Dal 15 ottobre 2014 il nuovo libretto per gli impianti termici

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.


nuovo libretto per caldaie

Nuovo libretto per caldaie e condizionatori!

Il Decreto del 10 febbraio 2014 prevede l'utilizzo del nuovo libretto e dei moduli per il controllo dell’efficienza energetica per tutti gli impianti termici presenti nelle abitazioni degli italiani. Il termine ultimo, inizialmente fissato a giugno, è stato prorogato.

L'obbligo è scattato dal 15 ottobre 2014, e non riguarda solo gli impianti di riscaldamento come caldaie e pompe di calore, ma anche i sistemi di climatizzazione, impianti solari e teleriscaldamento.

Lo scopo principale è stato quello di includere gli impianti di climatizzazione, molto diffusi ma finora esclusi, e di fornire uno strumento il più possibile flessibile, tramite l'utilizzo delle schede componibili.

Nel dettaglio sarà obbligatorio:

  • il nuovo libretto per tutti gli impianti, sia esistenti che di nuova installazione
  • la compilazione del “Rapporto di efficienza energetica”, quando viene effettuata la manutenzione o il controllo degli apparecchi, con o senza produzione di acqua calda sanitaria:
    • per la climatizzazione invernale di potenza utile nominale maggiore di 10KW
    • per la climatizzazione estiva di potenza utile nominale maggiore di 12 KW

Il nuovo libretto

Il nuovo libretto, che sostituisce i precedenti “libretto di impianto” e “libretto di centrale”, è unico per tutti gli impianti termici, di qualsiasi potenza e tecnologia, compresi quelli ad energia rinnovabile.
Il modello è infatti personalizzabile e costituito da tante schede assemblate in funzione degli apparecchi e degli elementi dell'impianto. La compilazione, a cura del responsabile dell’impianto, può essere sia in forma artacea che nella modalità digitale.

Scarica il Libretto impianto con le istruzioni per la compilazione clicca qui

Il Rapporto di controllo di efficienza energetica

Il “Rapporto di controllo di efficienza energetica”, conforme ai modelli allegati alla normativa, sono divisi in base alla tipologia di generatore:

  • Gruppi termici: rapporto di tipo 1 - Scarica il modello
  • Gruppi frigo: rapporto di tipo 2 - Scarica il modello
  • Scambiatori: rapporto di tipo 3 - Scarica il modello
  • Cogeneratori: rapporto di tipo 4 - Scarica il modello

I rapporti sono la certificazione che il controllo effettuato è avvenuto in conformità alle norme UNI.
Per entrambi i documenti, nel caso l'impianto fosse composto da più generatori, ad esempio per il riscaldamento e per il condizionamento, dovranno essere redatti due distinti libretti.

Scarica le note per la compilazione dei rapporti di controllo di efficienza energetica clicca qui

Quando mettersi in regola?

Il responsabile della compilazione del libretto è formalmente il cittadino, che si dovrà mettere in regola in occasione della prima verifica. Quindi secondo le scadenze di manutenzione degli impianti, saranno via via compilati i nuovi libretti.
I controlli sull'efficienza delle caldaie iniziano (in genere ogni 2 o 4 anni) a seconda di quanto stabilito dalla normativa regionale, si aggiungono a quelli sulla sicurezza e salubrità dell'impianto, definiti in genere dal manutentore.

Chi non sarà in regola può incorrere in una sanzione che parte dai 500 ai 3.000 euro!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche