Finisce la Tutela Luce: chi sarà il nuovo fornitore dei clienti di Torino e provincia?

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Info su Chiusura Servizio di Maggior Tutela 2024

La tutela luce finirà a luglio 2024. Parla ora con un esperto, servizio gratuito.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Info su Chiusura Servizio di Maggior Tutela a luglio 2024

Confronta le offerte o prendi un appuntamento per info su scelta fornitore e offerte di luce e gas a prezzo bloccato. Servizio gratuito.

Fine tutela luce Torino.
Arrivato il termine del tutelato luce, cosa devono fare gli utenti della zona di Torino? Esaminiamo le alternative disponibili.

La fine del regime di maggior tutela luce, fissata a luglio 2024, mette gli utenti davanti a una scelta: non fare niente o passare al mercato libero? Vediamo quali sono le alternative a disposizione degli utenti di Iren Maggior Tutela e Servizio Elettrico Nazionale, residenti nell’area di Torino.

Con la fine del regime tutelato luce fissato per luglio 2024, gli utenti si trovano davanti a scelte importanti per le loro forniture di energia elettrica. In buona sostanza, le alternative a disposizione sono due:

  • aderire al mercato libero dell’energia, aspettando il termine della maggior tutela oppure subito, con qualsiasi fornitore;
  • lasciare tutto così com'è. In questo caso, chi rientra nella categoria degli utenti vulnerabili rimarrà nel tutelato, proprio come ora. Chi fa parte dei clienti non vulnerabili, invece, vedrà l’attivazione di specifiche offerte da parte dei fornitori STG che hanno vinto le aste per l'area di Torino. Si tratta, in particolare, di Enel Energia e Illumia.

Il quadro piuttosto articolato potrebbe far nascere in te delle perplessità e dei dubbi su quale sia la scelta più conveniente. Se vuoi confrontarti su questi e altri temi legati al settore energetico, ricorda che puoi sempre iscriverti al canale Telegram di Selectra. Avrai modo di interagire con gli utenti della community e ricevere il supporto dei nostri Esperti Energia.

Quale società gestisce le forniture della maggior tutela a Torino e provincia?

Gli operatori della maggior tutela luce sono collegati al distributore locale. La rete elettrica del comune di Torino, in particolare, è gestita da Ireti, società del Gruppo Iren. Per tale motivo, il fornitore luce in tutela della città piemontese è Iren Maggior Tutela. Estendendo l'analisi alla provincia del capoluogo piemontese entrano in gioco altri fornitori: tra i più importanti c'è Servizio Elettrico Nazionale, legato a E-Distribuzione (due società del Gruppo Enel).

Come gestire il passaggio al mercato libero?

Tutte le categorie di utenti possono passare al mercato libero, in ogni momento. Per farlo, è possibile prendere in considerazione le offerte di numerose compagnie. Sintetizzando al massimo, ci si può orientare verso due soluzioni:

  • scegliere una delle tante tariffe messe a disposizione dai fornitori attivi sul mercato energetico. Se non sai da dove cominciare, il nostro confronto offerte luce può darti una mano a capire quali sono le alternative più interessanti;
  • le utenze luce della maggior tutela di Torino sono gestite in gran parte da Iren Servizio Elettrico. In provincia, invece, le forniture sono controllate prevalentemente da Servizio Elettrico Nazionale del gruppo Enel. Se vuoi affrontare il passaggio al mercato libero rimanendo nel Gruppo Iren, potresti pensare di dare uno sguardo alle migliori offerte Iren per il mercato libero. In alternativa, controlla anche le migliori offerte mese di Enel Energia, fornitore del gruppo che si occupa della vendita nel mercato libero. 

In entrambi i casi, il consiglio è quello di non basare la scelta solo su motivazioni di tipo economico. Per identificare l’offerta più adatta alle tue necessità, infatti, è sempre bene analizzare:

  • struttura di prezzo, con tariffe a costo fisso o variabile;
  • eventuali bonus, vantaggi, programmi fedeltà e altre iniziative simili;
  • servizi aggiuntivi, legati magari alla manutenzione della caldaia o all’installazione di apparecchi a basso consumo energetico;
  • forniture green e con un impatto ridotto sull’ambiente.

Cosa possono fare gli utenti vulnerabili?

Gli utenti vulnerabili hanno davanti a loro una decisione con risvolti piuttosto semplici da comprendere:

  • da una parte possono aderire al mercato libero, anche fin da subito, senza aspettare il termine di luglio 2024;
  • dall’altra, possono scegliere di non fare niente, rimanendo così nella maggior tutela. Le tariffe, in quest’ultimo caso, verranno gestite da ARERA, l’Autorità del settore energetico che fissa prezzi e condizioni contrattuali.

Per far parte di questa categoria di utenti, però, è necessario possedere specifici requisiti economici, sociali e/o anagrafici. Se vuoi scoprire quali sono ti basta leggere il nostro speciale sui clienti vulnerabili.

Quale fornitore STG gestisce le forniture luce a Torino?

Il Servizio a Tutele Graduali sarà gestito da Enel Energia (per chi abita nel territorio della città di Torino) e da Illumia (per i residenti nella provincia del capoluogo piemontese).

Gli utenti non vulnerabili possono scegliere tra queste due opzioni:

  • passare al mercato libero, subito o al termine previsto per questo ambito tariffario;
  • non fare niente, ed entrare così a far parte del cosiddetto Servizio a Tutele Graduali (abbreviato in STG).

Le tutele graduali garantiscono la continuità delle forniture dei clienti non vulnerabili che non passano al mercato libero. Il meccanismo dell'STG è un po’ complesso. Quello che ti basta sapere è che, una volta entrato in azione questo servizio, il tuo operatore luce cambierà a seconda di dove si trova la tua utenza.

Chi ha scelto i due fornitori STG?

Tutti i clienti non vulnerabili sono stati suddivisi in gruppi basati sulla differente posizione geografica. A gennaio 2024, questi lotti sono stati messi all’asta per mezzo di una procedura concorsuale. Enel Energia e Illumia hanno presentato le offerte migliori rispettivamente per la zona della città di Torino e la sua provincia (per gli altri risultati, leggi lo speciale sull'esito delle aste STG).

Chi entra a far parte dell’STG, quindi, non può scegliere il suo prossimo fornitore luce. Se decidi di aderire al mercato libero, invece, hai l’opportunità di identificare in totale autonomia la società che più ti interessa. E soprattutto, avrai modo di attivare l’offerta che si avvicina maggiormente alle tue necessità.

Non vivi a Torino e vuoi sapere cosa accadrà nella tua città? Leggi i nostri speciali, dedicati alla fine del mercato tutelato luce su: 

Le news aggiornate del mercato energia: