Poste entrerà nel mercato energia dal 2022!

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia oltre 700€ su Luce e Gas, è Gratis!

Confronta ora le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Poste Italiane entra nel settore Energia
Grandi cambiamenti per Poste Italiane: entro il 2022 entrerà nel settore energia con nuovi servizi e offerte

Poste Italiane, durante il "2024 Sustain & Innovate" ha presentato i suoi nuovi obiettivi di business. Una delle più grandi novità è rappresentata dall'idea di lanciare un'offerta "equa, competitiva e customer friendly" nel mercato luce e gas entro il 2022.


Tutte le novità del settore a portata di mano! Abbiamo creato un canale Telegram per tenerti sempre aggiornato sulle news del mondo dell'energia e sui gruppi che ne fanno parte. Ogni giorno per te tante nuove informazioni divulgate in tempo reale. Iscriviti ora cliccando qui e unisciti alla community luce e gas più importante in Italia.

Il 19 marzo si è tenuto l'ultimo Consiglio di Amministrazione Poste Italiane, presieduto da Maria Bianca Farina, in cui è stato discusso il "2024 Sustain & Innovate". Questo progetto strategico rivela gli obiettivi e le nuove strade che percorrerà Poste nei prossimi 4 anni.

E qui la bomba che, siamo certi, creerà effetti sismici nel mercato luce e gas: Poste Energia! È previsto il lancio, entro il 2022, di una gamma di servizi e offerte energetiche bilanciate sull'andamento del mercato e pensate per le persone e le loro specifiche esigenze.

Cosa propone Poste Italiane per il mercato dell'energia?

Quando Stefano Fumi, CEO di NeN, è passato a Poste Italiane, circa tre settimane fa, si avvertiva aria di cambiamento. Infatti, questo passaggio ha generato numerosi rumors che sono stati confermati in questi giorni durante la "2024 Sustain & Innovate", Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane, in cui è stato lanciato il nuovo piano di business.

Questo evento segna una svolta per il gruppo, perché rivela che le prossime strade coinvolgeranno diversi settori sì, ma con un approccio energy-fintech tutto nuovo: sostenibile, tecnologico e focalizzato sui clienti.

"Sfrutteremo le competenze cross-selling e up-selling in Payments & Mobile, confermando la leadership nei pagamenti digitali, introducendo la connettività a banda larga e entrando nel mercato dell'energia e del gas nel 2022 con un'offerta equa, competitiva e customer friendly."

Matteo Del FanteAmministratore Delegato e Direttore Generale

In particolare, quello che hanno previsto per il settore energia è rientrare tra i primi 5 top leader di settore ideando servizi, promozioni e offerte in grado di rispondere alle esigenze dei clienti in modo bilanciato, 100% green e al passo con i tempi. Tutto questo, entro il 2022.

Inoltre, Poste Italiane, si vuole impegnare concretamente per ridurre le emissioni fino a eliminarle totalmente entro il 2030.

"A conferma della rilevanza dei temi ambientali per la nostra strategia, Poste Italiane diventerà un'azienda a emissioni nette zero entro il 2030."

Matteo Del FanteAmministratore Delegato e Direttore Generale

"2024 Sustain & Innovate": il nuovo piano di investimenti

I punti e gli obiettivi prefissati da Poste Italiane sono tanti, in comune hanno il voler raggiungere le persone e agevolare la loro vita contribuendo ad aumentare valore e utili in modo sostenibile. Questo bisogno di accelerare i tempi di crescita, infatti, è stata una conseguenza naturale del delicato periodo storico che stiamo vivendo e della volontà di raggiungere nuovi segmenti di mercato per movimentare l'attuale economia in crisi.

"Poste Italiane è il più prezioso motore italiano di innovazione e digitalizzazione, che collega fisicamente e digitalmente clienti, cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione."

Matteo Del FanteAmministratore Delegato e Direttore Generale

Il piano, che si basa sull'esecuzione e l'evoluzione di Deliver22, la precedente architettura strategica a 5 anni presentata dall'azienda, vuole anche raggiungere obiettivi di business concreti. Infatti, tra i punti più importanti c'è la volontà di incrementare il fatturato netto annuale e gli investimenti (61% IT, 22% immobiliare e 17% altro) per migliorare le strutture e generare innovazione.

In generale, il gruppo basa l'attuale proposta su diversi segmenti e nuovi segmenti: Posta, Pacco e Distribuzione; Servizi finanziari; Servizi Assicurativi; Pagamenti e Mobile; Capitale Umano.

  • Cosa Prevede il "2024 Sustain & Innovate nel concreto":
  • Aumento dell'utile netto del 33% rispetto al 2020;
  • Politica dei dividendi trasparente e sostenibile in crescita del 6% ogni anno, fino al 2024
  • Spostare il focus del business da posta a pacchi, aumentando del 50% i ricavi;
  • Tagli delle emissioni, fino a una totale rimozione entro il 2030;
  • Introduzione di connettività a banda larga;
  • Nuova offerta di servizi energetici con un approccio Energy-Fintech;
  • Investimenti nell'innovazione per diventare i primi utenti di servizi Cloud nel Paese;
  • Incremento nell'erogazione di carte di pagamento e portafogli elettronici.

Poste Italiane, quindi, non dimentica il suo ruolo in Italia e l'impatto che ha sulle persone, sulle strutture pubbliche, amministrative e sulle aziende del Paese. Infatti, ampliando le sue prospettive investimento e aprendosi a nuovi settori (come il mercato dell'energia) oggi, nella situazione in cui ci troviamo, può fare la differenza.

"Forniamo nuovi prodotti e servizi che aiuteranno i nostri clienti, le imprese, la Pubblica Amministrazione e il Paese nel suo insieme per gli anni a venire, con l'impegno a creare valore significativo per tutti gli stakeholder."

Matteo Del FanteAmministratore Delegato e Direttore Generale

Una sorpresa per tanti, un piccolo terremoto nel mercato energetico italiano. Seguiteci sul canale telegram e sulle nostre pagine social, continueremo a seguire l'evoluzione di questi progetti e, in tempo reale, a tenerti aggiornato!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche