Cambio dell'ora: nel 2014 risparmiato il consumo di 205 mila famiglie

confronto luce e gas

Risparmia sulle Bollette Luce e Gas con SicurInsieme!

Unisciti al Gruppo d'Acquisto SicurInsieme per risparmiare in bolletta e farti tutelare da Unione Nazionale Consumatori: più siamo, più risparmiamo!

confronto luce e gas

Risparmia sulle Bollette Luce e Gas con SicurInsieme!

Unisciti al Gruppo d'Acquisto SicurInsieme per risparmiare in bolletta e farti tutelare da Unione Nazionale Consumatori: più siamo, più risparmiamo!

Domenica 26 Ottobre alle 3.00 del mattino erano le 2.00

Nella notte tra sabato e domenica 26 Ottobre, precisamente alle 3.00, è avvenuto, in Italia ed in tutta l'Unione Europea, il consueto cambio dell'ora. Questo cambio è nato con lo scopo di far risparmiare energia, in particolare quella elettrica, sfruttando il più possible la luce del sole. Instaurato per la prima volta durante la Prima Guerra Mondiale, è stato applicato senza interruzione dal 1966, portando grandi benefici.

Lo sapevi che...
Secondo Terna, nel 2014 il cambio dell'ora ha reso possibile un risparmio di 550 GWh ossia il fabbisogno annuo medio di 205.000 famiglie e, in termini economici, 91 milioni di euro.

Anticipare di un'ora il tramonto fa risparmiare?

Questa domanda legittima non ha una risposta scontata e, per capire come il cambio dell'ora permette di risparmiare energia, è necessario studiare bene il tema. Il fatto è che esistono due ore, l'ora estiva, detta "legale", e l'ora invernale, detta "solare".

  • Ora solare: applicata nei 5 mesi tra fine Ottobre e fine Marzo dell'anno successivo, è l'ora tarata sull'andamento del sole, l'ora naturale e anche tradizionale in un certo senso. Per capire bene, con l'ora solare nei giorni di equinozio (21 Marzo, 21 Settembre) il sole si alza alle 06.00 e tramonta alle 18.00.
  • Ora legale: applicata nei 7 mesi da Aprile a Ottobre, è stata introdotta con l'attivazione del cambio dell'ora al fine di risparmiare energia. Negli Stati-Uniti si chiama Daylight Savings Time, ossia ora di risparmio della luce del giorno, ed è volta a permettere un miglior sfruttamento delle ore di giorno. Grazie all'ora legale, nei giorni di equinozio il sole si alza alle 07.00 e tramonta alle 19.00.

Quindi, il cambio dell'ora, con l'introduzione dell'ora legale, permette di risparmiare rispetto all'ora solare.

I disagi dovuti al cambio e la proposta di mantenere l'ora legale l'inverno

Anche se effettuato nel mezzo della notte e nel week-end per limitare gli effetti negativi, il cambio dell'ora può essere all'origine di numerosi disagi come per esempio:

  • Aumento degli incidenti stradali e sul lavoro
  • Depressione
  • Degrado della qualità del sonno
  • Calo della concentrazione

Benché siano difficilmente osservabili e quantificabili, si tratta di fenomeni statisticamente significativi.

Per questo motivo, alcuni spingono per l'applicazione dell'ora legale tutto l'anno, anche durante l'inverno quando gli effetti sul risparmio energetico sono minimi. Un'idea sostenuta dall'80% degli italiani secondo la Codacons, un'associazione di difesa dei consumatori, che promuove il cambiamento della direttiva europea 2000/84/CE che regola questi temi al livello comunitario. Un'idea di buon senso forse ma che non sembra provocare dibattito ed interesse a vedere il piccolo numero (68) di like della pagina Facebook dedicata all'argomento. Poco gradita e non adeguata ai ritmi di oggi, l'ora solare non è tuttavia pronta ad essere rottamata.

aggiornato il