Per info su attivazione luce e gas

06 948 025 95 Richiamata gratuita

Aprire un Negozio: Idee, Costi ed Agevolazioni

INFO PREZZI E ATTIVAZIONE LUCE&GAS per PARTITA IVA 06 948 025 95 Parla con un esperto  
Chiamata Gratuita Info

INFO PREZZI E ATTIVAZIONI LUCE&GAS per PARTITA IVA Un nostro esperto ti ricontatterà al più presto!
Prendi un Appuntamento Info

Aprire un negozio, mettersi in proprio, aprire un’attività è il sogno di molti. Gli step da seguire per creare un new business non sono pochi. Ma nemmeno così complicati. Oggi ci addentreremo in questo percorso che porterà alla nascita di un commercio tutto vostro: burocrazia, costi, caratteristiche ed idee per il negozio perfetto!

Oltre a guidarti passo passo nella "costruzione" dell'attività perfetta ti aiuteremo a scegliere le migliori tariffe BTA per il tuo negozio, sia di luce che di gas. Fondamentale, una volta scelto il locale dove aprire la tua attività, sarà l'attivazione del contatore o l'installazione dello stesso qualora si tratti di un locale nuovo. 


Aprire un Negozio: cosa serve?

Aprire un negozio o un’attività significa, letteralmente, iniziare la vendita di prodotti e/o servizi atta a produrre un reddito-ingresso alla persona fisica che la svolge. Grazie al Decreto Bersani n°114 del 31/03/1998 l’iter burocratico per aprire un negozio è stato snellito e semplificato. Creando il cosiddetto commercio liberalizzato, atto a rompere monopoli ed oligopoli e a rendere più agile l’ingresso di nuovi commercianti nel mondo del lavoro. Grazie a questo decreto legge, infatti, non ci sarà più bisogno di un’autorizzazione da parte del Comune ma solo di una semplice comunicazione. Non parliamo più di licenza bensì di Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA). La suddetta consta di alcuni documenti quali:

  • Il modello COM1
  • Il modello COM2
  • L’apertura posizione fiscale alias Partita IVA
  • L’apertura posizioni previdenziali alias INPS e INAIL
  • La DIA acronimo di Dichiarazione Inizio Attività da inviare almeno 30 giorni prima al proprio Comune

Licenza per apertura negozio?La licenza al Comune va richiesta solo e soltanto se il tuo negozio supera i 250 mq di superficie. Al di sotto andrà bene la semplice SCIA. Se, però, il Comune in cui intendi aprire il negozio ha meno di 10.000 abitanti questa limitazione si abbassa a 150 mq. Superata questa soglia dovrai richiedere la licenza.

Ma il Decreto Bersani ha ulteriormente snellito le procedure di apertura di un negozio. Infatti:

  • Non dovrai più iscriverti al REC ovvero Registro Esercenti Commercio. Dovrai farlo solo se vorrai aprire un bar, ristorante, hotel, etc
  • Non si dovranno più rispettare distanze minimi tra negozi della stessa specie (potrai aprire un negozio di scarpe accanto ad un altro già esistente)
  • Esiste una tripartizione nel mondo dei negozi: esercizi di vicinato ovvero quelli con superficie fino a 250 mq; le medie strutture di vendita che hanno una superficie tra i 250 mq ed i 2.500 mq. Ed infine le grandi strutture di vendita con superficie superiore ai 2.500 mq

Se decidi di aprire un negozio di alimentari o un’attività a contatto con alimenti...… dovrai frequentare un Corso di Somministrazione Alimenti e Bevande (SAB) con superamento tramite esame finali. Sono corsi organizzati, generalmente, dalla Camera di Commercio. Sono esenti dal corso coloro che hanno lavorato per tre anni, negli ultimi cinque, in una rivendita di alimenti.

Inoltre la licenza al Comune va richiesta qualora deciderai di aprire un Sali e Tabacchi, visto che la vendita dei prodotti è soggetta al Monopolio dello Stato.

Agibilità del Locale Commerciale

Il locale che ospiterà la tua attività commerciale è il fulcro del tuo futuro business. Un negozio fisico, a differenza di un negozio online, ha bisogno di una struttura con determinate caratteristiche. Deve essere, in primis, accessibile: cerca di scegliere una location in modo smart e attento. Il tuo locale, per trionfare, dovrà avere delle vetrine, possibilmente un parcheggio e trovarsi un punto strategico della città. Un locale commerciale, come sappiamo, è il luogo fisico dove un commerciante-imprenditore svolge la sua attività. Per poter sussistere, ed essere aperto e continuare nel tempo, il locale dovrà ricevere il Certificato di Agibilità. Un locale, infatti, dovrà rispettare determinate norme di risparmio energetico, igiene, salubrità e sicurezza. Analizziamo nel dettaglio ogni punto:

  1. Risparmio energetico e degli impianti installati: requisiti fondamentali per l’agibilità di un locale. Ogni immobile dovrà possedere degli impianti in grado di mantenere un equilibrio termico fondamentale per ridurre i consumi annuali. Inoltre va tenuta in considerazione la natura dei i materiali con cui l’edificio è stato costruito che devono essere ecosostenibili, poco inquinanti e facilmente smaltibili. Il risparmio energetico viene sempre legittimato da un Attestato di Prestazione Energetica. Un professionista abilitato rilascerà l’APE: grazie ad una scala da A a G, il documento sintetizza il livello delle prestazioni energetiche di un bene immobile
  2. Igiene: riguarda tutto l’universo che ruota intorno agli aspetti igienico-sanitari. Per il rispetto di questa condizione è fondamentale il parere positivo delle ASL ovvero le Aziende Sanitarie Locali che verificheranno il rispetto delle norme. Senza il beneplacito dell’ASL non si potrà procedere con il rilascio del documento di agibilità. Il parere dell’ASL è, quindi, vincolante per il Comune. Fondamentale diviene questo punto nei casi di attività relative alla cura della persona come ad esempio un centro estetico
  3. Sicurezza: sembra scontato ripeterlo ma fondamentale è l’aspetto della sicurezza per un locale commerciale. In questo caso si prenderà in considerazione tutto quello che è concernente l’incolumità sia di lavoratori che di clienti, sistemi antincendio, materiali utilizzata nella costruzione e/o ristrutturazione dello stabile

Richiedere il certificato di agibilità di un locale commerciale prevede pochi e semplici step. La richiesta andrà fatta, ovviamente, al Comune. Basterà compilare un modello con i propri dati personali e quelli dell’immobile (dati catastali inclusi), e pagare una marca da bollo da 16,00 €. Entro circa 30 giorni, a meno che non si manifestino problemi o casi speciali dovuti ad integrazione di documentazione, verrà rilasciato il certificato di agibilità.

offerte business

Le Migliori Tariffe di Luce e Gas per il tuo Negozio

Scopri qual è il fornitore luce e gas idealeper i clienti business. Abbiamo selezionato per te le migliori offerte di luce e gas.

I Costi per l’apertura di un Negozio

Aprire un negozio senza soldi, caro lettore, è un “concetto che il pensiero non considera”. Dovrai tenere in considerazioni moltissime variabili, soprattutto riguardo l’investimento iniziale. Oneri ed onori, insomma, di mettersi in proprio, di lavorare a partita IVA e di scegliere un modus operandi nuovo. Prima di effettuare una stima approssimata dei costi di apertura di un negozio dovrai analizzare in maniera certosina alcuni aspetti. In primis il tipo di attività che si vuole aprire: qui si dovrà capire la dimensione del negozio e della struttura. Successivamente dovrai capire l’universo merceologico al quale vorrai dedicarti ed infine (in base al potere d’acquisto) lo standing dei prodotti (prodotti low cost, luxury, di gamma intermedia). Il budget minimo per aprire un negozio si aggira intorno ai 20.000 €. In realtà la cifra cresce molto tenendo in considerazioni variabili come la location, il periodo storico dell’anno, tipologia di merce, eventuali ristrutturazioni, etc. Diciamo che il range si attesta tra i 30.000 ed i 50.000 € per l’investimento iniziale. Una spesa sicuramente non da poco! Per questo lo Stato italiano mette a disposizione una serie di agevolazioni fiscali importantissime per poter aprire un’attività. Tra queste ritroviamo:

  • Agevolazioni fiscali per clienti a partita IVA: si tratta di speciali agevolazioni per l’apertura di piccole, medie e grandi imprese. Sarà possibile ricevere una riduzione dell'IVA al 10% per ciò che riguarda le spese di luce e gas. Per l'attivazione dei contatori e le info per ottenere l'agevolazione, puoi chiamare un consulente al numero 06 948 025 95 o utilizzare il servizio di richiamata gratuita (servizio gratuito).
  • Bando “Resto al Sud” di Invitalia. È un’agevolazione fiscale per coloro i quali vogliano aprire un negozio nelle regioni del Sud dello stivale italico. Rientrano nel Bando le seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Molise, Puglia, Calabria, Campania, Sicilia e Sardegna. Trattasi di un bando a cui possono partecipare le persone tra i 18 ed i 45 anni non titolari di altre imprese alla data del 21/06/2017 residenti nelle regioni citate sopra. Le attività che rientrano nel bando riguardano i seguenti campi: produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, servizi al turismo. “Resto al Sud” assegnerà 50.000 € per ciascuno socio dell’attività (sino ad un massimo di 200.000 €). Tale cifra sarà successivamente divisa in un 35% a fondo perduto ed un restante 65% in un finanziamento a tasso zero. Grazie a questo importante aiuto si potranno coprire molte spese iniziali nell’apertura di un negozio come l’acquisto di apparecchiature specializzate, ristrutturazione ed arredo del locale, pagamento dei canoni d’affitto e delle utenze e molto altro
  • “Azioni positive per l’imprenditoria femminile” conosciuta anche come Legge 215 del 1992. Facciamo riferimento ad una norma che prevede agevolazioni fiscali per imprese nuove e/o già avviate a gestione prevalentemente femminile. Anche in questo caso sarà possibile ricevere un finanziamento di cui una parte sarà a fondo perduto e una parte a tasso agevolato dello 0,5% da restituire in 10 anni

Incentivi per aprire un’attività?Stai pensando di aprire un negozio ma hai paura di non riuscire a farcela per il fattore soldi? Ti consigliamo di controllare periodicamente il sito web di Invitalia (Ministero dello Sviluppo Economico) per restare aggiornato sui nuovi bandi soprattutto per l’imprenditoria giovanile. Inoltre potresti dare un’occhiata al sito della tua Regione per informarti su eventuali bandi relativi alla tua zona.

Idee originali per l’apertura di un Negozio

Abbiamo approfondito il “come” aprire un negozio dal punto di vista burocratico, da un punto di vista strutturale e dei costi da sostenere. Ma ora tocca decidere che tipo di negozio aprire. Esiste una sterminata varietà di attività da intraprendere, un ventaglio molto ampio di scelte. Di seguito analizzeremo delle idee originali per l’apertura di un negozio:

  1. Negozio di abbigliamento: una volta scelto di lanciarti nel mondo della moda potrai decidere di optare per un brand tutto tuo o affidarti ad un franchising (i dettagli nella box sotto). Dovrai ritagliarti una nicchia e fare uno studio di mercato dei tuoi competitor. Scegliere materie prime e prodotti di ottima qualità, studiare sconti e strategie ad hoc per il tuo pubblico, etc
  2. Negozio di scarpe: vale lo stesso concetto visto sopra. Potrai scegliere un franchising o un marchio tutto tuo. Il mondo delle calzature è multiforme e vario e consente di arrivare ad un pubblico molto variegato
  3. Negozio di sigarette elettroniche: è sicuramente il trend del momento. Amate, idolatrate, criticate, odiate: le sigarette elettroniche sono oggetto di attenzione costante e si stanno facendo largo nel mercato soppiantando il classico tabacco
  4. Negozio di animali: gli animali, in linea di massima, dovrebbero essere adottati ma alcune specie come pesci ed uccelli devo necessariamente essere acquistate in un negozio. Per questo la linea di mercato relativa agli amici “pelosi” potrebbe diventare un business fruttifero

Perché scegliere un Franchising?Scegliere di aprire un negozio in Franchising può diventare un’opzione fondamentale per coloro che non hanno un’eccessiva liquidità per iniziare l’attività. Ti verrà concesso di utilizzare il marchio del franchisor, in genere molto conosciuto, e verrai guidato passo passo nella scelta dei locali, nella fornitura degli impianti, nella scelta dei prodotti. Attenzione però: ricorda che dovrai pagare una percentuale sui guadagni annuali e una somma iniziale per l’acquisto di apparecchiature, materie prime, etc.

Quali Offerte Luce e Gas per il tuo nuovo Negozio?

Aprire un negozio comporta una serie di spese importanti. Per questo, per mantenere bassi i costi di mantenimento della tua attività, ti consigliamo di attivare un'offerta luce con un prezzo della materia prima basso e competitivo. Lo stesso vale per le offerte gas! Il mondo dell'energia è multiforme, vario e costantemente cangiante. Per questo, ti consigliamo di confrontare le offerte per individuare quella che risponde maggiormente alle tue esigenze e a quelle del tuo business. 

Migliori Offerte luce per Clienti Business
Fornitore Prezzo e vantaggi
offerte sorgenia clienti business
041 852 1269
o
Attiva online
Nome Offerta: Next E - Business
  • Prezzo bloccato per 15 mesi F0:   €/kWh (include perdite di rete)
  • Buono Amazon fino a 80€ per ogni utenza;
  • Sconto in bolletta fino a 120€ se porti un amico in Sorgenia
  • Energia verde da rinnovabili
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta digitale
offerte luce enel

06 9480 8228

Nome Offerta: Enel Open Energy
  • Prezzo mercato all'ingrosso PUN   €/kWh;
  • Costo abbonamento mensile, 2 diversi pacchetti:
    • Smart: 12,99 ->  9,99 €/mese
    • Green: 14,99 >> 12,99 €/mese, energia da fonte rinnovabile;
  • Servizio clienti dedicato;
  • Pagamento con domiciliazione su conto bancario;
  • Bolletta digitale.
Nome Offerta: Enel E Light Impresa
  • Prezzo bloccato per 1 anno F0:   €/kWh
    biorario F1:   €/kWh; F23:   €/kWh;
  • Sconto del 100% sulla spesa materia energia il primo mese;
  • Energia da fonti rinnovabili;
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente;
  • Bolletta digitale.
offerte eni
011 1962 1333
Nome Offerta: Link Business
  • Prezzo bloccato per 1 anno F0:   €/kWh
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta digitale
  • Area clienti e app Eni per autoletture e checkup energetico
Migliori Offerte Gas per Clienti Business
Fornitore Prezzo e vantaggi
offerte sorgenia clienti partita iva
041 852 1269
o
Attiva online
Nome Offerta: Next E-Business
  • Prezzo bloccato per 15 mesi:   €/Smc
  • Buono Amazon fino a 80€ per ogni utenza;
  • Sconto in bolletta fino a 120€ se porti un amico in Sorgenia
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta digitale
offerte luce enel
06 9480 8228
Nome Offerta: E-Light Impresa
  • Prezzo bloccato per 1 anno:   €/Smc
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta digitale
  • Sconto del 100% sulla spesa materia gas il primo mese
offerte eni

011 1962 1333

Nome Offerta: Link Business
  • Prezzo bloccato per 1 anno:   €/Smc
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta digitale