Più Potere e più Controllo all'ARERA: Risparmio del 40% sul Gas

più potere Arera
Norma al Decreto Energia: 40% di risparmio sul gas per il mercato tutelato.

Nuova norma nel Decreto Bollette: si punta a eliminare l'eccessiva speculazione che avviene sui prezzi del gas e dell'energia elettrica. L'ARERA assume più potere e cambia il sistema di calcolo per il costo energia fino ad uno risparmio del 40%.


In un periodo di crisi energetica così profonda, il governo e l'ARERA si adoperano per evitare che si faccia un'eccessiva speculazione sui prezzi dell'energia. Cambiando il sistema di calcolo del costo della materia prima l'ARERA potrebbe ottenere un risparmio del 40% sui prezzi del gas.

Nuovo calcolo per le bollette: cosa fa l'ARERA?

L'Autorità di Regolamentazione per Energia Reti e Ambienti (ARERA) ha, fino ad ora, calcolato l'indice PFOR (indice trimestrale per il prezzo del gas) sulla base del TTF (valore del mercato energetico olandese). Quest'ultimo ha un andamento irregolare, che in questo periodo storico sta subendo delle forti oscillazioni, che portavano anche l'indice italiano a salire in modo vertiginoso.

Da questo momento le cose cambiano, in quanto l'ARERA complice anche di Mr Prezzi e dell'Antitrust, ha svolto delle indagini volte al cambiamento dei parametri di calcolo prendendo in considerazione non solo il valore del mercato olandese, ma anche e soprattutto i reali costi di approvvigionamento dei contratti tra le aziende private di esportazione e importazione della materia prima. 

Quale sarà il risparmio sulla materia prima gas ora? Ci potrà essere un risparmio sul prezzo della materia prima gas di circa il 40%. Se, come riporta Il Messaggero, il prezzo del gas all'interno del TTF oggi viene venduto ad una somma di 100 €/MWh (unità di misura per l'energia), agli importatori costa 60 €/Mwh. Con delle indagini svolte dal 6 aprile fino ad ora, infatti, si è riscontrato che la differenza tra l'indice del mercato olandese e i prezzi reali con cui viene importato il gas hanno un distacco pari al 40%.

La nuova norma approvata dalla Camera e aggiunta al già esistente Decreto Energia 2022, ha quindi l'obiettivo di bloccare la speculazione finanziaria, basandosi non più solo sul TTF ma anche sul reale ammontare dei prezzi a cui il gas viene comprato. L'iter è stato confermato anche nel Decreto Aiuti e Energia, successivo di poche settimane rispetto al precedente.

L'ARERA avrà quindi il compito di effettuare una valutazione reale e concreta sui prezzi del gas per evitare, in un momento di così forte incertezza economica, la speculazione e arginare i rialzi. In questo modo gli indici del mercato a maggior tutela e le offerte del mercato libero che seguono le tariffe del tutelato subiranno un forte ribasso del costo della materia prima gas. 

Scopri anche la bolletta 2.0 di ARERA in arrivo dal 2023.

Come si arriva alla nuova norma del Decreto Bollette? 

Mr Prezzi, insieme all'Antitrust e ad ARERA hanno avviato un operazione di controllo e supervisione di tutti i soggetti che hanno sottoscritto contratti pluriennali per l'importazione del gas in Italia. La sensazione di sottofondo era quella (poi confermata dai fatti) che gli enti privati, avendo stabilito contratti duraturi, un anno fa o più, per enormi quantità di materia prima riuscissero ad ottenere prezzi molto più bassi di quelli che segnalava il mercato olandese e seguiva quello italiano.

Cos'è Mr Prezzi? Mister Prezzi è il Garante per la sorveglianza dei prezzi, con funzione di controllo e verifica, su segnalazione dei cittadini, per arginare i fenomeni speculativi. Il suo compito è quindi quello di trovare anomalie e malfunzionamenti dei mercati, proponendo al Governo delle azioni mirate o strutturate. Ulteriore compito, come in questo caso, è quello di riferire dinamiche sospette dei prezzi al Ministero dello Sviluppo Economico, che provvede in seguito ad avviare delle segnalazioni all'Antitrust.

In questo modo, le società private, acquistando a costi inferiori e rivendendo ai prezzi trimestrali stabiliti dell'ARERA (PFOR) sulla base del mercato olandese, riuscivano ad ottenere un guadagno estremamente a rialzo, speculando così su una situazione di crisi energetica ed economica.

Oltre al tema degli extraprofitti, questo prezzo si ribalta su tutte le bollette gas dei clienti domestici del tutelato, e parliamo di oltre il 37% del totale delle utenze gas. La manovra è anche e soprattutto per loro.

Per questi motivi, il 30 marzo del 2022 l'ARERA ha emanato una delibera in cui si è chiesto a tutte le aziende di importazione del gas una copia integrale dei contratti di approvvigionamento. In questo modo è stato possibile individuare i contratti più rappresentativi, prendendo in considerazione le società più importanti di importazione di gas in Italia. A questi è stato chiesto di inviare un resoconto completo dei contratti stipulati entro il 6 aprile 2022. Per quanto riguarda i nuovi contratti invece, la scadenza è entro 15 giorni dalla sottoscrizione. Stessa tempistica vale anche per la modifica, proroga o revisione di contratti già esistenti.

Crisi energetica: le iniziative del Governo

Dai primi mesi del 2022 la crisi energetica ha iniziato a pesare molto sui prezzi delle bollette, portando lo Stato a mettere in atto diverse manovre per contrastare il peso economico che gravava sui cittadini. Qui elenchiamo una serie di provvedimenti presi dal Governo, all'interno del decreto Caro Bollette Bis, per diminuire la pressione economica messa in atto dall'aumento vertiginoso dei prezzi della materia prima.

  • Provvedimenti per luce e gas:
  • Taglio degli oneri di sistema sulle bollette della  luce e del gas per famiglie e PMI;
  • IVA abbassata fino al 5% sulla bolletta del gas;
  • Credito d'imposta per le imprese "energivore" e "gasivore";
  • Bonus Sociale è stato potenziato a sostegno delle famiglie direttamente in bolletta;
  • Fondi destinati a comuni e impianti sportivi per coprire i costi delle bollette;
  • Sostegno per le strutture sanitarie impegnate della quarta ondata virale del COVID-19
  • Incremento della produzione di gas naturale.

Spagna e Portogallo impongono tetto massimo al Prezzo Gas: e l'Italia?Per far fronte al caro bollette, Spagna e Portogallo impongono un tetto massimo al prezzo del gas metano. L'Italia non ha impiegato questo piano all'interno della propria strategia, come spiegato nella nostra news.

News del mercato energia

Se ti interessa il tema delle risorse energetiche, gli andamenti di mercato o vuoi approfondire le nuove manovre di governo puoi consultare i nostri articoli più recenti in merito. Scegli quello che più ti interessa!

📰 Le news sul mercato energetico
La guerra Russia - Ucraina arriva in bolletta da aprile 2022 Decreto Caro Bollette Bis: aumentano le misure anticrisi
Come ridurre la dipendenza gas dalla Russia? 7 consigli per risparmiare in bolletta luce
Extra Bonus Energia per il 2022: scopri i provvedimenti del Lazio e delle altre regioni Stop aumenti in bolletta dal 1 aprile 2022

Come cambierà la tariffa del gas? Seguici su Telegram!Il canale Telegram Selectra ti offre in anteprima tutte le ultime novità del mercato luce e gas, suggerimenti su come risparmiare in bolletta e la guida alle offerte del momento.
Clicca qui per unirti al canale!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche