Decreto Energia: no alla proroga del tutelato, sì al rinnovo del Bonus Sociale

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

Decreto Energia.
Il nuovo Decreto Energia del Governo Meloni va a sostegno di imprese e consumatori: vediamo in che modo.

Pubblicato da Francesco Ursino e revisionato da Marina Lanzone il 26 settembre 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 7 min.

Il nuovo decreto energia del Governo Meloni mette in campo 1,3 miliardi di euro per venire incontro a famiglie e aziende in difficoltà. A sorpresa, non scatta la proroga del mercato tutelato, ma i provvedimenti per alleggerire le bollette luce e gas sono molti: scopriamoli insieme.

Misure contro il caro-prezzi e di sostegno alle famiglie e alle imprese. Il Consiglio dei Ministri di lunedì 25 settembre 2023 sceglie queste parole per identificare il nuovo Decreto Energia a sostegno di utenti privati e attività imprenditoriali.

Un provvedimento che introduce misure in materia di energia, oltre a interventi per sostenere il potere di acquisto. Analizziamo gli interventi in materia di spesa luce e gas grazie a questa tabella:

I provvedimenti principali del Decreto Energia
ProvvedimentoDescrizione
No proroga tutelatoLa tanto attesa proroga del mercato tutelato non è stata inserita nel Decreto Energia.
Incremento bonus bolletteIl bonus sociale per le bollette luce e gas viene rinnovato per il quarto trimestre 2023 e integrato con ulteriori benefici per le famiglie in difficoltà.
Conferma delle misure sul gasIVA e oneri delle bollette del gas continuano a essere oggetto di tagli e riduzioni, per fatture più leggere e sostenibili.
Sostegni per le aziende energivoreSulla scia delle nuove linee guida europee, viene modificata la disciplina dei sostegni per le imprese energivore.

Questi provvedimenti tendono quindi a supportare famiglie e imprese in un momento di forte difficoltà. Vuoi sapere se nel breve termine arriveranno altri bonus e sostegni? Iscriviti al nostro canale Telegram: potrai leggere news sempre aggiornate sul mercato luce e gas, scoprirai nuovi modi per risparmiare in bolletta e potrai interagire con la community energia più grande d'Italia.

La sorpresa: nessuna proroga per il mercato tutelato!

Il primo elemento che vogliamo analizzare, in realtà, non trova spazio tra i provvedimenti del Governo. Si tratta della mancata proroga del mercato tutelato, soluzione che invece era stata preventivata da alcuni esponenti dello stesso esecutivo nei giorni scorsi.

Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica, non più tardi di settimana scorsa affermava che l’esecutivo stava “facendo delle valutazioni” riguardo alla fine del tutelato. L'obiettivo era evitare gli effetti negativi di quella che veniva definita una “bomba sociale”, come spiegavamo nell'articolo sulla (ormai sfumata) proroga del mercato tutelato.

Il confronto con gli altri esponenti del Governo, pertanto, deve aver fatto tornare il titolare del dicastero dell’ambiente sui suoi passi. Andiamo allora a riepilogare le date di chiusura del mercato tutelato dopo nuovo il Decreto Energia:

Fine mercato tutelato: data prevista per ogni tipologia di utenza - Aggiornato a Giugno 2024
TIPO UTENZACARATTERISTICHEDATA FINE TUTELATO
CLIENTI DOMESTICI
💡 Energia Elettrica
Consumatori singoli, famiglie e associazioni.1 luglio 2024
CLIENTI DOMESTICI
🔥 Gas
Consumatori singoli, famiglie e i condomini uso domestico.1 gennaio 2024
MICROIMPRESE 💡Le microimprese * che non rientrano nei requisiti di cui sopra, con meno di 10 dipendenti e fatturato inferiore a 2 milioni di €.1 aprile 2023
AZIENDA (PMI) 💡Aziende * tra 10 e 50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di €, oppure potenza impegnata del punto prelievo maggiore di 15 kW.gennaio 2021

*Le caratteristiche e i requisiti di tali aziende sono definiti in accordo alla definizione comunitaria vigente in materia e riportati in tabella. Il servizio a tutele graduali sarà rivolto ai domestici a partire da luglio 2024, mentre per le aziende (PMI) è attivo da gennaio 2021 e per le microimprese da aprile 2023.

Tutto rimane come nei giorni scorsi: i dubbi sul passaggio al mercato libero rimangono, ma il Governo sembra intenzionato ad andare dritto per la sua strada. Se anche tu hai interrogativi in merito, il nostro speciale su cosa succederà con la fine del mercato tutelato potrebbe aiutarti a trovare qualche risposta.

Aggiornamento Ottobre 2023 A pochi giorni dall'uscita del decreto, qualcosa sta già mutando. Il Governo Meloni è tornato a parlare di un possibile slittamento della scadenza del tutelato, sia per le utenze gas sia per quelle luce!

L’incremento e la proroga del bonus bollette

Nell’ambito dei provvedimenti destinati a sostenere il potere di acquisto delle famiglie si inserisce la proroga del bonus bollette. Questo il dettaglio più interessante:

È previsto un prolungamento del bonus luce e gas fino al quarto trimestre 2023. Il provvedimento, come accade già ora, è destinato ai nuclei familiari con ISEE fino a 15mila euro, soglia che sale a 30mila euro con i nuclei di almeno quattro figli. L'intervento interessa chi è già beneficiario del bonus sociale luce e gas per difficoltà economiche o problemi gravi di salute.

Per finanziare la misura sono previsti circa 300 milioni di euro, così da estendere la copertura del bonus fino a fine anno. L’obiettivo del Governo, per i soggetti coinvolti, è quello di ridurre la spesa del 30% per l’energia elettrica e del 15% per il gas rispetto ai livelli attuali.

In aggiunta a questo provvedimento, si segnala l’integrazione di un contributo straordinario alle spese di riscaldamento per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2023. Il beneficio riguarda i clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico. L'importo cresce con il numero di componenti del nucleo coinvolto, secondo le dinamiche già previste per il bonus sociale.

Viene così scongiurata la paura degli scorsi mesi, relativa a un possibile stop del bonus bollette luce e gas. Facciamo quindi un riepilogo dei requisiti richiesti per accedere a questo beneficio:

 
Bonus Luce e Gas per disagio Economico: Rinnovo Automatico dal 2022

REQUISITI ED ISEE*

BONUS

COSA CAMBIA

ISEE non superiore a 15.000€.

BONUS LUCE
dai 125€/anno ai 173€/anno

BONUS GAS
dai 32€/anno ai 264€/anno

Dal 1 gennaio 2021, l'accesso al bonus avverrà con rinnovo automatico. Ogni anno, sarà sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni agevolate.

Se famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico) ISEE non superiore a 30.000€.
Titolarità del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Per Maggiorni Informazioni 02 8295 8097 02 8295 8097

*Per l'accesso al bonus sarà sufficiente rispettare uno solo dei requisiti di ammissibilità sopra esposti.

Infine, per fare ordine tra i tanti bonus introdotti da questo Governo (e da quelli precedenti), ci sono i nostri speciali aggiornati:

Guida ai bonus 2023

Bonus ristrutturazioni 2023

Bonus idrico 2023

Bonus Mobili 2023

Bonus Condizionatori 2023

Ecobonus 2022-2023

Ma esistono dei Bonus Sociali per i vulnerabili? Sì, ma non per tutti! Scopri quali categorie ne hanno diritto.

Confermate le misure per alleggerire la bolletta gas

Un altro intervento legato al sostegno degli utenti riguarda le bollette del metano. In particolare:

Viene confermato l’azzeramento degli oneri di sistema relativi al gas naturale. Allo stesso tempo, continua a essere applicata un'aliquota IVA al 5%.

Se non capisci in che modo imposte e oneri di sistema influenzano il costo delle fatture del metano, ti rimandiamo al nostro speciale sulle bollette gas. Al suo interno trovi le spiegazioni dettagliate delle varie componenti che vanno a formare il prezzo da pagare.

Aggiornamento novembre 2023: prezzi gas in aumento! L'ARERA ha reso noti i prezzi gas, validi per le bollette di settembre 2023. Nonostante la conferma dell'IVA al 5% e dell'azzeramento degli oneri di sistema, le bollette del tutelato hanno subito un rialzo. Il trend è proseguito anche per le bollette di ottobre 2023. Sei cliente del mercato regolamentato gas? Scopri quanto andrai a pagare di metano il prossimo mese!

Cerchi un altro modo per risparmiare in bolletta? Scegli una nuova offerta!

Il nuovo Decreto Energia vuole aiutare famiglie e attività imprenditoriali alle prese con un costo della vita sempre più alto. Per affrontare con maggior serenità l’arrivo delle bollette, però, puoi agire in prima persona e scegliere un'offerta luce e gas più vicina alle tue reali necessità. Prendi spunto dalle tariffe più interessanti del momento riportate in questa tabella:

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Giugno 2024
POSIZIONENOME OFFERTASPESA* (€/mese)
first-place


Prima Posizione

Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 43€
GAS: 76€

02 8295 8095 Attiva online Sconto 60€ Attiva online (Sconto 40€)
secondo


Seconda Posizione

NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
Esclusiva online
LUCE: 45,7 €
GAS: 76,5 €

Attiva online Sconto 72€ Attiva online (Sconto 72€)
third-place


Terza Posizione

Eni Plenitude Trend Casa luce e gas
a2a
Offerta indicizzata
LUCE: 49,8 €
GAS: 80,5 €

02 8295 8093 Attiva online Sconto 12€ Attiva online (Sconto 12€)

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 72€ mentre con Sorgenia lo sconto è di 150€ se attivi luce, gas e fibra, fino a 60€ attivando solo due forniture tra luce, gas e fibra.

È importante sottolineare che il confronto non dovrebbe avvenire solo considerando il prezzo mensile, che può essere fisso o variabile. Altrettanto importanti sono gli elementi di contorno come bonus, vantaggi esclusivi e programmi fedeltà previsti dai vari fornitori del mercato libero.

Per effettuare una scelta più consapevole, fatti aiutare dai nostri esperti: chiama ora lo 02 8295 809702 8295 8097prenota ora un appuntamento per ottenere una consulenza gratuita e senza impegno.

Nuovi sostegni per le aziende energivore

Arrivano ulteriori sostegni per le imprese energivore, attività imprenditoriali che per loro natura si ritrovano a dover utilizzare grandi quantità di corrente elettrica. Il decreto va a modificare il regime delle agevolazioni di queste aziende, superando il sistema degli scaglioni per la modulazione del beneficio.

Vengono inoltre messe le basi per l’entrata in vigore del nuovo regime che sarà attivo a decorrere dal 1° gennaio 2024. Grazie a questo, i benefici verranno erogati in funzione dell'intensità elettrica delle singole imprese, così da erogare supporti di eguale entità per tutte le attività che versano in determinate condizioni.

Per quanto riguarda gli oneri delle imprese energivore, questo è il metodo di calcolo:

Si considera il valore minore tra una percentuale variabile dal 15% all'80% degli oneri per il sostegno delle fonti rinnovabili, e una percentuale fra lo 0,5% e il 3,5% del valore aggiunto lordo dell'impresa. Gli oneri diminuiscono se l'impresa riesce a coprire almeno il 50% del proprio consumo di energia da fonti a zero emissioni.

Il provvedimento si è reso necessario per seguire le nuove direttive dell’Unione europea, che di recente ha modificato le sue linee guida in materia di aiuti di Stato a scopi ambientali.

Quali sono le imprese energivore? Si tratta di imprese con consumo medio di energia elettrica di almeno 1 GWh/anno e che operano in settori identificati dalle Linee guida della Commissione Europea 200/01. Ne fanno parte anche le aziende incluse negli elenchi CSEA 2013 e 2014.

Le altre misure previste dal Decreto Bollette di Settembre 2023

Sono tante altre le disposizioni previste dal Decreto Energia del Governo Meloni di settembre 2023. Scopriamo le principali in questo elenco:

  • nuovi utilizzi per la Social Card – viene esteso l’uso della Social Card, fin qui utilizzata per l’acquisto di generi alimentari dai nuclei familiari con ISEE fino a 15mila euro. Da ora in poi potrà essere impiegata anche per l’acquisto di carburanti. Il provvedimento viene finanziato con 100 milioni di euro;
  • bonus trasporti – il fondo per il bonus trasporti viene incrementato di 12 milioni di euro. I buoni saranno utilizzabili per l'acquisto di abbonamenti ai trasporti locali o alle linee ferroviarie nazionali. Il beneficio viene attribuito alle persone fisiche che, nel 2022, hanno conseguito un reddito non superiore a 20mila euro;
  • sanatoria sugli scontrini – entro il 15 dicembre 2023, i piccoli esercizi commerciali possono aderire al ravvedimento operoso per la violazione di alcuni obblighi in materia di emissione di scontrini;
  • borse di studio – sono 7,5 milioni di euro i fondi destinati alle borse di studio universitarie;
  • acquisto prima casa under 36 – la scadenza per le domande di accesso ai benefici legati all’acquisto della prima casa da parte di under 36 viene posticipata di tre mesi, dal 30 settembre al 31 dicembre 2023.

Ulteriori misure riguardano la tutela del risparmio assicurativo, oltre che provvedimenti legati al rapporto tra l'ormai defunta Alitalia e la nuova compagnia di bandiera ITA Airways.

Le news aggiornate del mercato energia: