Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita
sorgenia amazon

  luce e gas con Sorgenia!

Prezzo super competitivo fisso per 1 anno: luce a   €/kWh notte e giorno e gas a   €/Smc, nessun vincolo contrattuale e sconto di 60€ se porti un amico in Sorgenia.

sorgenia amazon

  luce e gas con Sorgenia!

Prezzo super competitivo fisso per 1 anno: luce a   €/kWh notte e giorno e gas a   €/Smc, nessun vincolo contrattuale e sconto di 60€ se porti un amico in Sorgenia.

#EnelFocusOn: a New York per un Futuro a Zero Emissioni

Oggi, 24 settembre 2019, va in scena il diciassettesimo appuntamento con #EnelFocusOn. Per la quarta volta a New York, l'evento tratterà temi di scottante attualità. Il futuro delle energie rinnovabili, la decarbonizzazione, l'elettrificazione per un futuro a zero emissioni. Una tavola rotonda con Francesco Starace, Rachel Kyte e moltissimi ospiti di spicco. Un evento che, siamo sicuri, sarà produttivo e proficuo: non si parla mai abbastanza di energie verdi e queste occasioni sono di fondamentale importanza.

Enel ed il futuro delle energie rinnovabili

Le energie rinnovabili sono il futuro ed Enel lo sa bene. Oltre alla serie di eventi #EnelFocusOn, il brand leader in Italia ha lanciato sul mercato il suo proprio impianto fotovoltaico che sta rivoluzionando il panorama energetico in Italia. Un Paese che sta facendo grandi passi in avanti in fatto di sostenibilità: tra impianti solari, auto elettriche ed il famosissimo Patto dei Sindaci.

#EnelFocusOn con la partecipazione di Rachel Kyte per un futuro sostenibile

Dalle 22,00 (ora italiana) sarà possibile connettersi per assistere alla conferenza #EnelFocusOn da New York. Un evento unico che vedrà tra i protagonisti Rachel Kyte. Una donna di fama mondiale e molto attiva nel campo delle energie verdi. La Kyte è, infatti, CEO and Special Representative of the UN Secretary-General for Sustainable Energy for All, un network mondiale nato per favorire il passaggio alle fonti rinnovabili e l'accelerazione all’accesso mondiale all’energia pulita.

Oltre la Kyte sarà presente Francesco Starace, CEO di Enel. Si parlerà, con vari ospiti di spicco, di temi come la decarbonizzazione dell'energia, l'implementazione delle formule verdi, dell'elettrificazione ed in generale del futuro delle rinnovabili. Topic affrontati ieri, dallo stesso Starace, al Climate Action Summit delle Nazioni Uniti. Tematiche che, inoltre, verrano riprese ed ampliate alla prossima COP25 a Santiago di Cile.

enel focus on
#EnelFocusOn a New York

Il programma e gli ospiti di #EnelFocusOn

Come si articolerà l'evento? Scopriamo il programma:

  • 22,00-22,05: saluti inziiali a cura di Isabella Panizza (Head of Global Digital Media di Enel)
  • 22,05-22,15: speech di Francesco Starace, CEO di Enel
  • 22,15-22,40: intervento di Rachel Kyte
  • 22,40-23,10: open discussion avviata da Francesco La Camera (Direttore Generale di IRENA)
  • 23,10-23,15: conclusioni e saluti finali a cura di Roberto Deambrogio (Direttore Comunicazione di Enel

Tra gli ospiti di #EnelFocusOn ritroviamo alcuni dei grandi volti del movimento pro energie sostenibili: Fe Cortez, attivista e fondatrice della piattaforma di sostenibilità Menos1Lixo e Claudio Seebach, consigliere presidenziale di COP25. Ed ancora molti giornalisti come Massimo Gaggi e George Buhnici.

Appuntamento a stasera dalle 22,00 (ora italiana) per la diciassettesima edizione di #EnelFocusOn. Un evento unico nel suo genere che, siamo sicuri, non lascerà indifferenti. Ecologia, sostenibilità, innovazione... what else?

Enel ed il futuro della transizione energetica

Enel si afferma, anno dopo anno, come il gruppo leader nella transizione energetica. Il percorso, iniziato ormai anni orsono, vede già un netto miglioramento in quelle che sono le emissioni nocive. Enel, infatti, si impegna attivamente in ridurre del 70% le proprie emissioni dirette di gas a effetto serra per kWh entro il 2030. Un impegno certosino e costante che dovrebbe portare ad uno status quo di "zero emissioni" entro il 2050.

Il tutto rientra nel piano delle Nazioni Unite di contenere l’aumento della temperatura globale a un massimo di 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali e portare le emissioni a zero entro il 2050, secondo quanto deciso nell'Accordo di Parigi. Come dicevamo, di questi temi si tratterà approfonditamente durante la prossima COP25 a Santiago del Cile. A questo evento prenderà parte anche Greta Thunberg che proprio ieri all'Onu ha lanciato varie shade nei confronti delle classi dirigenti, colpevoli di fare poco o nulla rispetto al tema del surriscaldamento globale. Un discorso tagliente, accompagnato da una mimica facciale "aspra", che ha messo in evidenza tutti i difetti, le mancanze e le problematiche di una classe dirigente che sta "tradendo" le nuove generazioni.