Servizio a Tutele Graduali invia moduli ai condomini. Come compilarli?

aggiornato il
min di lettura
Info business luce gasInfo business luce gas

Confronta le migliori Offerte di Energia Elettrica per Partita IVA

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Info business luce gasInfo business luce gas

Confronta le Offerte di Energia Elettrica per Partita IVA

Gli uffici sono chiusi, compila il form per essere ricontattato quando preferisci. Servizio Gratuito e senza impegno.

Comunicazioni STG ai condomini
I condomini sono alle prese con i questionari inviati dai fornitori STG: come si compilano correttamente?

Pubblicato da Francesco Ursino e revisionato da Marina Lanzone il 13 ottobre 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 7 min.

Il Servizio a Tutele Graduali per microimprese e condomini è iniziato lo scorso aprile e sta dando non pochi grattacapi ai soggetti interessati. Oggi vediamo il caso di un condominio alle prese con i moduli inviati dal nuovo fornitore STG: come comportarsi in queste occasioni?

Il Servizio a Tutele Graduali (o STG) nasce per facilitare la vita degli utenti che, alla scadenza del regime tutelato luce, non hanno ancora trovato un fornitore del mercato libero. Nella pratica, però, il tutto può complicarsi in maniera piuttosto rapida, dando non poche preoccupazioni ai soggetti coinvolti.

Andiamo allora ad analizzare il caso di un condominio alle prese con l’STG, non prima di aver ricapitolato brevemente gli elementi più importanti della vicenda:

Cos'è il Servizio a Tutele Graduali?
La definizione Chi riguarda Che problemi ci sono
Si tratta di un servizio destinato ad accompagnare l'uscita dal regime tutelato delle utenze luce non ancora passate al mercato libero. Agli utenti viene assegnato un nuovo fornitore identificato su base concorsuale. Da aprile 2023 interessa condomini e microimprese. Per gli utenti privati, l'inizio del servizio è previsto ad luglio 2024. Tra gli altri, alcuni condomini hanno difficoltà a comprendere le richieste dei nuovi fornitori, in particolare riguardo alla modulistica da presentare.
Info Passaggio Mercato Libero06 9480 2595
Info Passaggio Mercato Libero

Come vedi, il Servizio a Tutele Graduali è un tema che riguarda una platea piuttosto ampia di utenti. Se vuoi rimanere aggiornato sull’argomento, non resta che iscriverti al nostro canale Telegram. Oltre a leggere le ultime news sul mercato luce e gas, potrai scoprire nuovi modi per risparmiare in bolletta e farai parte della community energia più grande d'Italia.

I condomini alla prova STG: arrivano i primi problemi

Il Servizio a Tutele Graduali è solo per la luce? Sì, l'STG si rivolge solo alle utenze luce del tutelato. Per i condomini, come quelli di cui stiamo parando, le forniture gas rientrano ancora nel mercato tutelato.

Il Servizio a Tutele Graduali, in teoria, dovrebbe servire a facilitare la vita degli utenti non ancora passati al mercato libero, ma non è sempre così. Nei giorni scorsi, gli esperti di Selectra hanno ricevuto una richiesta di supporto che mette in luce alcuni dei problemi nei quali si può incappare quando ci si approccia all’STG. Riportiamo il testo originale della missiva (i nomi sono stati oscurati per evidenti ragioni di privacy):

"Spett.le SELECTRA, lo scrivente è il rappresentante del piccolo condominio senza amministratore *** - *** sito in ***** a ****. Il condominio si compone di n. 4 alloggi con 3 proprietari.

Per quanto riguarda il piccolo condominio, da oltre 40 anni l'illuminazione degli spazi comuni e l'alimentazione della caldaia del riscaldamento centrale (con potenza 48 kW) sono sempre stati in capo all'utenza *** C.F. *** con addebito a un conto corrente in capo a uno dei condomini e non avendo effettuato la scelta del mercato libero, il nuovo fornitore del mercato a tutele graduali è risultato AGSM AIM Energia S.p.A. di Verona.

AGSM AIM Energia S.p.A. per la seconda volta ci sollecita la compilazione e restituzione del questionario allegato. Le opzioni presenti in tale questionario, parlano di numero di dipendenti e fatturato annuo di bilancio, riferendosi ovviamente a microimprese e piccole imprese. Ma la scelta dell'opzione piccolo condominio non risulta presente: quale opzione deve scegliere il piccolo condominio da loro classificato come 'microimpresa'?

Si allega altresì l'ultima bolletta del Servizio Elettrico Nazionale a Maggior Tutela."

Gli elementi da prendere in esame sono diversi:

  1. l’utenza interessata fa capo a un piccolo condominio senza amministratore;
  2. fino ad aprile 2023, le forniture luce delle parti comuni venivano gestite da Servizio Elettrico Nazionale, fornitore della maggior tutela;
  3. alla scadenza del tutelato, non avendo scelto un fornitore del mercato libero, è scattato il meccanismo dell’STG, con l’assegnazione automatica di un nuovo operatore, in questo caso AGSM AIM Energia.

L’assegnazione di un nuovo fornitore STG dà il via a tutta una serie di obblighi informativi che coinvolgono entrambe le parti in causa. Nel momento in cui un'utenza viene assegnata a un fornitore del Servizio a Tutele Graduali, la compagnia coinvolta è chiamata a inviare una comunicazione apposita. Questa deve citare informazioni essenziali come:

  • riferimenti del fornitore (sito web e contatti principali);
  • motivo e data di attivazione del servizio;
  • condizioni di erogazione;
  • modalità di trasmissione delle bollette;
  • termini per esercitare il diritto di recesso.

L’utente, da parte sua, è chiamato a compilare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. L’obiettivo è comprendere se davvero il cliente coinvolto ha i requisiti per rientrare nell’STG. Ed è qui che sono sorti i problemi per il condominio del caso che stiamo analizzando. Come si deve compilare questa dichiarazione?

Come compilare il modulo che i fornitori STG inviano ai condomini

Scarica il modulo! Qui potrai leggere e scaricare il modulo allegato alla comunicazione di AGSM AIM, rivolto ai clienti dell'STG luce.

“Le opzioni presenti in tale questionario parlano di numero di dipendenti e fatturato annuo di bilancio riferendosi ovviamente a microimprese e piccole imprese. Ma la scelta dell'opzione 'piccolo condominio' non risulta presente: quali opzioni deve scegliere il piccolo condominio classificato come ‘microimpresa’?”

Questa è la parte centrale del discorso. Nel documento inviato dai fornitori STG a condomini e microimprese, è presente una sezione dove si deve dichiarare la natura della propria utenza. Le opzioni possono essere molteplici, alle quali corrispondono differenti scenari. Queste sono le scelte apparse sul questionario segnalato dal nostro utente:

Le scelte riservate dal questionario STG AGSM AIM a condomini e microimprese.
Le scelte del questionario AGSM AIM Energia per condomini e microimprese.

Vediamo quali sono le implicazioni delle varie scelte:

Modulo STG condomini e microimprese: le scelte possibili
Scelta dichiarata Conseguenza
 Essere una società con 10-49 dipendenti Le società con meno di 50 dipendenti sono classificate come microimprese, e possono quindi rientrare nell'STG (ammesso che il fatturato sia inferiore a 2 milioni di euro).
Risultare una società con 50 o più dipendenti Le società con 50 o più dipendenti non rientrano nelle microimprese, ma nella Pmi. Per queste attività economiche, il mercato tutelato è finito a gennaio 2021.
Essere una società con fatturato superiore a 2 e inferiore a 10 milioni di euro Le società con tale fatturato rientrano nel novero delle PMI, per le quali il mercato tutelato è finito nel gennaio 2021. Per questi soggetti è previsto inoltre un apposito Servizio a Tutele Graduali, che rimarrà attivo fino al giugno 2024.
Risultare una società con fatturato superiore a 10 milioni di euro Anche per le medie imprese il mercato tutelato è finito nel gennaio 2021. L'STG finirà a giugno 2024. 
Non soddisfare alcuna delle condizioni precedenti. I soggetti che non sono classificabili come microimprese o PMI, come i condomini, rientrano in questa categoria.

Pertanto, nel caso dei condomini, la scelta corretta da barrare è l’ultima, ovvero quella dove si dichiara di non soddisfare alcuna delle condizioni precedenti. La possibile confusione nasce dal fatto che il modulo si concentra solo sulle imprese, senza fare alcun riferimento esplicito ai condomini. Le due categorie, però, vengono messe sullo stesso piano, ed è per questo che è necessario chiarire che la propria utenza non rientra in nessuno dei casi segnalati. Questa è quindi la scelta da compiere:

La scelta corretta da compiere per i condomini nel questionario STG AGSM AIM.
I condomini devono dichiarare di non appartenere alle categorie elencate nel questionario STG di AGSM AIM.

Nella missiva del nostro utente si legge che questa era già la seconda volta che il fornitore inviava la documentazione presa in esame. Che succede allora se non si restituisce il questionario? Il procedimento è il seguente:

  1. inizialmente non cambierà niente. La fornitura STG continuerà a essere erogata come di consueto;
  2. verranno effettuati i necessari controlli, così da verificare la natura dell’utenza coinvolta (impresa, PMI, microimprese o altro, come appunto i condomini);
  3. se l'accertamento dà esito negativo, la fornitura STG verrà disattivata e l'utenza entrerà nel servizio di ultima istanza.

Le migliori offerte del mercato libero dedicate ai condomini

Una volta risolti i dubbi legati all’STG, è giusto chiedersi se esistano offerte con condizioni economiche e contrattuali migliori. Il Servizio a Tutele Graduali prevede infatti l'assegnazione automatica di un fornitore, senza la possibilità di scelta. Nel caso che abbiamo analizzato, ad esempio, è avvenuto il passaggio tra Servizio Elettrico Nazionale e AGSM AIM Energia, senza che l’utente abbia avuto voce in capitolo.

Passando al mercato libero, invece, microimprese e condomini possono scegliere liberamente l’offerta luce e gas più adatta alle loro esigenze. Il mercato offre proposte del calibro di Sorgenia Next E-Business Sunlight Luce e Gas, come vedi di seguito:

Offerta Next E-Business Sunlight Luce e Gas di Sorgenia
NOME OFFERTA PREZZO VANTAGGI
Sorgenia Next E-Business Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Luce: PUN + 0,037 €/kWh
Gas: PSV + 0,20 €/Smc
Prezzo flessibile, RID bancario e bolletta web.
Attiva Online 02 8295 8095
Attiva Online o Parla con noi

Si tratta di una tariffa variabile, che segue quindi le dinamiche dei prezzi all’ingrosso di luce (PUN) e gas (PSV). Una struttura di costo ripresa anche da Enel Flex Impresa Luce, dedicata solo alle forniture di energia elettrica:

Offerta Enel Formidabile Luce Impresa: Prezzo e Vantaggi
NOME OFFERTAPREZZO e SPESA MENSILE*VANTAGGI
Enel Formidabile Luce Impresa
Enel
PUN + 0,0396 €/kWhPrezzo indicizzato con tariffa trioraria, più un contributo a consumo bloccato per 1 anno. Sconto in bolletta di 12,50 euro al mese. Energia 100% green e bolletta web o cartacea.

*Il prezzo si riferisce alla componente materia prima energia (IVA e imposte escluse); il corrispettivo di commercializzazione e vendita (CCV) è pari a 12€/mese (IVA e imposte escluse).

Se invece si preferisce la stabilità del prezzo fisso, si potrebbe pensare a Enel Energia Pura Impresa, che blocca il costo della luce per i primi 12 mesi a partire dalla sottoscrizione del contratto:

Offerta Energia Pura Impresa: Prezzo e Vantaggi
NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
Energia Pura Impresa
Enel
Luce F0: 0,228 €/kWh Prezzo fisso per 12 mesi, tariffa monoraria, bolletta web.
Scopri Enel Pura Impresa06 9480 8228
Prendi un appuntamento

Non c’è da fare attenzione solo al prezzo. Se hai dato uno sguardo approfondito alle tabelle, hai potuto notare come la colonna “Vantaggi” sia ricca di particolari che possono rivelarsi interessanti. Tra forniture realizzate da fonti rinnovabili, bollette inviate via web e possibilità di domiciliazione, le opzioni sono particolarmente varie.

In ogni caso, ricorda sempre che se hai dei dubbi su come gestire le utenze di condominio e microimprese passate all’STG puoi fare affidamento sugli Esperti di Selectra. Telefona allo 06 9480 259506 9480 2595Prenota un appuntamento per ricevere una consulenza approfondita, gratuita e senza impegno.

Le news aggiornate del mercato energia: