Il 2023 apre con prezzo luce in calo: speranza per il nuovo anno?

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 96 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 96 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

prezzi bolletta luce gennaio 2023
Il mercato tutelato della luce ha aggiornato i prezzi che saranno validi da gennaio fino a marzo del 2023: scopri come cambierà la bolletta!

Negli ultimi giorni dell'anno arriva una buona notizia sul fronte della bolletta luce per i clienti della maggior tutela: per il prossimo trimestre ( gennaio - marzo) il prezzo della bolletta sarà del - 19% rispetto al trimestre appena trascorso. Vediamo come e perché si registra questo tanto atteso calo.


I Trimestre 2023 Luce - Arera
Periodo di tempo Calo percentuale Costo bolletta
Gennaio 2023 - Marzo 2023 - 19% rispetto al IV Tr. 2022 circa 51,11 cent€ per kWh
( tasse incluse)
Maggiori informazioni? 02 8295 8097Maggiori informazioni? 02 8295 8097
Parla con noi Gratis

Le componenti della bolletta luce da Gennaio a Marzo 2023

La bolletta luce, nell'ultimo anno ha subito un forte cambiamento. Ad oggi il peso della bolletta si basa quasi completamente sul costo della materia energia.

Gli oneri di sistema, infatti sono stati tagliati già nel 2022, e si continua in questa linea nell'anno a venire. Una minima parte rimane poi per la spesa di trasporto e le imposte, che creano un ingombro rispettivamente del 7,5% e del 10,6%. Ne grafico sottostante puoi vedere la suddivisione della bolletta in modo più chiaro.

 

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità - Tariffe Maggior Tutela I trimestre 2023 (gennaio - marzo)

L'ARERA, nel comunicato stampa in cui ha annunciato i prezzi del tutelato, ha anche affermato che il prezzo della bolletta, per il periodo di tempo che va dal 1° aprile 2022 al 31 marzo 2023 avrà un costo di circa 1.374 euro, +67% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° aprile 2021- 31 marzo 2022).

Come possiamo notare, nonostante i ribassi del prezzo dell'energia elettrica, ancora siamo molto lontani da quelli che erano i costi del 2021, precedenti alla crisi energetica. Questi ribbassi ci fanno quindi ben sperare, o quantomeno tirare un sospiro di sollievo, ma non possono farci pensare che si è giunti alla fine di questo difficile periodo. Il presidente dell'ARERA, Stefano Besseghini ha infatti affermato che:

La variazione percentuale pur marcata del costo dell'energia elettrica non deve spingere a conclusioni affrettate. La situazione sui mercati all'ingrosso certamente ha risentito di particolari condizioni ambientali ma anche di una evoluzione e di un rafforzamento della capacità di reazione del sistema al permanere delle tragiche vicende belliche che ancora caratterizzano lo scenario internazionale. Tuttavia i mercati sono caratterizzati ancora da una marcata volatilità, la stagionalità inciderà sulle variazioni dei prezzi del gas e i valori assoluti rimangono ancora straordinariamente alti."

Questo aggiornamento riguarda, appunto, le tariffe della luce per il mercato tutelato, per quanto riguarda il mercato libero, la situazione è diversa, consulta le migliori tariffe luce per rimanere sempre aggiornato!

Ti è arrivata la bolletta a Gennaio del Servizio Elettrico Nazionale Le bollette luce che riguardano il Servizio di Maggior tutela stanno arrivando in questi giorni agli italiani, i prezzi sono paurosi, perchè il rincaro dei prezzi luce di Servizio elettrico Nazionale? Scopri di più e come evitare in futuro altri rincari!

Perché si registra il calo dei costi luce?

I motivi per cui il primo trimestre luce dell'ARERA beneficerà di un abbassamento dei prezzi sono molteplici e hanno a che fare con dinamiche di mercato, situazioni geopolitiche, manovre ben riuscite negli scorsi mesi e nuove agevolazioni statali. Ma andiamo per grado, analizzando ognuna di queste ragioni:

  • Stoccaggi gas: come ormai è noto anche ai meno esperti, il prezzo del gas influenza enormemente quello dell'energie elettrica poiché quest'ultima viene ricavata tramite l'utilizzo di gas metano. Il 2022 si chiude con un livello di stoccaggio pari all'80% delle capacità, un dato che ci fa ben sperare per i prossimi mesi invernali;
  • Dinamiche di mercato: durante il quarto trimestre del 2022 i prezzi relativi all'indice PUN avevano subito forti cali, registrando un crollo del 48% circa, se posti a paragone con i picchi del trimestre precedente (luglio - settembre);
  • Tariffe di rete: i prezzi relativi al nuovo anno risentono anche delle variazioni ordinarie delle tariffe di rete, che a causa dell'inflazione subiscono un leggero aumento, che in un ottica generale pesa poco nel prezzo finale (circa il +0,3% sul cliente tipo);
  • Manovre governative: gli interventi del Governo hanno visto la Legge di Bilancio investire 21 miliardi solo nell'emergenza energetica iniziando ad avere un'effetto concreto nelle tasche degli italiani.

Scegli ora l'Offerta Luce Indicizzata 02 8295 8097Scegli ora l'Offerta Luce Indicizzata 02 8295 8097Scegli ora l'Offerta Luce Indicizzata 02 8295 8097

Manovre del Governo: quali sono e come si applicano?

La Legge di Bilancio per il 2023 parlava molto chiaro: il governo ha infatti stanziato 21 miliardi, dei complessivi 35 solo per fronteggiare la crisi energetica e aiutare le famiglie e imprese messe in ginocchio da quest'ultima.

Come già detto in precedenza, gli oneri di sistema sono stati nuovamente azzerati per tutti i clienti domestici e non domestici con potenza disponibile fino a 16,5 kW per l'energia elettrica, e per il gas alla generalità degli utenti.

Gli oneri nucleari, allo stesso modo, dal 2023 saranno sostenuti direttamente dal Bilancio statale, venendo così eliminati dalla bolletta. Anche l'intervento sull'abbassamento dell'iva sul gas è stato approvato, portando il costo al 5% per i consumi non superiori a 5.000 Smc/anno.

Ma l'intervento con maggior impatto rimane senza dubbio il bonus sociale per l'energia elettrica e il gas, che per il 2023 è stato confermato con un considerevole aumento della platea dei beneficiari. Questa infatti passa da beneficiare tutti i consumatori con isee fino a 12.000€, ad abbracciare tutti gli utenti con Situazione Economica Equivalente pari a 15.000€.

Attenzione! L'ISEE ha una valenza relativa all'anno solare! Preme ricordare come l'ISEE ha una valenza relativa all'anno solare, per cui è di straordinaria importanza ripresentare ad inizio anno la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere la certificazione valida per il 2023

Come cambia il prezzo del Gas?

Come avviene ormai da ottobre 2022, il prezzo del gas è soggetto ad un ricalcolo su base mensile, e non più trimestrale come avviene ancora per la luce. Questa decisione, presa dall'ARERA e dal Governo, agevola gli utenti tanto quanto i fornitori di maggior tutela. Il prezzo del gas, infatti, è diventato estremamente volatile tanto da non permettere una previsione del suo andamento per i futuri tre mesi

Per conoscere quindi il prezzo del gas di gennaio 2023 bisognerà attendere i primi giorni di febbraio, quando la media dei prezzi giornalieri del PSV sarà ormai completa e confermata. Per il momento ci si può fare un'idea guardando l'andamento degli indici del TTF e del PSV nei primi 10 giorni di gennaio. Per farsi un idea, però, è possibile consultare i prezzi gas di dicembre 2022. Questa nuova logica è la stessa utilizzata già in precedenza da molti fornitori del mercato libero, che offrono tariffe indicizzata al PSV, scopri le migliori tariffe gas per rimanere aggiornato.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche