Allarme Aumento prezzi Energia: ecco le previsioni (negative) di Nomisma

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 268 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Aumento Prezzi Energia.
A ottobre sono previsti ulteriori rincari del prezzo dell'energia.

Le previsioni sull’andamento del prezzo della luce per il mercato tutelato sono decisamente nefaste. Secondo Nomisma Energia, il quarto trimestre 2022 potrebbe registrare rincari dal 60% al 100%. Andiamo ad approfondire le conseguenze di questo scenario così negativo.


Aggiornamento 29.09.2022: Arrivano i dati reali dell'ARERA, leggi l'articolo sull'impennata dei prezzi da ottobre per rimanere aggiornato!

Previsioni aumento bolletta energia autunno 2022 - Mercato Tutelato
Materia Prima Aumento previsto Quando
Energia Elettrica + 60% 1 ottobre 2022
Gas + 70% 1 ottobre 2022

Fonte: Nomisma Energia

Bollette aumentate del 60%, nel migliore dei casi. È questo lo scenario a cui ci prepara Nomisma Energia, con stime che parlano di rincari senza precedenti sulla bolletta della luce. Vediamo di capirci di più, e soprattutto di cercare di comprendere quale scenario ci aspetta all’inizio di ottobre.

Arriva ottobre, le bollette aumentano del 100%

Chi è Nomisma? Nomisma Energia (nel resto dell’articolo chiamata “Nomisma”) è una società indipendente di ricerca in campo energetico e ambientale. Si occupa di analizzare le dinamiche di mercati e industria.

La data fatidica è sabato 1 ottobre. A partire da quel giorno, infatti, scatterà il trimestre finale dell’anno, cui corrisponde l’aggiornamento delle tariffe luce regolate da ARERA, Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente. Le aspettative sono veramente nefaste, stando almeno a quanto prospettato da Nomisma. Si parla di aumenti del 100%, a meno che il Governo non decida di intervenire in modo decisivo. Le dichiarazioni del presidente Davide Tabarelli, riprese da Ansa, lasciano spazio a poche interpretazioni:

Senza interventi del governo l’incremento della bollette della luce sarebbe addirittura del 100%.

Davide TabarelliAnsa.it, articolo “Bollette: l'allarme di Nomisma, per la luce si rischia un aumento del 60%”

Come anticipavamo in precedenza, un intervento dell’esecutivo potrebbe portare a mitigare il rialzo fino al 60%. Una previsione “comunque devastante per le famiglie”, come sottolinea ancora Tabarelli, che volge lo sguardo anche alle prospettive del mercato gas:

Dopo due trimestri in cui le bollette sono rimaste ferme grazie ai forti interventi del governo, l'Arera è costretta a rivederle al rialzo da ottobre, almeno per quelle dell'elettricità. Per quella del gas, occorre aspettare la fine del mese di ottobre, perché con il nuovo meccanismo approvato la scorsa estate, le variazioni saranno mensili e si determineranno con i prezzi effettivi del mese concluso.

Davide TabarelliAnsa.it, articolo “Bollette: l'allarme di Nomisma, per la luce si rischia un aumento del 60%”

Tabarelli si riferisce correttamente al cambiamento di meccanismo di determinazione del prezzo del gas, che da ottobre sarà su base mensile (per la maggior tutela). Un’operazione pensata soprattutto per venire in soccorso dei fornitori, che potrebbero ritrovarsi in seria difficoltà a sopravvivere a seguito delle continue variazioni all’insù dei mercati. Ne abbiamo parlato diffusamente in “Rivoluzione nella Maggior Tutela Gas: da Ottobre il Prezzo cambia ogni Mese!”

Le occasioni per risparmiare su energia elettrica e metano sono particolarmente rare in un momento del genere. Cercare una offerta capace di aderire maggiormente ai tuoi bisogni, però, è possibile. Chiamaci allo 02 8295 8097 02 8295 8097 (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19). Prendi appuntamento per ottenere una consulenza gratuita e senza impegno.

Quanto costerà la corrente fino a fine anno?

Traducendo il tutto in numeri, si stima che il prezzo dell’elettricità, per i clienti del mercato tutelato, toccherà un nuovo picco di 66,6 centesimi per kWh. Per quanto riguarda il gas, considerando il nuovo metodo di calcolo, si dovrebbe arrivare ad un rialzo del 70%. Una situazione che, secondo Tabarelli, potrebbe essere ancora peggiore, se non fosse che il prezzo di riferimento usato in Italia è leggermente inferiore a quello dei mercati internazionali:

Il prezzo del Psv è un po’ più basso, circa il 10% in meno rispetto al Ttf, questo se non altro aiuta un po'.

Davide TabarelliIlGiorno.it, articolo “Bollette luce e gas: ecco quanto pagheremo in più dall'1 ottobre”

Per fare chiarezza, è bene sottolineare che:

  • Per PSV si intende il Punto di Scambio Virtuale, ovvero il prezzo del gas all'ingrosso in Italia;
  • Per TTF si intende il Title Transfer Facility, mercato virtuale per lo scambio del gas naturale con sede in Olanda, riferimento per tutta l’Europa.

Sull’aumento dei prezzi si sono espressi in molti. Tra questi il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, che spiega quale sarà l’impatto sulla famiglie di questi rincari senza precedenti:

L’ottimistica previsione di un prezzo pari a 66,6 centesimi per kWh porterebbe ad una impennata della spesa per la luce nell’ultimo trimestre, con un maggior esborso per circa 190 euro a famiglia solo tra ottobre e dicembre. A tale aggravio di spesa si dovranno aggiungere i rincari del gas, in nessun modo prevedibili anche a causa della scelta errata di Arera di passare a tariffe mensili e sulla base del mercato Psv, che si presta ad una maggiore volatilità dei prezzi.

Furio TruzziIlGiorno.it, articolo “Bollette luce e gas: ecco quanto pagheremo in più dall'1 ottobre”

Secondo i calcoli di Truzzi, la spesa per una famiglia tipo per l’energia elettrica arriverà a quota 1.232 euro nel 2022, con un aumento di 430 euro rispetto all’anno precedente. Una previsione condivisa anche da Codacons, che parla di spesa raddoppiata rispetto a quanto pagato nel 2020, con aumento medio della bolletta di 500 euro.

Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori, parla invece di aumenti su base annua decisamente pesanti:

Se, e solo se, la stima di Nomisma fosse esatta, allora una famiglia tipo avrebbe un rincaro della bolletta della luce pari a 677 euro su base annua.”

Marco VignolaIlGiorno.it, articolo “Bollette luce e gas: ecco quanto pagheremo in più dall'1 ottobre”

Arrivano altre proposte per abbassare i prezzi! Una delle proposte arrivate è quella di continuare ad essere nell'ora legale per tutto l'anno, o almeno di prorogare l'arrivo dell'ora solare per un altro mese: L'ora legale ci fa risparmiare 3 Miliardi di Euro: Scopriamo perché!

Cosa dovrebbe fare il Governo per arginare questi rincari?

Un momento così critico per famiglie e imprese arriva in un frangente altrettanto critico per la vita politica italiana, che attende l’avvicendarsi tra l’uscente Governo Draghi e l’esecutivo emerso dalle ultime consultazioni elettorali. La politica, in ogni caso, come dovrebbe comportarsi per arginare questa ondata di aumenti che sembra senza fine? Il presidente Codacons, Carlo Rienzi, propone una soluzione:

Un rincaro delle tariffe del 60% darebbe il colpo di grazia alle famiglie in difficoltà e renderebbe insostenibile la spesa per l’energia per migliaia e migliaia di imprese ed esercizi commerciali, portando le attività al default con effetti diretti sull’occupazione. Per tale motivo riteniamo che il prossimo Governo non abbia altra strada che quella del tetto massimo ai prezzi dell’energia.

Carlo RienziIlGiorno.it, articolo “Bollette luce e gas: ecco quanto pagheremo in più dall'1 ottobre”

Sulla situazione riguardante il gas, invece, si è espresso Luca Dal Fabbro, presidente Iren, che dalle pagine de Il Sole 24 Ore spiega:

Questo inverno il gas non penso che mancherà. Penso che avremo delle crisi di prezzo con oscillazioni in alto e in basso. È su quello che dobbiamo lavorare.

Luca Dal FabbroIl Sole 24 Ore.it, articolo “Luce e gas, dal 1° ottobre i maxi rincari arrivano alle famiglie”

Tutte questioni che il Governo – qualsiasi esso sia – sarà chiamato evidentemente a risolvere in fretta.

Le occasioni per risparmiare ci sono: basta scegliere l’offerta giusta

Rimani aggiornato con il canale Telegram di Selectra Con il canale Telegram di Selectra hai modo di essere sempre aggiornato su tutte le ultime notizie del mercato luce e gas. Clicca qui per unirti al canale.

Il mercato libero reagisce ai tremendi rincari di luce e gas cercando di mettersi al riparo. Ciò significa che le offerte con tariffa bloccata, diventate insostenibili per molti fornitori, tranne rari casi sono letteralmente uscite di scena. Ne abbiamo parlato a fondo nel nostro articolo dedicato alla scomparsa del prezzo fisso.

D’altra parte, anche nella situazione particolarmente complessa in cui ci troviamo al momento è possibile cercare di ottimizzare la gestione delle utenze di metano ed energia. Puoi farlo scegliendo un’offerta giusta per le tue esigenze, che magari include bonus e vantaggi per te rilevanti. Per confrontare le proposte top del momento, dai uno sguardo a questa tabella:

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Novembre 2022
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese)
first-place

Prima Posizione
NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
LUCE: 77,5 €
GAS: 138 €


Attiva online Sconto 96€ Attiva online (Sconto 96€)
secondo

Seconda Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 81,6€
GAS: 155€


02 8295 8095 Attiva online Sconto 150€Attiva online (Sconto 150€)
third-place

Terza Posizione
Eni Trend Casa Luce e Gas

eni
Tariffa indicizzata
LUCE: 93,5 €
GAS: 159,5 €


02 8295 8093 Attiva online sconto 12€ Attiva online (Sconto 12€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 96€, con Eni hai uno sconto di 12€ se scegli la domiciliazione, mentre con Sorgenia lo sconto è di 50€ ad utenza attivata (150€ se attivi luce, gas e fibra)

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche