Niente proroga per il tutelato gas: cosa fare ora?

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

Mancata proroga tutelato gas.
Il Governo mette a tacere le voci su una proroga del mercato tutelato gas: vediamo perché.

Pubblicato da Francesco Ursino e revisionato da Marina Lanzone il 22 novembre 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 5 min.

Chi si attendeva una proroga del mercato tutelato gas rimarrà deluso: il ministro Pichetto Fratin ha confermato che il regime tariffario gestito da ARERA terminerà a gennaio 2024, come previsto. Scopriamo i motivi del mancato rinvio e cosa devono fare gli utenti adesso.

A meno di colpi di scena che a questo punto avrebbero davvero del clamoroso, il mercato tutelato gas terminerà a gennaio 2024. Cerchiamo subito di capire i punti salienti della vicenda:

Mancata proroga tutelato gas: cosa succede?
La scadenzaChi riguarda?Cosa fare
Il termine del mercato tutelato gas è confermato a gennaio 2024. L'ipotesi di una proroga è stata ufficialmente smentita.Tutti gli utenti che fanno parte del mercato libero gas (oltre 6 milioni di famiglie).È possibile passare fin da subito al mercato libero; in mancanza di una scelta, alla scadenza del tutelato i clienti vulnerabili entreranno nel Servizio di Tutela della Vulnerabilità; per i non vulnerabili, sono previste tariffe PLACET apposite.
Info Passaggio Mercato Libero02 8295 8097
Info Passaggio Mercato Libero

Non ci sarà quindi l’attesa proroga, che avrebbe potuto dare maggiore tempo agli utenti per prepararsi a un salto così importante. Il calendario della chiusura del mercato di maggior tutela rimane perciò quello fissato nelle scorse settimane, ovvero:

  • 💡 luglio 2024 per la luce;
  • 🔥 gennaio 2024 per il gas.

In qualche modo, quindi, il passaggio tra tutelato gas e mercato libero avverrà tra poco più di un mese. Per arrivare preparato all’evento, iscriviti al nostro canale Telegram. Potrai leggere news aggiornate, conoscerai nuovi modi per alleggerire la bolletta e avrai modo di interagire con gli utenti della community.

Detto questo, cerchiamo di capire per quale motivo il Ministro dell'Ambiente Pichetto Fratin, che aveva accennato a un possibile rinvio, è tornato indietro sui propri passi, spazzando via le illusioni delle scorse settimane.

I perché della mancata proroga e le dichiarazioni di Pichetto Fratin

Non più tardi di una settimana fa, il Ministro Gilberto Pichetto Fratin si esprimeva in questi termini sul possibile rinvio del mercato tutelato gas:

“Sulla fine del mercato tutelato è in corso un’interlocuzione con l’Unione Europea. Rispetto alla scadenza del 10 gennaio 2024, vogliamo garantire più tempo ai cittadini affinché siano adeguatamente informati e per evitare eccessivi disagi.”

Gilberto Pichetto FratinCorriere.it, articolo “Proroga del mercato tutelato? Pichetto: «Dialogo con Ue per garantire tempi tecnici»”

L'interlocuzione a cui accennava il ministro non sembra aver portato buone notizie, visto che oggi il titolare del dicastero sembra essere ora di tutt’altro avviso:

Non ho mai pensato a una proroga sulla fine del mercato tutelato. Il 10 gennaio ci sono le gare. Faremo delle valutazioni rispetto ai vulnerabili, che vengono trattati con una metodologia diversa rispetto ai non vulnerabili. E poi con ARERA stiamo definendo le modalità di attuazione.”

Gilberto Pichetto FratinItaliaoggi.it, articolo “Niente proroga per le bollette”

Il cambio di direzione intrapreso dal Governo è dovuto evidentemente agli obblighi prefissati dal PNRR, che vede nel passaggio al mercato libero una riforma giudicata essenziale dall'Unione Europea. Difatti, da questo punto di vista l'esecutivo guidato da Giorgia Meloni sembra avere le mani legate, e un raggio d'azione piuttosto ridotto. Alla luce di ciò, appare improbabile che le scadenze già in corso vengano spostate più avanti.

Cos'è il PNRR?

PNRR è l'acronimo di Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Approvato nel 2021 dall'allora Governo Draghi, si tratta di un piano formato da diverse riforme mirate a rilanciare l'economia dopo la pandemia di COVID-19. L'iniziativa viene finanziata da fondi comunitari, con l'Unione Europea che vigila sul corretto svolgimento delle diverse riforme. Tra queste rientra proprio il passaggio definitivo al mercato libero di luce e gas.

Cosa succederà al termine della maggior tutela gas?

Il ministro Pichetto Fratin parlava nella sua dichiarazione di utenti vulnerabili e non. Cosa significa di preciso?

Per facilitare la gestione delle utenze nel delicato momento del passaggio tra mercato tutelato e libero, sono stati individuati specifici requisiti che identificano lo status dei vari clienti. Si arriva così alla definizione di vulnerabili e non vulnerabili.

Per essere considerato un utente vulnerabile gas, allora, è necessario possedere almeno una di queste caratteristiche:

  • versare in condizioni economiche svantaggiate e avere diritto al bonus sociale;
  • essere titolare di un'utenza posta in strutture abitative di emergenza a seguito di terremoti e altri eventi calamitosi;
  • avere un’età superiore a 75 anni;
  • presentare condizioni di disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 104/92.

Gli utenti di questa categoria possono rientrare in due casistiche distinte:

  • chi non sceglie un fornitore del mercato libero, dal gennaio 2024 entrerà nel Servizio di Tutela della Vulnerabilità;
  • in alternativa, è possibile attivare un'offerta del mercato libero con il proprio fornitore attuale o qualsiasi altro venditore.

Gli utenti non vulnerabili che non passano al mercato libero, invece, verranno indirizzati su offerte PLACET apposite. Per spiegare meglio questi passaggi importanti, i fornitori hanno inviato specifiche comunicazioni ai propri clienti. Ne parliamo diffusamente in questi speciali:

Cosa cambia tra maggior tutela e mercato tutelato?

La maggior tutela è il regime tariffario gestito da ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Ne fanno parte tutti gli utenti che non hanno mai cambiato fornitore, anche dopo la liberalizzazione del mercato, avvenuta nel 1999. Le condizioni tariffarie ed economiche sono perciò standardizzate, senza la presenza di bonus e vantaggi esclusivi. Tutti elementi che invece possono essere presenti nelle offerte del mercato libero. In questo ambito tariffario, le aziende si fanno concorrenza attraverso offerte dalle strutture di prezzo differenti e con pacchetti di servizi aggiuntivi.

Cosa fare adesso? Passa al mercato libero gas

Se vuoi iniziare a considerare le offerte del mercato libero più interessanti, non devi fare altro che dare uno sguardo a questa tabella.

Offerte Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Febbraio 2024
POSIZIONENOME OFFERTAPREZZO e Spesa Mensile *
primo


Prima Posizione

Enel Sempre con Te Flex Gas

logo-enel
Tariffa indicizzata
PSV + 0,040 €/Smc
GAS: 79,8 €/mese

06 9480 8228Attiva oraAttiva ora
secondo


Seconda Posizione

Plenitude Trend Casa

iren
Tariffa Indicizzata
PSV + 0,10 €/Smc
GAS: 83,4 €/mese

02 8295 8093 Attiva online Attiva online
terzo


Terza Posizione

NeN Special 48 Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
Esclusiva online
0,59 €/kWh
GAS: 85,2 €/mese

Attiva online Sconto 48€ Attiva online (Sconto 48€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio: perché a volte la spesa mensile è minore con un prezzo al metro cubo più alto?La bolletta può essere più bassa, nonostante il prezzo gas sia superiore, per diversi motivi: nella spesa in euro al mese rientra il costo fisso anno, che cambia tra le tariffe, e poi per gli sconti applicati: NeN, ad esempio, ti regala 48€ a utenza.

La varietà è notevole, con offerte a prezzo fisso e variabile, tanti pacchetti di bonus e servizi aggiuntivi. Per altre informazioni, telefona allo 02 8295 809702 8295 8097prenota un appuntamento: potrai parlare con un Esperto Energia per ottenere consulenze totalmente gratuite e senza impegno.

Fine Tutela Luce: arrivata la conferma!

Con il nuovo Decreto Energia, pubblicato a fine novembre, il Governo ha azzerato definitivamente le speranze di utenti e associazioni di consumatori, che volevano un ulteriore rinvio del mercato tutelato. 

Quindi le date di luglio 2024 per la luce e gennaio 2024 per il gas sono definitivamente confermate.

Il mercato libero può far paura, ma è una grande possibilità di risparmio per gli utenti. Non ci credi? Leggi: "Fine mercato tutelato luce e gas: una brutta notizia o un'opportunità?".

Ti potrebbe interessare anche