e convenienti per chi decide di abbandonare il vecchio fornitore di energia elettrica, divenuto troppo caro o poco in linea con le proprie esigenze, senza incorrere in costi aggiuntivi.
In virtù della liberalizzazione, il passaggio dal Servizio di maggior tutela al Mercato libero è stato semplificato e snellito a livello procedurale, in modo tale da avvantaggiare il consumatore durante l’iter.
Inoltre, l’onere di procedere alle dovute comunicazioni nei confronti dell’ex fornitore è attribuito al nuovo, il quale si farà carico degli adempimenti burocratici relativi alla chiusura del precedente contratto di fornitura di energia elettrica (il cosiddetto recesso). Un motivo in più per procedere al passaggio quanto prima.
In più nel caso te lo stessi domandando, il passaggio ad un nuovo fornitore è gratuito dal momento che non è previsto alcun costo aggiuntivo.

3. Non viene interrotta la fornitura 

Non si tratta di un dettaglio di poco conto, il passaggio non implica nessuna interruzione nel servizio di fornitura dell’energia elettrica, quindi coloro che temono di rimanere improvvisamente al buio possono tirare un sospiro di sollievo, poiché è previsto dalla legge che il precedente fornitore deve garantire la fornitura della luce fino a quando la nuova offerta non è attiva.In definitiva, basta avere dati personali e relativi alla fornitura alla mano e il gioco è fatto: in poco tempo e senza particolari adempimenti riceverete una bolletta della luce più economica e tutti ne beneficeranno, sorriso e portafoglio inclusi.

Bene, ora che conosci i validi motivi per cambiare il tuo vecchio fornitore sei pronto per confrontare le offerte per scegliere la migliore in base alle tue esigenze: 

Aggiornato il