La Fine del Tutelato Luce è ad Aprile 2024! Le Conferme di ARERA e MASE

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

Fine Tutelato Luce Aprile 2024.
L'ennesima sorpresa: il mercato tutelato luce potrebbe finire ad aprile 2024.

Pubblicato da Francesco Ursino e revisionato da Marina Lanzone il 2 agosto 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 7 min.

La fine del mercato tutelato luce è prevista per gennaio 2024 ma, leggendo le disposizioni di ARERA e Ministero dell’Ambiente, si scopre l’esistenza di un periodo transitorio che ne estende la durata ad aprile 2024. Analizziamo le fonti legislative per capirci di più.

La fine del mercato tutelato diventa sempre più tribolata e incerta. Per il settore luce, leggendo le fonti di Ministero dell'Ambiente e ARERA, spunta fuori l’esistenza di un periodo di transizione che potrebbe terminare ad aprile 2024.

Quando finisce il mercato tutelato luce?
Termine ufficiale Termine effettivo Casi particolari
Il regime di maggior tutela luce per utenti domestici termina a gennaio 2024. MASE e ARERA riconoscono l'esistenza di un periodo transitorio che estenderebbe il termine ad aprile 2024. Gli "utenti vulnerabili" continueranno a rimanere nella maggior tutela, qualsiasi sia il termine.
Info Passaggio Mercato Libero02 8295 8097
Info Passaggio Mercato Libero

La situazione, perciò, è molto fluida, con novità che si susseguono da un giorno all’altro. Per essere sempre aggiornato puoi iscriverti al nostro canale Telegram. Potrai leggere le ultime news sul mercato luce e gas, scoprire nuovi modi per risparmiare in bolletta e unirti alla community energia più grande d'Italia.

Il Mercato Tutelato Luce non termina a Gennaio 2024: lo dice il MASE

L’estensione della maggior tutela viene certificata da un estratto del DM 169 del 18/05/2023 del Ministero per l’Ambiente e la Sicurezza Energetica (abbreviato anche in MASE). In particolare, il passaggio da valutare con attenzione è il seguente:

"Il comma 1, che stabilisce che, in via transitoria e nelle more dello svolgimento delle procedure concorsuali per l’assegnazione del servizio a tutele graduali, i clienti domestici continuano a essere riforniti di energia elettrica dal servizio di tutela di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto-legge n. 73 del 2007, secondo gli indirizzi definiti con decreto del Ministro della transizione ecologica."

Ministero dell’Ambiente e della Transizione EcologicaDM 169 del 18/05/2023

In questa sede non si fa precisa menzione di aprile 2024, ma si comprende bene l’esistenza di un periodo di transizione. Questo ritardo è dovuto, come viene specificato, allo svolgimento delle procedure concorsuali per l’assegnazione del Servizio a Tutele Graduali (o STG). Di cosa si tratta? Cerchiamo di fissare alcuni punti:

  1. alla scadenza del mercato tutelato, non tutti gli utenti avranno presumibilmente provveduto a scegliere un fornitore del mercato libero. Per garantire la continuità della fornitura di energia elettrica a questi clienti è previsto il passaggio al servizio a tutele graduali per un periodo determinato di tempo;
  2. i fornitori che devono occuparsi delle utenze del servizio a tutele graduali vengono identificati su base concorsuale e con un preciso ambito territoriale;
  3. i tempi tecnici che i fornitori devono seguire per presentare la propria candidatura all’STG sono piuttosto stretti, in particolare quelli legati alla gestione della tutela del personale. Motivo per il quale sarà necessario estendere la durata della maggior tutela, in attesa che le procedure concorsuali terminino correttamente.

Emerge quindi un nuovo elemento da valutare nella tribolata corsa alla fine del mercato tutelato luce per i clienti domestici, che difatti non terminerà a gennaio 2024.

  • Mercato libero, tutelato, STG: differenze
  • Maggior tutela: l'ambito tariffario gestito da ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Ne fa parte chi non ha mai cambiato fornitore (da ancor prima della nascita del mercato libero);
  • Mercato libero: mercato dove è possibile scegliere il fornitore di energia elettrica e metano confrontando le offerte delle varie compagnie;
  • Servizio a Tutele Graduali: servizio destinato ad accogliere i clienti che, una volta finito il tutelato, non hanno scelto un fornitore del mercato libero. Dovrebbe iniziare ad aprile 2024 e terminare nello stesso mese del 2027.

Le conferme di ARERA e Servizio Elettrico Nazionale

In linea generale, le scadenze ufficiali del mercato tutelato continuano a essere le seguenti:

Fine mercato tutelato: data di chiusura per ogni tipologia di utenza - Aggiornato a Giugno 2024
TIPO UTENZACARATTERISTICHEDATA FINE TUTELATO
CLIENTI DOMESTICI
💡 Energia Elettrica
Consumatori singoli, famiglie e associazioni.1 luglio 2024
CLIENTI DOMESTICI
🔥 Gas
Consumatori singoli, famiglie e i condomini uso domestico.1 gennaio 2024
MICROIMPRESE 💡Le microimprese * che non rientrano nei requisiti di cui sopra, con meno di 10 dipendenti e fatturato inferiore a 2 milioni di €.1 aprile 2023
AZIENDA (PMI) 💡Aziende * tra 10 e 50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di €, oppure potenza impegnata del punto prelievo maggiore di 15 kW.gennaio 2021

*Le caratteristiche e i requisiti di tali aziende sono definiti in accordo alla definizione comunitaria vigente in materia e riportati in tabella. Il servizio a tutele graduali sarà rivolto ai domestici a partire da luglio 2024, mentre per le aziende (PMI) è attivo da gennaio 2021 e per le microimprese da aprile 2023.

Il MASE, come visto, ha confermato però l’esistenza di un periodo di transizione che estende la durata del mercato tutelato della luce. ARERA fa ancora di più, identificando il nuovo termine della fine della maggior tutela, ovvero aprile 2024. Lo si può dedurre leggendo questo estratto del Documento per la Consultazione 212/2023/R/EEL, che spiega in modo chiaro i vari passaggi che verranno seguiti:

"In esito all’identificazione degli esercenti mediante asta sarebbero poi necessari almeno tre mesi per l’esecuzione di tutte le attività strumentali a permettere l’operatività dei nuovi esercenti […] Conseguentemente, l’attivazione del STG potrebbe avere luogo a partire dal 1° aprile 2024".

ARERADocumento per la Consultazione 212/2023/R/EEL

Viene spiegato tutto in modo piuttosto semplice, perciò cerchiamo di identificare nuovamente punto per punto i vari step:

  1. ARERA afferma che le procedure concorsuali per l’assegnazione dell'STG per i clienti domestici non vulnerabili dovranno concludersi entro il 10 gennaio 2024. Quindi a gennaio terminano i concorsi per i fornitori STG, non il mercato tutelato nel suo funzionamento effettivo e quotidiano;
  2. per permettere di terminare le procedure a gennaio 2024, ARERA indica nel quarto trimestre 2023 il periodo di preparazione dedicato ai vari fornitori. Così da fare “in modo da lasciare ai partecipanti alle procedure concorsuali un congruo lasso di tempo, di circa due mesi, per l’analisi delle informazioni pre-gara prima della formulazione delle proprie offerte;
  3. dopo queste fasi preliminari, come abbiamo detto in precedenza, sarebbero necessari almeno altri tre mesi per l’esecuzione di tutte le attività preparatorie (come il trasferimento agli esercenti delle anagrafiche clienti). Qui rientra anche il nodo riguardante la salvaguardia degli operatori dei call center della maggior tutela, oltre che il ricollocamento degli altri lavoratori. Aspetti che, come spiegavamo in “La Maggior Tutela Finirà davvero a Gennaio 2024? Emergono Nuovi Dubbi”, contribuirebbero alla proroga del mercato tutelato dell'energia elettrica;
  4. alla luce di ciò, il Servizio a Tutele Graduali non dovrebbe iniziare prima di aprile 2024. Il che significa che nel frattempo continuerà a operare il mercato tutelato luce come lo conosciamo oggi.

Pur senza fare tanti ragionamenti, la conferma necessaria a capire che la maggior tutela luce terminerà ad aprile 2024 arriva dal sito di Servizio Elettrico Nazionale, uno dei più importanti fornitori di energia elettrica del mercato tutelato. Nella sezione news ci si imbatte in una pagina dove si può leggere:

"Il servizio di maggior tutela nel settore elettrico è riservato esclusivamente ai clienti domestici. In particolare, per i clienti domestici non vulnerabili il servizio di maggior tutela terminerà a partire da aprile 2024".

Servizio Elettrico Nazionale.it, pagina “Chiusura servizio di maggior tutela”

Viene fatta chiaramente menzione del termine di aprile 2024, che difatti supera la data ufficiale di gennaio 2024.

La fine tutela del gas avrà gli stessi problemi? Per fortuna no. Nel settore gas ARERA ha stabilito che alla fine del regime di maggior tutela verranno applicate le condizioni economiche delle offerte PLACET. La maggior semplicità è dovuta alla struttura del mercato. In quello della luce, gli utenti non possono scegliere il loro fornitore in maggior tutela: questo servizio, infatti, viene svolto da un unico operatore su base territoriale. Invece per il gas ogni fornitore può già potenzialmente proporre questo servizio ai suoi clienti.

A questo scenario già abbastanza complesso si aggiunge il quadro normativo legato ai cosiddetti “utenti vulnerabili, corrispondenti a quasi la metà della platea di clienti al momento nel mercato tutelato (4,5 milioni su un totale di circa 10 milioni di utenze). Per questa categoria, la maggior tutela continuerà anche dopo l’avvio dell’STG.

Non aspettare aprile 2024: passa ora al mercato libero!

La questione riguardante la fine del mercato tutelato della luce è piuttosto fluida e in divenire. In questo balletto di date, proroghe e casi particolari, quello che rimane certo è che la maggior tutela offre meno libertà di scelta rispetto al mercato libero. In quest’ultimo ambito tariffario, infatti, hai modo di effettuare un confronto tra offerte dotate di strutture di prezzo differenti, con bonus e vantaggi esclusivi. Per aiutarti nella scelta, abbiamo selezionato le migliori tariffe del momento:

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Giugno 2024
POSIZIONENOME OFFERTASPESA* (€/mese)
first-place


Prima Posizione

Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 43€
GAS: 76€

02 8295 8095 Attiva online Sconto 60€ Attiva online (Sconto 40€)
secondo


Seconda Posizione

NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
Esclusiva online
LUCE: 45,7 €
GAS: 76,5 €

Attiva online Sconto 72€ Attiva online (Sconto 72€)
third-place


Terza Posizione

Eni Plenitude Trend Casa luce e gas
a2a
Offerta indicizzata
LUCE: 49,8 €
GAS: 80,5 €

02 8295 8093 Attiva online Sconto 12€ Attiva online (Sconto 12€)

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 72€ mentre con Sorgenia lo sconto è di 150€ se attivi luce, gas e fibra, fino a 60€ attivando solo due forniture tra luce, gas e fibra.

Puoi scegliere quindi tra offerte a prezzo fisso e variabile, con possibili sconti, programmi fedeltà e altre iniziative che si adattano alle tue esigenze. Non si tratta solo di convenienza economica: basta pensare che molte delle forniture proposte vengono realizzate a partire da fonti rinnovabili, per una sostenibilità maggiore.

Per passare al mercato libero in modo consapevole e sicuro puoi affidarti alla consulenza di un Esperto Energia telefonando allo 02 8295 809702 8295 8097prenotando un appuntamento. Il servizio è 100% gratuito e senza impegno.

Fonti Normative Fine Maggior Tutela Luce

Decreto MASE

Consultazione ARERA

Testo della Consultazione 212/2023/R/EEL ARERA, dove vengono definiti servizi e modalità di identificazione degli esercenti STG.

Le news aggiornate del mercato energia: