Il tutelato luce chiude tra 1 mese: che fine fanno i clienti di Servizio Elettrico Nazionale?

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Info su Chiusura Servizio di Maggior Tutela 2024

La tutela luce finirà a luglio 2024. Parla ora con un esperto Selectra, servizio gratuito.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Info su Chiusura Servizio di Maggior Tutela a luglio 2024

Confronta le tariffe o prendi un appuntamento con un esperto Selectra per info su scelta fornitore e offerte di luce e gas a prezzo fisso. Servizio gratuito.

Fine tutelato SEN.
Servizio Elettrico Nazionale invia una comunicazione riguardante la fine tutela luce: quali scenari si aprono per gli utenti?

A partire da luglio 2024, il mercato tutelato luce finirà e gli utenti di Servizio Elettrico Nazionale (SEN) del gruppo Enel dovranno decidere se entrare nel mercato libero o meno. Se non prenderanno alcuna decisione in merito, i clienti vulnerabili rimarranno con le attuali condizioni contrattuali, mentre i non vulnerabili entreranno nel Servizio a Tutele Graduali. Ecco i dettagli.

La scadenza del mercato tutelato della luce è fissata per luglio 2024. In vista di questo importante appuntamento, i clienti di Servizio Elettrico Nazionale (abbreviato anche in SEN) stanno ricevendo una comunicazione riguardante il destino della loro fornitura. Secondo quanto stabilito da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente), la lettera dovrà essere recapitata agli interessati tra aprile e giugno 2024.

Nella missiva vengono elencati tutti i possibili casi nei quali ci si potrà trovare alla fine della Maggior Tutela: prima di analizzarli, ricorda che se vuoi rimanere aggiornato sul definitivo passaggio al mercato libero, puoi iscriverti alla newsletter ufficiale di Selectra. Potrai scoprire inoltre nuovi modi per risparmiare su luce e gas e alleggerire le bollette.

Fai attenzione!

Servizio Elettrico Nazionale fa parte del Gruppo Enel, che al suo interno include anche Enel Energia. Quest'ultimo fornitore è attivo nel mercato libero di luce e gas, mentre SEN fa parte del regime tutelato luce.

Finisce la Maggior tutela luce: cosa succede agli utenti?

La lettera inviata da Servizio Elettrico Nazionale ai suoi clienti parla chiaro. La prima frase, infatti, recita:

"La informiamo che dal 1 luglio 2024 la fornitura di energia elettrica nel Servizio di Maggior Tutela (SMT) per Lei non sarà più disponibile."

Comunicazione Servizio Elettrico Nazionale

Subito dopo, la comunicazione passa ad analizzare le tre situazioni che potrebbero ben presto presentarsi:

  • il cliente passa al mercato libero, aspettando la scadenza naturale del tutelato oppure subito;
  • l'utente è un vulnerabile e non effettua alcuna scelta, rimanendo nel mercato tutelato;
  • il cliente rientra nella categoria dei non vulnerabili e non passa al mercato libero, rientrando così nel Servizio a Tutele Graduali (STG).

È importante capire quindi cosa si intende per “vulnerabile” e “non vulnerabile”, differenza che riguarda non solo Servizio Elettrico Nazionale, ma tutti gli utenti del mercato luce. Cercando di sintetizzare è possibile dire che:

  • i vulnerabili sono utenti dotati di requisiti anagrafici, economici e/o sociali definiti da ARERA;
  • tutti i clienti che non presentano le caratteristiche descritte dall’Autorità sono non vulnerabili.

I clienti di Servizio Elettrico Nazionale possono passare al mercato libero?

La comunicazione inviata da Servizio Elettrico Nazionale specifica:

"È possibile in qualsiasi momento scegliere un contratto di fornitura di energia elettrica nel mercato libero. Le ricordiamo che cambiare contratto è gratuito, non prevede la sostituzione del contatore e interruzioni di fornitura dell’energia elettrica."

Comunicazione Servizio Elettrico Nazionale

Al momento del passaggio è possibile scegliere qualsiasi compagnia e fornitore. Se sei cliente SEN e vuoi continuare il tuo rapporto col Gruppo Enel, potresti scegliere una delle offerte di Enel Energia, fornitore di luce e gas del mercato libero.

Tra le opzioni più interessanti pensate proprio per gli utenti che vengono dal mercato tutelato c'è Enel Formidabile Fine Tutela Luce Flex, dotata di queste caratteristiche:

Formidabile Fine Tutela Luce Flex - Prezzo della tariffa di Enel Energia

Formidabile Fine Tutela Luce Flex
3,9 / 5  (105 voti)
Scade il 01/07/2024
47,9
€/mese 
3,9 / 5  (105 voti)

Offerta: FORMIDABILE FINE TUTELA LUCE FLEX

Scade il 01/07/2024
  • Offerta indicizzata
  • Prezzo luce: PUN + 0,006 €/kWh
  • Quota fissa: 9 €/mese

La bolletta mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh e include eventuali sconti previsti dall'offerta; per le tariffe indicizzate è usata una stima del prezzo PUN (luce) del prossimo anno pubblicato dall'Autorità.

Si tratta di un'offerta a prezzo variabile: lo puoi capire dal fatto che il prezzo mensile è formato dal valore all'ingrosso della luce (ovvero il PUN) affiancato da un fattore numerico in €/kWh deciso dal fornitore (che Enel Energia indica con la lettera "α"). La quota fissa, altro parametro stabilito dall'operatore, è bloccata per i primi 12 mesi a partire dalla sottoscrizione.

La seconda opzione, riservata sempre a chi proviene dal tutelato, si chiama Enel Formidabile Fine Tutela Luce. Scopriamola insieme:

Formidabile Fine Tutela Luce - Prezzo della tariffa di Enel Energia

Formidabile Fine Tutela Luce
3,9 / 5  (105 voti)
56,7
€/mese 
3,9 / 5  (105 voti)
Sconto del 40% per chi proviene dal mercato tutelato: 0,0948 €/kWh anziché 0,1580 €/kWh

Offerta: FORMIDABILE FINE TUTELA LUCE

Sconto del 40% per chi proviene dal mercato tutelato: 0,0948 €/kWh anziché 0,1580 €/kWh

La bolletta mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh e include eventuali sconti previsti dall'offerta.

Questa proposta del fornitore Enel Energia è a prezzo fisso, con tariffa bloccata per il primo anno a partire dalla sottoscrizione. Il prezzo della materia energia, peraltro, è scontato del 30% per chi proviene dal tutelato.

Vuoi dare uno sguardo ad altre offerte del fornitore? C'è il nostro speciale sulle tariffe Enel Energia, con proposte sia a costo variabile sia a prezzo fisso. Per una panoramica ancora più completa, infine, sfrutta il nostro confronto offerte luce, sempre aggiornato sulle ultime novità del settore.

Come capisco se sono nel mercato libero o tutelato?

È facile: prendi la tua ultima bolletta della luce e concentrati sulla prima pagina. Nella parte alta della facciata, i fornitori riportano chiaramente il regime tariffario di riferimento. Cosa cambia tra le due opzioni? Nel regime di Maggior Tutela le condizioni contrattuali ed economiche vengono stabilite da una singola entità statale, ovvero ARERA. Nel mercato libero le aziende sono in competizione tra di loro per cercare di conquistare nuove quote di mercato. Da qui nascono offerte con strutture di costo flessibili, possibili vantaggi e bonus per i clienti finali.

Gli utenti vulnerabili SEN cosa devono fare?

I clienti vulnerabili, se decidono di non passare al mercato libero, continueranno a essere serviti dallo stesso fornitore anche dopo la fine del Servizio di Maggior Tutela (almeno per il momento). Difatti, non cambierà nulla: le tariffe continueranno a essere gestite da ARERA, senza modifiche o altri cambiamenti. In questo modo vengono salvaguardati gli utenti che, a causa di determinate condizioni, potrebbero trovare difficoltà a individuare un nuovo fornitore.

Per essere considerato vulnerabile, in particolare, bisogna possedere almeno uno dei seguenti requisiti:

  • risultare in condizioni economiche svantaggiate (tali da dare accesso per esempio al bonus bollette);
  • registrare una disabilità ai sensi dell'articolo 3 legge 104/92;
  • essere titolare di un'utenza luce in una struttura abitativa di emergenza dopo eventi calamitosi, come un terremoto;
  • avere un’età superiore a 75 anni;
  • versare in condizioni di salute gravi e tali da richiedere l'utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate da energia elettrica (oppure presso i quali sono presenti persone in tali condizioni);
  • risiedere su un'isola minore interconnessa.

Per rientrare ufficialmente in questa categoria di utenti, in alcuni casi è necessario specificare il proprio status. In particolare, se registri una disabilità o necessiti dell'uso di apparecchiature elettromedicali, dovrai compilare l’apposito modulo di dichiarazione vulnerabilità SEN. L’invio può avvenire tramite:

  • email, alla casella [email protected];
  • web, su servizioelettriconazionale.it;
  • posta, all’indirizzo Servizio Elettrico Nazionale S.p.A. CASELLA POSTALE 1100 – 85100 POTENZA.

Clienti non vulnerabili SEN: che succede se scelgono di non fare niente?

Il caso dei clienti non vulnerabili che non passano al mercato libero viene sintetizzato così nella lettera inviata da SEN:

"La sua fornitura passerà automaticamente, senza alcuna interruzione, al Servizio a Tutele Graduali (STG); in tale servizio le condizioni contrattuali ed economiche saranno definite da ARERA anche sulla base degli esiti delle procedure concorsuali."

Comunicazione Servizio Elettrico Nazionale

È bene quindi andare con ordine per spiegare tutti gli elementi più importanti. A partire da luglio 2024 entrerà in vigore il già citato Servizio a Tutele Graduali, che si propone di “accompagnare” gli utenti non vulnerabili fuori dal mercato tutelato. 

Le tariffe applicate nell'STG vengono definite da ARERA e, in minima parte, dai vari fornitori che hanno vinto le procedure concorsuali di cui parla SEN nella sua comunicazione. Si trattava, in particolare, di speciali aste per la fine tutela tramite le quali i fornitori avanzavano offerte per lotti di utenti suddivisi su base geografica. 

Per scoprire quale sarà il tuo fornitore luce STG se non passi al mercato libero, allora, ti basta seguire le indicazioni che trovi di seguito:

Ecco chi sarà il fornitore luce se non effettui una scelta

  • Agrigento
  • Alessandria
  • Ancona
  • Aosta
  • Arezzo

Se vivi a Roma, Napoli o Torino seleziona il comune

Ci siamo quasi, stiamo cercando i dati

Questa è invece la ripartizione su base nazionale:

Risultati Aste Servizio a Tutele Graduali
FornitoreProvince
Enel EnergiaAosta, Biella, Milano provincia, Verbania, Vercelli, Parma, Piacenza, Torino provincia, Brescia, Milano comune, Belluno, Gorizia, Pordenone, Treviso, Trieste, Bolzano, Trento, Vicenza, Mantova, Modena, Reggio-Emilia, Verona, Roma comune
Hera CommCremona, Genova, La-Spezia, Lodi, Lucca, Massa-Carrara, Alessandria, Asti, Cuneo, Novara, Pavia, Bergamo, Sondrio, Udine, Ancona, Padova, Pesaro-Urbino, Venezia, Ascoli-Piceno, Bologna, Fermo, Ferrara, Macerata, Rovigo, Arezzo, Caserta, Perugia, Rieti, Terni, Viterbo Chieti, Forlì-Cesena, L’Aquila, Pescara, Ravenna, Rimini, Teramo
Edison Energia Avellino, Benevento, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Bari, Frosinone, Latina, Catanzaro, Crotone, Lecce, Reggio-Calabria, Vibo-Valentia, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa
IllumiaComo, Torino comune, Varese, Firenze, Roma provincia, Napoli provincia, Nuoro, Sassari
A2A EnergiaCagliari, Napoli comune, Oristano, Sud Sardegna, Agrigento, Caltanissetta, Palermo, Trapani
Iren MercatoBrindisi, Matera, Potenza, Salerno, Taranto, Barletta-Andria-Trani, Campobasso, Cosenza, Foggia, Isernia
E.ON EnergiaImperia, Lecco, Monza-Brianza, Savona

Fonte ARERA: esercenti del Servizio Tutele Graduali pubblicati il 6 febbraio 2024

Col passaggio all’STG la domiciliazione delle bollette viene revocata?

No! Lo spiega SEN nella lettera inviata agli utenti. La domiciliazione delle bollette luce su conto corrente o altri canali di pagamento si intende rinnovata anche quando si passa al nuovo fornitore STG. L’utente non deve fare nulla, avviene tutto in automatico.

Il Servizio a Tutele Graduali ha una durata definita: il suo termine è previsto per l’aprile 2027. Se hai altri dubbi sul passaggio al mercato libero, in ogni caso, ti basta telefonare allo 02 8295 809702 8295 8097prenotare un appuntamento per parlare con gli Esperti Energia Selectra .

Le news aggiornate del mercato energia: