Stop Aumenti Benzina e Bollette! Arriva il Decreto Taglia Prezzi

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 268 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Decreto Taglio Prezzi
Diverse le misure per aiutare l'economia delle famiglie italiane: benzina, bollette, Bonus Energia.

In questi giorni (17 e 18 marzo 2022) una squadra del premier Mario Draghi sta lavorando ad una nuova manovra per calmierare i prezzi dei combustili e fissare un tetto ai prezzi di vendita di gas e energia elettrica.


Molte le opzioni vagliate sul tavolo di lavoro per il Decreto Taglia Prezzi, il primo di almeno due decreti a tema risparmio per il mese di marzo, di cui diamo un rapido riassunto in tabella.

Decreto Taglia Prezzi: le principali manovre
SERVIZIO ATTUAZIONE
Taglio a benzina e gas Taglio di almeno 15 c€/l sul prezzo della benzina.
Stop rincaro bollette luce e gas Differenziare le fonti di accumulo gas di comune accordo sul fronte mediterraneo.
Fondi ristori alle PMI Rinnovo del fondo del fondo di garanzia per le PMI dal valore di 1 miliardo di euro e nuovo fondo in discussione.
Estensione del Bonus Energia Arrivare a 12 milioni di famiglie con il bonus in bolletta per luce e gas.

Dove reperire i fondi per i tagli sui rincari e come porsi rispetto al mercato europeo? Questi i principali interrogativi della commissione presente a Palazzo Chigi e composta da Daniele Franco, Ministro dell'Economia, Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica, Giancarlo Giorgetti, Ministro dello Sviluppo Economico e Roberto Garofoli, Sottosegretario alla Presidenza, cui si unirà lo stesso Mario Draghi in sede di chiusura. Diversi gli interventi mirati a supporto di famiglie e imprese più penalizzate dall’aumento dei costi energetici, il tutto senza ricorrere a uno scostamento di bilancio.

Esploriamo le ipotesi finora comunicate al pubblico, riportate dal quotidiano La Repubblica e dai principali media nazionali.

Carburanti, taglio alla benzina: -0,15 €/l

L'obiettivo maggiormente sotto i riflettori di questa manovra è certamente quello del taglio ai prezzi dei carburanti, cresciuto nelle ultime due settimane a seguito dello scoppio del conflitto russo-ucraino. A tal proposito è previsto un taglio alle accise garantito di almeno 15 centesimi di euro al litro, con la speranza di poter arrivare, fondi successivi permettendo, a scendere nuovamente sotto i 2€/l, misura in linea con gli interventi recenti di Germania e Francia.

Tra i temi legati alla tutela dei consumatore, l'idea di potenziare il ruolo del Garante per la sorveglianza dei prezzi, il cosiddetto Mister Prezzi: il Garante potrà quindi richiedere alle imprese dati, notizie e specifici elementi che hanno portato alle variazioni sul prezzo del carburante. In caso di mancato riscontro entro 10 giorni si prevede una sanzione amministrativa da 500€ fino a 5000€.
Tra le novità di monitoraggio, presente anche la possibilità di nuovi controlli direttamente in loco alle pompe di benzina. Il monitoraggio verrebbe affidato alla struttura Monopoli e Dogane, alla quale si collegano oltre 20 mila pompe di benzina, a fronte dei 22654 impianti totali presenti sul territorio italiano, secondo quando riportato dall'Osservatorio Autopromotec.

I fondi per questa manovra dovrebbero provenire dall’extra gettito dell’IVA sui carburanti incassato negli ultimi mesi, sufficiente per coprire almeno il primo mese in attesa di trovare nuove risorse. Al vaglio delle proposte, si ipotizza di usare anche gli extra profitti delle delle imprese di alcuni settori interessati per finanziare il taglio, come ad esempio le aziende in campo di energie rinnovabili.

Luce e Gas: obiettivo fermare i rincari

Per quanto riguarda le riduzioni in bolletta di luce e gas, l’obiettivo è coordinarsi per la diversificazione delle fonti energetiche nell’area mediterranea con i principali protagonisti europei, questo per chiedere di fissare un tetto al prezzo d’importazione del gas, a un livello che potrebbe aggirarsi tra gli 80 e 100 €/MWh, cercando quindi di porre freno all’impennata dei prezzi. La manovra è stata ipotizzata per ridurre i costi per tutte le famiglie e non solo per determinate categorie a rischio.

Taglio a bollette di luce e gas
Dopo mesi di prezzi da capogiro, finalmente un sospiro di sollievo per le bollette di luce e gas?

Al tavolo delle trattative i premier di Spagna, Portogallo e Grecia, ospiti italiani nella giornata di venerdì 18 marzo 2022, in previsione del consiglio UE 24 e 25 marzo per fare fronte comune.

Agli obiettivi dell'iniziativa si schierano contro in modo netto l’Olanda, che ospita ad Amsterdam la piazza finanziaria per i contratti del gas (mercato olandese del gas, il TTF), e la Germania, la quale importerà per i prossimi anni gas naturale liquefatto.

Rinnovo dei fondi ristori alle PMI

Per le imprese più esposte al caro energia e carburanti che corrono il rischio di fallimento davanti a rincari così alti, come ad esempio le imprese di autotrasporto, il Ministro Giorgetti ha chiesto un rifinanziamento del Fondo di garanzia per le PMI dal valore di 1 miliardo di euro. In aggiunta alla manovra, si prevede anche la creazione di un fondo ad hoc per i ristori dal valore di ulteriori 800 milioni di euro.

Le altre misure del Decreto Taglia Prezzi

Oltre a questi interventi su temi sotto i riflettori da giorni, il Decreto Taglia Prezzi verterà anche su altre misure di tutela, tra cui:

  • Lo stanziamento di nuovi fondi per i rifugiati provenienti dall'Ucraina;
  • L’estensione dei beneficiari per il Bonus Energia, che dovrebbe arrivare a coprire 12 milioni di famiglie con l’innalzamento del tetto ISEE a 20mila euro per tutte le categorie e non solo per famiglie numerose.

Se vuoi approfondire il tema delle risorse energetiche ecco per te alcuni articoli che potrebbero interessarti:

Le news sul mercato energetico
La guerra Russia - Ucraina arriva in bolletta da aprile 2022 Decreto Caro Bollette Bis: aumentano le misure anticrisi
Come ridurre la dipendenza gas dalla Russia? 7 consigli per risparmiare in bolletta luce
Extra Bonus Energia per il 2022: scopri i provvedimenti del Lazio e delle altre regioni Stop aumenti in bolletta dal 1 aprile 2022

Che succederà al mercato dell'energia? Seguici su Telegram!Il canale Telegram di Selectra ti offre tutte le ultime novità del mercato luce e gas. Clicca qui per unirti al canale!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche