Come Risparmiare Energia Elettrica a Casa? 9 consigli per una bolletta leggera

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta le offerte Luce e Gas e risparmia 300€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18.

Consigli risparmio bolletta luce.
Consigli e idee per risparmiare energia elettrica a casa e alleggerire la bolletta.

Le idee per risparmiare energia non sono mai troppe: ecco allora nove modi per alleggerire la bolletta della luce. Da un uso migliore degli elettrodomestici all’impiego di lampadine LED, passando per bonus fiscali e fotovoltaico.


Perché risparmiare energia? La domanda pare essere banale, ma nasconde in sé tante implicazioni. Non si tratta solo di bollette più leggere, ma anche di registrare un minor impatto ambientale, e una maggiore sostenibilità. Risparmiando, insomma, si fa del bene al portafogli e anche alla natura.

Senza ulteriori indugi, andiamo a vedere nove possibili modi per impiegare in maniera più efficiente la corrente elettrica a casa.

Ti serve un aiuto? Qual è l'offerta Luce più conveniente oggi?

Confronta le migliori tariffe del mercato luce e gas con l’aiuto di Selectra, e inizia a risparmiare. Chiama il numero 02 8295 809702 8295 8097 - servizio gratuito e senza impegno - e un Esperto Energia ti aiuterà a selezionare l’offerta più adeguata alle tue necessità di consumo.

Risparmiare energia elettrica a casa: 9 consigli
Consiglio Perché fa risparmiare
Utilizza bene gli elettrodomestici Usare bene forni, frigoriferi e lavatrici riduce il consumo elettrico.
Installa infissi termoisolanti Infissi efficienti limitano gli spifferi, e consentono di usare meno i condizionatori.
Acquista elettrodomestici efficienti Gli apparecchi moderni sono più efficienti e consumano di meno.
Affidati alla domotica Con i device smart puoi determinare in modo preciso il tempo di utilizzo di luci e climatizzatori.
Scegli luci a LED Le lampadine a LED durano di più e consumano di meno.
Scegli la tariffa giusta Scegliendo l'offerta calibrata sulle tue esigenze puoi risparmiare ogni mese.
Leggi la bolletta Se comprendi le voci che compongono la bolletta, puoi capire a cosa è dovuto un eventuale aumento.
Sfrutta il solare domestico Il solare domestico ti consente di produrre energia verde e risparmiare.
Valuta bonus e incentivi I bonus fiscali ti permettono di acquistare elettrodomestici efficienti a ottime condizioni economiche.

1. Utilizza bene gli elettrodomestici

Sembra una frase fatta, ma per risparmiare energia bisogna saper usare bene gli elettrodomestici. Un discorso che vale anche per chi cerca metodi per risparmiare in bolletta del gas. Non si tratta esclusivamente di accendere e spegnere gli apparecchi al momento opportuno. Ma anche e soprattutto di adottare abitudini che possono portare, nel tempo, a un dispendio elettrico inferiore.

Ecco alcune idee rapide e che è possibile mettere in atto fin da subito:

  1. Quando usi il forno elettrico, fai attenzione al tempo di utilizzo. Se spegni l’apparecchio appena prima che gli alimenti siano pronti, e lasci il portello chiuso, la cottura verrà portata a termine grazie al calore accumulato. Si tratta solo di pochi minuti per volta, che sommati però possono portare a un discreto risparmio;
  2. D’estate fa caldo, e si ha voglia di una bella bibita fresca. Ma anche in questo caso, cerca di aprire il frigorifero solamente quando ti serve davvero. Ogni volta che lo apri, l’apparecchio va ad azionare le turbine per cercare di mantenere la temperatura impostata. Se puoi, inoltre, disponi frigorifero e congelatore il più lontano possibile da mura e fonti di calore (ad esempio il forno). In questo modo, gli elettrodomestici sono costretti a lavorare di meno per mantenere una temperatura stabile, con un minor consumo;
  3. Lavatrici e lavastoviglie sono utili, ma molto dispendiose dal punto di vista energetico. Per evitare di sprecare corrente, ricorda di utilizzarle sempre a pieno carico e a temperature basse. A meno di esigenze particolari, poi, cerca di utilizzare i programmi preimpostati di risparmio energetico.
  4. Il condizionatore per alcuni è imprescindibile in determinati periodi dell’anno. Ricorda però di accenderlo solo quando le finestre sono chiuse, e se puoi scegli la modalità deumidificatore, più economica e con meno impatto ambientale. Devi acquistare un nuovo climatizzatore? Richiedi un preventivo gratuito.
  5. Attento agli sprechi: con l’avanzare della tecnologia le nostre case hanno accolto sfiziosi aggeggi tecnologici che svolgono le funzioni più disparate. Ma non sono sempre fondamentali. Se ti rendi conto di non aver poi così bisogno di smart speaker, sveglie e telefoni cordless in ogni camera, considera l’opportunità di eliminarli. O perlomeno di attaccarli alla corrente solo quando serve.
  6. Se possibile, stacca la spina, invece di lasciare in standby. Alcuni apparecchi – ad esempio i forni a microonde – sono particolarmente “energivori” anche quando mostrano solo il classico “puntino”. Anche i computer, se spenti ma collegati alla corrente, continuano a richiedere una certa quantità di energia. Quando puoi, cerca di staccare questi dispositivi, magari aiutandoti con le classiche multiprese a “ciabatta”, con interruttore.

Se vuoi renderti conto di quanto consuma ogni singolo elettrodomestico collegato al quadro elettrico, puoi rifarti ad alcune soluzioni specifiche. Come il Robo di NeN, che ti indica la quantità di energia spesa da numerosi apparecchi.

Vuoi passare a NeN? Approfitta della promo! Per sfruttare tutti i vantaggi del Robo, prima devi passare a questo fornitore: scopri come fare con la promo NeN di LuceGas.it che ti regala uno sconto di € 96!

2. Installa infissi termoisolanti

La tecnologia che sta alla base di finestre e vetrate, ormai, è particolarmente avanzata. Ben lontane dall’essere solo una lastra di vetro incollata a una cornice di legno, una finestra moderna include soluzioni tecniche che consentono di diminuire i consumi.

Installare infissi termoisolanti, quindi, è un ottimo modo per ridurre spifferi e cali di temperatura. E senza di questi, è possibile utilizzare di meno il climatizzatore. A tutto vantaggio della bolletta.

Installare infissi isolanti permette di risparmiare elettricità.
Installare infissi isolanti, uno dei modi per risparmiare elettricità.

3. Acquista apparecchi efficienti (e attenzione alle etichette energetiche)

Usare bene gli elettrodomestici è importante. Ma scegliere apparecchi più efficienti è anche meglio. Sostituire la vecchia caldaia a condensazione con un moderno sistema a pompa di calore, ad esempio, può essere il primo passo verso una maggiore sostenibilità.

In qualsiasi caso, fai attenzione a leggere bene le nuove etichette energetiche, che ora vanno da G (la peggiore) ad A (la migliore). A parità di caratteristiche, cerca sempre di privilegiare il dispositivo con un consumo annuo inferiore e una migliore classe.

Gli elettrodomestici sono diventati tutti classe G, perché? La nuova classificazione delle etichette energetiche è partita da marzo 2021, e prevede standard molto più rigorosi rispetto al passato. Per questo, molti elettrodomestici che prima si trovavano in classe A, per non dire A+ o A++, adesso sono stati declassati, fino ad arrivare alle classi C, D o addirittura inferiori. Uno degli esempi più evidenti di questa dinamica riguarda il mercato di televisori e smart TV. Non è necessariamente un problema. Ci vorrà un po’ di tempo prima che il mercato accolga apparecchi così efficienti e tecnologicamente avanzati da meritarsi la nuova classe A.

4. Affidati alla domotica

I nuovi sistemi di domotica rendono veramente la propria casa più intelligente. Installando le opportune centraline, infatti, è possibile gestire in maniera intuitiva illuminazione, climatizzazione e numerosi altri parametri.

Tra le note più positive, c’è la possibilità di creare scenari automatizzati, che consentono di utilizzare gli elettrodomestici per un periodo di tempo predefinito, senza sprechi. Ad esempio, è possibile impostare l’orario di funzionamento del climatizzatore, oppure automatizzare il movimento delle tapparelle, così da poter disporre del maggior quantitativo di luce naturale possibile.

Se non si vuole investire così tanto, è possibile sfruttare i sempre più comuni smart speaker. Che oltre a offrire i comandi vocali, in alcuni casi possono interagire con gli elettrodomestici smart – ovvero collegati alla rete internet domestica.

5. Scegli luci a LED (e sfrutta l’illuminazione naturale)

Da qualche anno, le strade di diverse città hanno cambiato “colore”. Dalla classica illuminazione dei lampioni, si è passati al colore più neutro dei LED. Una scelta che ha portato un risparmio ingente nelle casse comunali, e che può essere replicata anche a casa.

Installare delle luci a LED è una buona idea per vari motivi. A fronte di una durata media piuttosto elevata, garantiscono una illuminazione efficiente, e soprattutto profili di risparmio energetico superiori.

Dopo aver cambiato le lampadine, è venuto il tempo di… spegnerle. Dove possibile, infatti, faresti bene a sfruttare l’illuminazione naturale. Specie durante il periodo estivo, dove le giornate si allungano e in alcune parti d’Italia è disponibile luce solare fino a sera inoltrata. Per farlo, puoi scegliere di utilizzare tende dai colori più chiari, e magari eliminarle del tutto. In alternativa, puoi inserire degli specchi o, se ti interessi di bricolage, verniciare le pareti di una tonalità più chiara.

Le lampade a LED sono più efficienti e possono far risparmiare.
Sostituire le lampade classiche con luci a LED può portare un risparmio in bolletta.

6. Trova la tariffa più adatta alle tue esigenze

Non tutte le tariffe della luce sono uguali. Certo, il parametro principale rimane sempre il prezzo mensile, ma i fattori da considerare sono anche molti altri. L’offerta della luce perfetta per te è quella che si adatta alle tue abitudini, e quindi ti consente di avere bollette più leggere e un maggiore risparmio.

Tra le caratteristiche che dovresti considerare maggiormente ci sono le fasce orarie. Alcune offerte, infatti, basano le proprie tariffe modificando i prezzi in base ai periodi di utilizzo. In linea generale, se stai molto a casa potresti preferire una opzione monoraria. Se, al contrario, magari rientri solo la sera, potresti orientarti per le biorarie.

Come capire se è meglio l’opzione monoraria o bioraria? In linea di massima, dovresti tenere a mente che se il tuo consumo energetico giornaliero avviene per il 65% del tempo durante le ore serali, la tariffa bioraria risulta più conveniente.

Quali sono le offerte luce e gas migliori del momento? Ecco il podio con le top 3 offerte aggiornato ad oggi:

Offerte Luce: la classifica delle tariffe energia più convenienti di luglio 2021
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese) e PREZZO
primo

Prima Posizione
Sorgenia Next Energy Luce

logo-sorgenia

LUCE: 29,7 €/mese
0,064 €/kWh

02 8295 8095 Scopri Offerta

secondo

Seconda Posizione
NeN Special 48

logo-nen
LUCE: 29,5 €/mese
0,085 €/kWh

02 8295 1062 Scopri Offerta (Sconto 48€)
terzo

Terza Posizione
Eni Link Luce

logo-eni
LUCE: 31 €/mese
0,062 €/kWh

02 8295 8093 Scopri Offerta (Sconto 10%)

*La spesa mensile è calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio: perché la spesa mensile è minore con un prezzo più alto?Il costo della bolletta di NeN è più basso nonostante il prezzo dell'energia sia leggermente superiore perché è incluso lo sconto esclusivo di 48€ in un anno (per ogni utenza attivata), approfittane subito!

Se sei interessato a una di queste 3 offerte top del momento e vuoi ricevere maggiori informazioni chiama il numero 02 8295 8097.

Se vuoi avere un’idea delle tariffe più convenienti, vai al nostro confronto offerte luce.

7. Impara a leggere bene la bolletta

Leggere la bolletta della luce non è probabilmente una delle attività più piacevoli a cui si pensa. Oltre all’indicazione del prezzo da corrispondere al proprio fornitore, però, questo documento nasconde tante altre informazioni utili.

La prima pagina della fattura, in particolare, include spesso le indicazioni essenziali sul tuo contratto. Nella seconda facciata, di norma sono inclusi i dati dei consumi divisi per fasce orarie, oltre alle varie componenti di spesa. Evidentemente non devi imparare a memoria tutte le voci: conoscerne a grandi linee il significato, però, può aiutarti a comprendere come si forma l'importo che alla fine sei chiamato a pagare.

Se hai bisogno di una mano, chiama il numero 02 8295 809702 8295 8097 - servizio gratuito e senza impegno. Un Esperto Energia ti aiuterà a scegliere l’offerta più giusta per le tue abitudini.

Di seguito riportiamo alcuni dei nostri speciali legati alla lettura e comprensione della bolletta di alcuni degli operatori del mercato libero dell’energia e del servizio a maggior tutela:

8. Sfrutta gli impianti per il solare domestico

Il tema delle energie pulite non riguarda solo le grandi industrie e i produttori a livello mondiale. Con l’avanzare della tecnologia, è possibile sfruttare i benefici delle fonti rinnovabili anche a casa. E tutto ciò può portare a un risparmio in bolletta.

Sono diverse ormai, le opportunità a disposizione degli utenti residenziali legate allo sfruttamento di queste nuove forme di energia. Ad esempio, il fotovoltaico in balcone di Enel X. Una soluzione che permette di installare un pannello solare capace di fornire l’energia necessaria per alimentare elettrodomestici, impianti di illuminazione e altri apparecchi.

Ma non basta: microfotovoltaico e minieolico sono soluzioni altrettanto interessanti, che a un prezzo tutto sommato contenuto consentono di produrre energia pulita e risparmiare.

9. Valuta le opportunità di bonus e agevolazioni fiscali

Un altro aspetto da non sottovalutare, quando si parla di risparmio energetico, è quello degli incentivi fiscali. Negli ultimi anni, sono state diverse le iniziative che, in nome della sostenibilità energetica, hanno agevolato l’acquisto di apparecchi maggiormente efficienti.

Gli interventi sono numerosi. Tra tutti, il Superbonus al 110%, che consente di ottenere benefici in determinate tipologie di interventi (isolamento termico, installazione di impianti di riscaldamento o raffrescamento e molto altro).

Molto interessante, poi, il bonus mobili ed elettrodomestici. Grazie a questa iniziativa, è possibile acquistare nuovi apparecchi per la casa a condizioni vantaggiose, a patto che la transazione rientri nell’ambito di una ristrutturazione.

Rimani aggiornato su bonus e agevolazioni fiscali! Il panorama normativo è particolarmente fluido e spesso ricco di nuovi interventi: pertanto, una buona strategia per risparmiare in bolletta può essere quella di dare un’occhiata alle iniziative in materia di agevolazioni fiscali. Per essere sempre aggiornato, puoi iscriverti al Canale Telegram di Selectra. Clicca qui per unirti al canale! Per farlo, dovrai installare l'applicazione di Telegram sul tuo PC, oppure sul tuo smartphone iOS o Android .

Oltre ai bonus mobili e al super bonus esistono, ad oggi, molte altre agevolazioni e facilitazioni fiscali in caso di acquisto di un bene o servizio. Leggi le nostre guide ai bonus in Italia:

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche