Coronavirus, Luce, Gas e Acqua non pagate: l'Arera sospende i distacchi per morosità!

confronto luce e gas

Risparmia sulle Bollette Luce e Gas con SicurInsieme!

Unisciti al Gruppo d'Acquisto SicurInsieme! Pre-iscrizione gratuita e nessun vincolo: più siamo, più risparmiamo!

confronto luce e gas

Risparmia sulle Bollette Luce e Gas con SicurInsieme!

Unisciti Gruppo d'Acquisto SicurInsieme! Pre-iscrizione gratuita e nessun vincolo: più siamo, più risparmiamo!

coronavirus sospese bollette morosi
Coronavirus: Arera sospende i distacchi di luce, gas e acqua per gli utenti morosi fino al 13 aprile

Anche l'Arera muove i primi passi per agevolare la popolazione in questa delicata fase causata dal Coronavirus, recentemente dichiarato Pandemia dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Sospese quindi i distacchi di luce, gas e acqua per tutti gli utenti morosi.


In attesa che il Governo decida, nelle prossime ore, lo stop delle bollette in tutta Italia (leggi la news "Stop alle Bollette Luce e Gas in tutta Italia? Il Punto della situazione" oppure seguici su telegram per rimanere aggiornato in tempo reale) l'Arera sospende i distacchi per tutte le utente luce, gas e acqua.

Per Volture e Subentri invece la procedura rimane la stessa e la trovi su "Voltura e Subentro ai tempi del Coronavirus: ecco come fare".

Luce, gas e acqua: morosità sospese fino al 13 aprile!

Questa è la notizia del giorno! A comunicarlo è la stessa Arera direttamente sulle pagine del suo sito.

I dettagli della sospensionel'Autorità comunica che, per tutte le famiglie e piccole imprese, verranno rimandate al 13 aprile (2020) tutte le procedure di sospensione delle utenze luce, gas e acqua!

La direttiva ha effetto retroattivo a far data dal 10/3. Questo significa che chi, tra il 10 e il 13/3, si è visto recapitare una procedura di distacco ha diritto a farsi riattivare la propria utenza. Attenzione però: dal 13 aprile i fornitori potranno tornare a staccare luce, gas e acqua. La direttiva Arera ha infatti carattere limitato, dal 10/3 al 13/4 incluso.

Qui il passaggio più importante del comunicato stampa (ndr: comunicato del 13/3 che faceva, originariamente, riferimento alla data del 3/4):

Tutte le eventuali procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità, di famiglie e piccole imprese, vengono rimandate dal 10 marzo e fino al 3 aprile.

Arera,Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambienti

L'Arera è assimilabile al governo del mercato energia e ambiente, per cui le sue decisioni hanno carattere esecutivo. Tutti i fornitori, quindi, a partire da oggi dovranno allinearsi a questa procedura rialimentando le forniture luce, gas e acqua eventualmente sospese (o limitate/disattivate) dal 10 marzo 2020. Dal 13 aprile i fornitori potranno continuare le suddette procedure di distacco dell'utente moroso.

Seguici sul canale Telegram per rimanere aggiornato! Non appena ci saranno news sarai allertato in tempo reale. In tanti ci stanno chiedendo come fare: clicca qui per unirti al canale! Devi, ovviamente, prima aver scaricato l'applicazione Telegram sul tuo telefonino .

Se non sai come fare in caso di morosità leggi la nostra guida: "Morosità in Bolletta: come evitare il distacco del contatore"

L'Arera precisaLa sospensione dei distacchi per morosità per l'elettricità riguarda tutti i clienti in bassa tensione e per il gas tutti quelli con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno. Per il settore idrico si fa riferimento a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.

Leggi anche: 5 consigli utili per risparmiare in bolletta ai tempi del Coronavirus

1 miliardo in più a favore dei consumatori

Altra novità importante introdotta da Arera è l'istituzione di un nuovo conto, presso la Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali, con disponibilità di 1 miliardo. Capitale che sarà destinato a tutelare e garantire la fattibilità per i futuri interventi a favore dei consumatori italiani.

Si pensa, in questo modo, di avere un paracadute a cui attingere in caso di emergenze come questa del Covid-19. Tecnicamente, in casi di straordinaria necessità, si potrà attingere alle giacenze disponibili in questa cassa.

Nel dettaglio l'Arera si riserva la facoltà di "intervenire con ulteriori provvedimenti, anche d'urgenza, al fine di affinare o integrare le misure elencate, o di introdurne di nuove a tutela di ulteriori esigenze che dovessero emergere nel corso degli approfondimenti in corso sull'impatto nei settori di propria competenza delle misure governative di contenimento dell'epidemia da COVID-19". Un modo per dire che, probabilmente, non finisce qui.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche