Stangata per le aziende in Tutela: +20% in Bolletta Luce per chi non è passato al Libero!

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia oltre 700€ su Luce e Gas, è Gratis!

Confronta ora le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Con la fine del Tutelato, Rincari del 20% per le PMI che non passano al Mercato Libero.
I primi mesi dell'anno vedranno rincari e aumenti per le imprese che ancora non sono passate al Mercato Libero.

Si prospetta un inizio 2021 decisamente in salita per le aziende: con la fine del Servizio di Maggior Tutela per le PMI, iniziano ad arrivare i rincari in Bolletta Luce. A gennaio è già +20%. Un nuovo studio di Selectra e Althesys fa luce sulla situazione.


L’atteso e temuto passaggio dal regime di Maggior Tutela al Mercato Libero per le aziende è arrivato. E le notizie, come prevedibile, non sono buone.

Seguici su Telegram per rimanere sempre aggiornato!Scopri prima di tutti le notizie in campo energia a livello nazionale, le migliori offerte luce e gas del momento, in tempo reale sul nostro Canale Telegram. Clicca qui per unirti al canale! Dovrai, ovviamente, aver installato sul tuo smartphone iOS o Android l'applicazione di Telegram .

Nel solo mese di gennaio sono arrivati i primi, pesanti rincari per le PMI e le attività imprenditoriali che non hanno scelto per tempo di affidarsi a un operatore del Mercato Libero, e che pertanto sono passate automaticamente al Servizio a Tutele Graduali (STG).
Da luglio 2021 è iniziata la fase a regime del STG e il prezzo luce è cambiato, scopri Chi sono i gestori del STG e quanto si paga l'energia elettrica.

Vediamo quindi di capire meglio qual è la situazione attuale e quali saranno gli scenari futuri. Soprattutto, cerchiamo di comprendere in che modo le aziende possono affrontare questa ennesima difficoltà in un periodo già fortemente segnato da un calo dei consumi a causa della pandemia di COVID-19.

Che succede con la fine del mercato tutelato per le PMI? La fine del Mercato Tutelato è prevista per le aziende tra 10 e 50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di €, oppure con potenza impegnata del punto di prelievo maggiore a 15 kW. Maggiori informazioni sono disponibili nel nostro articolo: “Fine Mercato Tutelato per Aziende (PMI) 2021: come fare?”

Per una maggiore comprensione delle forniture dedicate alle imprese, può essere utile leggere i nostri speciali dedicati alle offerte gas per aziende e alle tariffe luce per PMI e partite IVA.

L’aumento del prezzo netto dell’energia per le aziende

Si aspettava un rincaro delle tariffe Luce, ma probabilmente non così elevato. Con la fine del servizio di Maggior Tutela per le PMI, il prezzo netto dell’energia per le aziende è salito del 20% rispetto al mese precedente.

L’aumento riguarda il prezzo netto dell’energia, che viene espresso in €/kWh, responsabile di circa il 35-40% dell’importo da corrispondere ogni mese. Si tratta, peraltro, della componente che viene pubblicizzata dai fornitori durante le campagne promozionali, e che nella fattura corrisponde alla voce PE.

Il prezzo netto cambia in base all’offerta Il prezzo netto dell’energia è quello che cambia in base all’offerta che si sceglie di attivare. L'importo delle altre voci in bolletta è stabilito da ARERA, ed è relativo ai consumi.

Tutele graduali contro Mercato Libero: i rincari previsti a gennaio

Il confronto tra il Servizio a Tutele Graduali e il Mercato Libero appare veramente impietoso per le aziende. A gennaio 2021, infatti, il prezzo medio della componente energia per le PMI che già si affidano al Mercato Libero è generalmente più basso. Nello specifico:

A seconda dei casi, è possibile trovare anche offerte del Mercato Libero che segnano un risparmio del 23% nel caso della tariffa monoraria, e del 28% per le tariffe a fasce orarie.

Ti serve un aiuto? Qual è l'offerta Luce e Gas più conveniente per la tua Azienda?

Confronta le migliori tariffe del mercato business con un Esperto. Chiama lo 06 9480 2595 o utilizza il servizio gratuito di richiamata.

PMI e aziende potrebbero pagare di più anche a febbraio

Previsione prezzo energia pmi

Come se non bastasse, le piccole e medie imprese italiane che non passano al Mercato Libero potrebbero far fronte a un ennesimo aumento delle tariffe Luce, con un incremento mensile del 14%.

Questa volta, l’aumento è da ricercare nella crescita del Prezzo Unico dell’Energia Elettrica – meglio noto come PUN. È in base a questo parametro che, su base mensile, viene calcolata la tariffa del servizio a Tutele Graduali.

Secondo le previsioni fornite da Althesys, basate sul modello proprietario NET - New Electricity Trends, Selectra ha simulato l’andamento del prezzo dell’energia in bolletta per le aziende rimaste fuori dal Mercato Libero.

Le notizie, come detto, non sono buone:

  • Nella prima metà dell’anno non si assisterà a un rimbalzo e a un calo delle tariffe. Ciò comporterà un mancato ritorno ai livelli del 2020;
  • A febbraio, i prezzi dell’energia per chi rimane nel Servizio a Tutele Graduali potrebbe subire un aumento del 14% nel caso delle tariffe monorarie. Nel concreto, si andrebbe dagli 0,070 €/kWh attuali a circa 0,080 €/kWh;
  • A marzo, i prezzi per le PMI in Tutela Graduale dovrebbero mantenersi sui livelli di febbraio;
  • Sarà solo all’inizio del secondo trimestre 2021 che la situazione potrebbe tornare a farsi positiva, con un PUN pari a 0,068 €/kWh.

Come proteggere la propria impresa da queste oscillazioni?

Per proteggere la propria impresa da oscillazioni e rincari, la strada migliore sembra necessariamente quella di affidarsi al Mercato Libero.

Le aziende che scelgono di farlo possono ottenere un prezzo fisso bloccato per 12 o 24 mesi, in media pari a 0,065 €/kWh. Per le offerte più convenienti, il dato scende addirittura a 0,053 €/kWh.

Chi passa al Mercato Libero non ha interruzioni di fornitura! Oltre a essere economicamente conveniente, passare al Mercato Libero è anche comodo, visto che non comporta l’interruzione delle forniture, e non presenta costi aggiuntivi per le aziende.

La situazione per clienti privati e microimprese

Per i clienti privati, attualmente, la situazione non cambia. L’ultimo slittamento ha fatto passare al primo gennaio 2022 la data di abolizione del Servizio a Maggior Tutela per Luce e Gas. A partire da quella data, anche le utenze residenziali entreranno nel Mercato Libero.

Il termine del gennaio 2022 vale anche per le microimprese Le cosiddette microimprese – attività con meno di 10 dipendenti e fatturato inferiore a 2 milioni di euro – potranno passare al Mercato Libero nel gennaio 2022, e non nel gennaio 2021, data prevista per le altre attività imprenditoriali.

Per maggiori informazioni su cosa succederà con l’arrivo del Mercato Libero per i clienti domestici e non solo, puoi leggere il nostro articolo: “Cosa succede con la Fine del Mercato Tutelato?”

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche