Servizio Tutele Graduali (Asta Fine Tutelato) PMI: vincono A2a, Iren, Hera e Axpo

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta le offerte Luce e Gas e risparmia 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Asta Fine Tutelato PMI: vincono A2A, Iren, Hera e Axpo
La fase intermedia ("seconda fase") tra fine del tutelato e inizio del libero per le PMI sarà gestita dai fornitori che hanno vinto l'asta di fine tutelato. Acquirente Unico ha comunicato i vincitori.

Acquirente Unico ha annunciato l'esito dell'asta per l'assegnazione dei fornitori che erogheranno energia elettrica alle PMI durante il Servizio a tutele graduali dall'1 luglio 2021 al 30 giugno 2024. I vincitori in graduatoria sono A2A, Axpo, Iren e Hera.


Rimani aggiornatoAbbiamo creato un canale Telegram per tenerti sempre aggiornato sulle ultime news del settore e dei gruppi che ne fanno parte. Iscriviti ora cliccando qui e unisciti alla community luce e gas più importante in Italia.

Messo un punto al Mercato di Maggior Tutela per le PMI, inizierà il nuovo capitolo del Servizio a Tutele Graduali. Tra anticipazioni e aspettative, infatti, è arrivata la conferma dall'AU (Acquirente Unico): gli esercenti che si sono aggiudicati l'asta (gestita dividendo il territorio in 9 aree territoriali) sono A2A, Iren, Hera e Axpo.

Cosa accadrà? Dal 1 luglio 2021 questi fornitori erogheranno energia elettrica in base alle condizioni proposte in fase concorsuale: offerte PLACET che si basano sui valori del PUN (Prezzo Unico Nazionale) e che comprendono pure i costi aggiuntivi stabiliti durante la gara.

Vuoi saperne di più? Di seguito trovi tutti i dettagli.

Servizio Tutele Graduali (Asta Fine Tutelato) PMI: vincono A2a, Iren, Hera e Axpo

Tra continui rimandi, finalmente ci siamo: le PMI a luglio compiranno il grande passo verso il Mercato Libero. Cosa significa? Che il Servizio di Maggior Tutela non sarà più un'alternativa e a sostituirlo ci sarà il Servizio a Tutele Graduali.

Hai dei dubbi sul Servizio a Tutele Graduali?Per maggiori informazioni contatta lo 02 8295 8097 contatta lo 02 8295 8097.

Le aziende che si occuperanno della luce in questo nuovo regime sono state selezionate in base a un concorso. In questi ultimi giorni l'Acquirente Unico ha finalmente comunicato i nomi: A2A, Iren, Hera e Axpo.

Queste aziende si sono aggiudicate la maggior parte dei lotti regionali, nello specifico guarda la tabella di seguito:

Graduatoria Seconda Fase Asta Servizio a Tutele Graduali PMI per il periodo 1 luglio 2021 - 30 giugno 2024
Impresa Classificata Area Valore β (€/MWh)
Iren Mercato S.p.A. Puglia, Toscana 0,00
A2A Energia S.p.A. Lazio 4,57
A2A Energia S.p.A. Lombardia senza il Comune di Milano 0,00
Axpo Italia S.p.A. Piemonte, Emilia-Romagna 0,00
Iren Mercato S.p.A. Comune di Milano, Friuli-Venezia Giulia, Valle d'Aosta 0,00
A2A Energia S.p.A. Veneto, Liguria; Trentino-Alto Adige 0,00
HERA COMM SPA Campania, Marche 7,47
HERA COMM SPA Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria 0,00
HERA COMM SPA Sicilia, Sardegna 2,94

*Il servizio a tutele graduali (delibera ARERA 491/2020/R/eel) sarà rivolto alle aziende (PMI) a partire da gennaio 2021. Le caratteristiche e i requisiti di tali aziende sono definiti in accordo alla definizione comunitaria vigente in materia e riportati in tabella.

Cos'è il Valore β?Rispetto all'assegnazione provvisoria, il prezzo pagato dai clienti dipende anche dal livello del parametro offerto dall'esercente il servizio di tutele graduali in ciascuna area territoriale di assegnazione del servizio. Sarà infatti applicato il parametro α pari alla media ponderata rispetto ai volumi delle aree territoriali di assegnazione del servizio a tutele graduali dei parametri β offerti da ciascun esercente assegnatario di ciascuna area territoriale. 

Come avverrà la fine del Mercato Tutelato? Leggi la guida completa: "Chiusura del Mercato tutelato per imprese e clienti domestici: modalità e dubbi da risolvere"

Scarica qui il PDF con l'elenco dei gruppi in classificaTra gli esclusi troviamo Enel, Edison, Illumia, e AGSM. Leggi qui la graduatoria pubblicata da Acquirente Unico. In questo documento ufficiale puoi trovare tutte le aziende classificate per ciascuna delle 9 aree territoriali stabilite.

Per le aziende che si sono giudicate il bando è una grande occasione. Qui di seguito alcune dichiarazioni da parte degli esponenti dei gruppi:

Abbiamo partecipato a queste aste forti della nostra dimensione storica e della nostra strategia di posizionamento sul mercato nazionale preparando non solo l’iter di partecipazione alle procedure di gara, ma sviluppando iniziative addizionali ad hoc. Quest’ultime saranno valorizzate per i clienti aggiudicati sia relativamente all’offerta di commodity, anche da fonti rinnovabili, sia a quella di prodotti e servizi di mobilità elettrica e risparmio energetico affinché i clienti stessi possano migliorare il proprio business e renderlo ancora più competitivo.

Gianluca Bufo AD di Iren Luce Gas e Servizi

Questo importante risultato conferma la volontà di sviluppo e di crescita a livello nazionale nella vendita di energia elettrica e gas, in tutti i mercati e in tutti i segmenti di clienti, come previsto dal Piano Industriale 2021-2030 del Gruppo. Il nostro obiettivo è di essere vicini alle esigenze delle imprese garantendo un servizio di qualità e offrendo una gamma ampia di soluzioni integrate.

Andrea Cavallini AD di A2A Energia

Cosa succederà alle PMI dall'1 luglio?

Nel concreto, le PMI che rispondono a parametri stabiliti e che non hanno effettuato il passaggio a un fornitore del Mercato Libero, passeranno in automatico alle condizioni del Servizio a Tutele Graduali.

  • Quali aziende passeranno al Servizio a Tutele Graduali?
  • Le PMI che hanno un numero di dipendenti compreso tra 10 e 50;
  • Le PMI che hanno un fatturato annuo o totale che varia tra i 2 e i 10 milioni di euro;
  • Le PMI che hanno un'utenza in bassa tensione;
  • Le PMI che hanno una potenza impegnata maggiore di 15 kW.

Nello specifico, infatti, questo tipo di Servizio è stato istituto per garantire alle piccole imprese (circa 200 mila) una continuità nella fornitura dell'energia elettrica nonostante non abbiano effettuato il passaggio al nuovo mercato.
Chi se ne occuperà adesso? I fornitori che sono stati selezionati attraverso le specifiche procedure concorsuali.

Il prezzo e il valore di questa gestione, inoltre, rispettano diversi parametri: il costo variabile si basa sul PUN, gli oneri minimi sono stati stabiliti da ARERA per coprire i costi effettivi della commercializzazione, approvvigionamento e dello sbilanciamento e un valore unico stabilito in base agli esiti di gara.

L'informativa è in arrivo!

Tutte le PMI che rientrano nei parametri non devono preoccuparsi, perché riceveranno appena possibile un'informativa da parte del proprio operatore. In questo documento, infatti, saranno specificate le condizioni definitive stabilite con l'Autorità per chiarire le modalità, le tempistiche e garanzie dei pagamenti e della fatturazione.

Nei prossimi giorni continueremo a tenerti in formato sugli sviluppi di questo passaggio importante!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche