Caro Bollette: 21 miliardi di aiuti nella Legge di Bilancio 2023 del Governo Meloni

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 268 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Caro Energia Legge Bilancio.
Tutte le misure della manovra di bilancio 2023 dedicate al caro luce e gas.

Pubblicato da Francesco Ursino il 23/11/2022

La prima legge di bilancio del Governo guidato da Giorgia Meloni destina gran parte delle sue risorse al caro bollette (21 miliardi su 35 complessivi). Andiamo allora a vedere quali sono i provvedimenti di maggiore spicco tra eliminazione degli oneri impropri, rafforzamento del credito d’imposta, aiuti per le imprese che consumano di più e tassazione sugli extraprofitti.


Una manovra “coraggiosa e giusta”, come viene definita da Ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti. Si tratta del disegno di legge di bilancio per il 2023, che contestualmente al varo di altre iniziative (come l’aggiornamento del bilancio per il triennio 2023-2025) punta ad alleviare le difficoltà di famiglie e imprese.

Scopriamo quindi quali sono gli interventi che interessano principalmente la gestione delle utenze luce e gas, iniziando con una rapida panoramica delle iniziative di maggior spessore contro il caro bollette:

Cosa prevede la Legge di Bilancio 2023 per il caro bollette
Intervento Descrizione
Eliminazione oneri impropri delle bollette Vengono eliminati i cosiddetti oneri impropri dalle bollette, con l'alleggerimento del costo delle fatture.
Credito d'imposta per piccole imprese Il credito d'imposta viene rifinanziato fino al marzo 2023.
Aiuti per le imprese energivore e gasivore Per le imprese che consumano maggiormente è previsto un credito d'imposta rafforzato.
Bonus sociale bollette Viene allargata la platea di famiglie che saranno in grado di usufruire del bonus sociale.
Tassazione degli extraproditti È previsto un aumento della tassazione sulle società energetiche fino al 31 luglio 2023.

Eliminazione degli oneri impropri dalle bollette

Continua il taglio delle voci che vanno a “gonfiare” il costo delle bollette luce e gas. Si tratta di categorie di spesa non direttamente collegate alle dinamiche dei mercati e sulle quali, pertanto, il Governo può agire con una certa incisività.

La legge di bilancio si concentra in particolare sugli “oneri impropri”, categoria dentro la quale vengono inclusi capitoli di costo piuttosto variegati, compresi gli incentivi per le rinnovabili. Questa voce viene eliminata, alleggerendo così il carico di famiglie e imprese.

Il rinnovo del credito di imposta per le piccole imprese

Un altro capitolo toccato dalla legge di bilancio 2023 riguarda le imprese, sempre più fiaccate da mesi di prezzi al rialzo e materie prime dai costi inaccessibili. Per mitigare le sofferenze del tessuto produttivo del paese, il Governo Meloni ha scelto di rifinanziare il credito d’imposta per:

  • Piccole imprese;
  • Bar e ristoranti;
  • Esercizi commerciali.

Per queste attività, il beneficio sale dal 30% al 35%. A tutto ciò si aggiunge peraltro la possibilità di rateizzare le bollette fino a 36 mesi, come previsto dal decreto Aiuti quater.

Tutto sul Decreto Aiuti Quater Modifiche alla disciplina dei fringe benefit, revisione del Superbonus 110%, misure “slocca-trivelle” e tanto altro: leggi il nostro approfondimento sul Decreto Aiuti Quater per avere una panoramica di tutte le iniziative previste.

Nuovi aiuti a imprese energivore e sanità

Sulla scia del provvedimento dedicato alle piccole imprese, la legge di bilancio va incontro anche alle attività più grandi, che consumano quantità superiori di energia e gas. Si tratta delle cosiddette imprese energivore e gasivore, per le quali il credito d’imposta sale dal 40% al 45%. Per completezza d’informazione, identifichiamo i requisiti principali (ma non esclusivi) che consentono di stabilire se un’impresa rientra o meno nelle categorie citate:

  • Un’impresa viene definita gasivora se, nell’anno di riferimento, registra un consumo medio di gas naturale pari ad almeno 1 GWh/anno;
  • Un’impresa viene definita energivora se registra un consumo di energia maggiore o uguale a 1 GWh.

A beneficiare di questo intervento è anche il mondo della sanità, con investimenti per 1,4 miliardi di euro per il 2022 e 500 milioni di euro per il 2023. Per gli enti locali (compresi i trasporti pubblici), sono stati stanziati 3,1 miliardi di euro.

Conferma e rafforzamento del bonus sociale bollette

Un altro provvedimento già protagonista dei decreti del Governo Draghi e ora riproposto dall’esecutivo Meloni è il bonus bollette. Bonus che, grazie alla manovra di bilancio 2023, ora viene esteso a una platea più ampia. Per accedere ai benefici, infatti, bisognerà registrare un reddito ISEE massimo di 15mila euro; in precedenza, la soglia si fermava a 12mila euro.

Tutte le ultime sul bonus sociale bollette Leggi la nostra news sul bonus sociale bollette per conoscere tutte le modifiche alla disciplina di questa iniziativa del Governo.

Alla luce di questi provvedimenti, quindi, ecco come cambia la struttura del bonus sociale per le bollette luce e gas:

Bonus Luce e Gas per disagio Economico: Rinnovo Automatico dal 2022
REQUISITI ED ISEE* BONUS COSA CAMBIA
ISEE non superiore a 15.000€.** BONUS LUCE
dai 125€/anno ai 173€/anno

BONUS GAS
dai 32€/anno ai 264€/anno
Dal 1 gennaio 2021, l'accesso al bonus avverrà con rinnovo automatico. Ogni anno, sarà sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni agevolate.
Se famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico) ISEE non superiore a 20.000€.
Titolarità del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.
Per Maggiori Informazioni 02 8295 8097 02 8295 8097

*Per l'accesso al bonus sarà sufficiente rispettare uno solo dei requisiti di ammissibilità sopra esposti. La DSU andrà compilata seguendo le linee guida indicate sito ufficiale dell'INPS.
** La soglia ISEE sarà a 12.000 euro fino a Dicembre 2022, a fronte del valore standard massimo di 8.265 euro, da gennaio 2023 si innalzerà a 15.000€.

Nuova stretta sugli extraprofitti delle aziende

Per aumentare le entrate statali, la scelta è stata quella di operare un giro di vite sulla tassazione degli extraprofitti delle società energetiche. Fino al 31 luglio 2023, l’aliquota inizialmente prevista del 25% passa al 35%, come consentito dal Regolamento UE. A cambiare è anche la base imponibile, che ora prende come riferimento gli utili, e non più il fatturato.

Ulteriori introiti dovrebbero arrivare dalla tassazione sulle sigarette (si stimano entrate per 138 milioni di euro) e dalle rivalutazioni di beni e partecipazioni in aziende. In questo caso, si potrebbe arrivare anche a un miliardo di euro.

Altri provvedimenti di rilievo della legge di Bilancio 2023

La legge di bilancio va a toccare tanti altri aspetti della vita quotidiana. Ecco alcuni dei provvedimenti più importanti in questo senso:

  • Dal 1 dicembre 2022, lo sconto su benzina e gasolio scende da 0,25 centesimi al litro a 0,15 centesimi al litro; per il GPL il beneficio scende da 0,085 per kg a 0,051;
  • Dal 1 gennaio 2023, la soglia per i pagamenti in contante passa da 1.000 euro a 5.000 euro;
  • Le cartelle fiscali che fino al 2015 registrano un importo inferiore a 1.000 euro vengono cancellate;
  • Dal 1 gennaio 2023, il reddito di cittadinanza riconosciuto alle persone abili al lavoro viene ridotto a 8 mensilità, invece delle attuali 18. L’iniziativa riguarda le persone tra 18 e 59 anni che non abbiano nel nucleo disabili, minori o persone a carico con almeno 60 anni;
  • È prevista una flat tax per i lavoratori autonomi del 15% fino a un tetto massimo di 40mila euro con franchigia del 5%;
  • Viene ridotta l’IVA su alcuni prodotti di uso comune, come gli articoli per l’infanzia e per l’igiene intima femminile.

La logica dei provvedimenti della legge di bilancio 2023

Durante la conferenza stampa di presentazione della manovra, il Presidente del Consiglio Meloni e il ministro dell’economia e delle finanze Giorgetti hanno espresso la loro soddisfazione per le iniziative varate. Proprio Giorgetti tiene a sottolineare:

Abbiamo agito seguendo una linea prudente, responsabile e sostenibile, come avevamo affermato in occasione della presentazione della Nadef [Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza], ma anche in modo coraggioso e giusto. Per ragioni di equità e giustizia sono state fatte delle scelte importanti che ci consentono di presentare la manovra con orgoglio agli italiani ma anche a tutti i risparmiatori che continuano ad avere fiducia, come dimostra il grande successo dell’emissione del Btp Italia.”

Giancarlo GiorgettiMef.gov.it, articolo “DDL Bilancio approvato dal Cdm: manovra da 35 miliardi”

Risparmia di più sulle bollette scegliendo l’offerta giusta!

Leggi le news del canale Telegram di SelectraVuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie del mercato luce e gas? Per farlo ti basta accedere al canale Telegram di Selectra. Clicca qui per unirti al canale.

Secondo il Governo sono state “mantenute le promesse” in tema di aiuti verso le famiglie e le imprese. La maggioranza delle risorse, in effetti, è stata indirizzata proprio alla lotta al caro luce e gas, per provvedimenti che tentano di mitigare gli effetti di una tremenda crisi energetica.

Per alleggerire le bollette, però, non bisogna solo attendere bonus e provvedimenti del Governo. Puoi agire tu, in prima persona, scegliendo una tariffa che si avvicina davvero alle tue necessità. Puoi farti un’idea delle tre offerte migliori del momento grazie a questa tabella:

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Novembre 2022
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese)
first-place

Prima Posizione
NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
LUCE: 77,5 €
GAS: 138 €


Attiva online Sconto 96€ Attiva online (Sconto 96€)
secondo

Seconda Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 81,6€
GAS: 155€


02 8295 8095 Attiva online Sconto 150€Attiva online (Sconto 150€)
third-place

Terza Posizione
Eni Trend Casa Luce e Gas

eni
Tariffa indicizzata
LUCE: 93,5 €
GAS: 159,5 €


02 8295 8093 Attiva online sconto 12€ Attiva online (Sconto 12€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 96€, con Eni hai uno sconto di 12€ se scegli la domiciliazione, mentre con Sorgenia lo sconto è di 50€ ad utenza attivata (150€ se attivi luce, gas e fibra)

E se sei interessato alle proposte di un singolo fornitore, puoi sempre consultare questi speciali:

📰 Top Fornitori e Offerte Energia in Italia
Enel Offerte Top 3 Offerte Luce e Gas
Eni Offerte Top 3 Offerte Luce
Edison Offerte Top 3 Offerte Gas
aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche