Bolletta Gas più alta con il Decreto Rilancio?

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 142€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

ARERA segnala: bollette gas più care con il Decreto Rilancio
ARERA segnala: rischio di bollette gas più care con il Decreto Rilancio!

Secondo i dati dell'Autorità Nazionale la normativa prevista per il Decreto Rilancio in merito alle reti di distribuzione del gas creerebbe inefficienze, con un considerevole rischio di costi aggiuntivi a carico dei consumatori.


A seguito della sua recente convocazione, ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha richiesto ufficialmente al Parlamento e al Governo di modificare l’articolo 114-ter del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Seguici sul nostro canale Telegram per rimanere aggiornato!Accedi prima di tutti alle notizie in campo energetico, le migliori offerte luce e gas del momento, restando aggiornato in tempo reale insieme a noi. Clicca qui per unirti al canale! Devi, ovviamente, prima aver scaricato l'applicazione Telegram su uno smartphone iOS o Android.

A rischio costi e qualità del servizio

Secondo i dati rilevati, il decreto rischierebbe di provocare nuovi costi a carico dei consumatori, uno sviluppo inefficiente del servizio di distribuzione, discriminazioni tra le imprese presenti sul territorio e infine il rischio di contenzioso per la violazione dei principi costituzionali, della normativa europea e della giurisprudenza amministrativa. Le modifiche apportate dal Dl rischierebbero quindi di ledere gravemente alla disciplina regolatoria di ARERA, con forti rischi di ripercussione sui clienti finali.

Di cosa si occupa ARERA?Arera è l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, e svolge attività di regolazione e controllo nei settori dell'energia elettrica, del gas naturale, dei servizi idrici, del ciclo dei rifiuti e del telecalore.

Copertura degli investimenti tariffari

Nell'articolo 114 è previsto che vi sia l'obbligo a carico dell’Autorità di riconoscere una copertura tariffaria integrale degli investimenti ai Distributori locali in merito al potenziamento e alla nuova costruzione di reti e impianti in comuni metanizzati o da metanizzare, in diverse località sparse sul territorio nazionale. Attraverso questo nuovo obbligo viene meno la possibilità dell'Autorità di effettuare uno scrutinio attento delle scelte di investimento e di valutare costi e benefici per i consumatori di queste operazioni, passando direttamente alla fase di realizzazione e rischiando quindi di creare disservizi sul lungo periodo.

Questi investimenti, inoltre, verrebbero poi socializzati in ambiti tariffari molto ampi, a livello sovra-regionale, per agevolare lo sviluppo del mercato al dettaglio, finendo anche sulle bollette dei clienti finali.

Evitare le distorsioni di efficienza

Con l'obiettivo di evitare distorsioni in termini di efficienza sulle decisioni di investimento delle aziende di distribuzione, ARERA ha introdotto appositi tetti a riconoscimenti tariffari, con riferimento specifico alle aree ancora da metanizzare. Quest'azione dell'Autorità è necessaria per tutelare gli utenti finali del servizio di distribuzione per scongiurare possibili inefficienze e modifiche dei costi su clienti finali non appartenenti alle località dove sono realizzati i singoli investimenti, ma che dovrebbero rientrarvi a causa della macroarea tariffaria a causa dell'interesse sovra-regionale.

Ti serve un aiuto? Qual è l'offerta Luce e Gas più conveniente oggi?

Confronta le migliori tariffe del mercato con un Esperto. Chiama lo 010 848 0161 o utilizza il servizio gratuito di richiamata.

Oltre a creare una forte discriminazione tra le aziende di distribuzione gas operanti nelle località legate unicamente ad una nuova metanizzazione con e quelle che operano al di fuori di queste, il dl impedirebbe ad ARERA di svolgere adeguatamente la sua opera di controllo sui costi di queste operazioni, finendo inevitabilmente per ricadere nelle bollette del gas dei clienti.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche