Bonus Sociale in Bolletta dal 2021: Arera muove i primi passi. Regolamentazione e Modalità

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Bonus sociale 2020: la consultazione Arera
Bonus sociale 2021 in bolletta: basterà presentare la Dichiarazione sostitutiva unica per la richiesta dell’ISEE

Il bonus sociale per lo sconto in bolletta su luce, gas e acqua per le famiglie in difficoltà verrà erogato automaticamente a partire da gennaio 2021.


Questa svolta, per certi versi epocale, nasce anche a seguito delle stime di Arera che hanno mostrato la fallimentarietà del sistema attuale: solo il 33% degli aventi diritto ha richiesto il bonus nel 2019!

Nell’ultimo decreto fiscale è stata introdotta una novità che semplificherà la vita a famiglie in difficoltà economica o famiglie numerose che per accedere al bonus sociale dovevano fare richiesta di ammissione. Dal primo gennaio 2021, in base al nuovo decreto fiscale, lo sconto sulla bolletta di luce, gas e acqua sarà erogato in maniera automatica.

Al riguardo è intervenuta l’ARERA (Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente) per regolare le modalità in cui sarà possibile rendere automatico lo sconto sulla bolletta.

Modulisti e Contatti per il Bonus Energia: SGAteSe hai bisogno dei moduli e dei contatti per la richiesta del bonus, leggi la guida sul portale SGAte, la piattaforma online per aprire la richiesta: "SGAte di Anci: Cos'è? Come funziona? Contatti".

A chi è destinato il bonus sociale in bolletta 2021?

Il bonus sociale 2021
Il bonus sociale per lo sconto in bolletta 2021

Il bonus sociale, vale a dire lo sconto sulle bollette delle utenze di luce, gas e acqua è destinato a:

  • famiglie in difficoltà economica
  • famiglie con disagi fisici
  • nuclei familiari numerosi

L’ARERA ha presentato nella consultazione alcuni punti da approfondire e da specificare in merito a modalità di erogazione e criteri di assegnazione.

Sempre aggiornato su Telegram Resta sempre aggiornato sulle ultime novità, notizie e approfondimenti dedicati al mondo dell’energia. Scarica l’applicazione e seguici sul nostro canale Telegram.

La consultazione Arera sul bonus sociale in bolletta 2021?

Se il bonus sarà erogato automaticamente è necessario stabilire i criteri in base ai quali viene assegnato lo sconto in bolletta. l’ARERA ha sottoposto alcune considerazioni importanti nella consultazione, ma ancora non è nulla di definitivo, infatti c’è tempo fino al 9 luglio 2020 per segnalare suggerimenti e integrazioni in forma scritta.

Bonus sociale in bolletta: la consultazione ARERA
ASPETTI DETTAGLI
Chi agevolare

ISEE fino a 8.265 euro per tutti e tre i bonus; 

20 mila euro per le famiglie con oltre 4 figli a carico;

Famiglie titolari di reddito di cittadinanza o pensione;

Per il bonus elettrico, famiglie con carta acquisti.

Ruolo dell’INPS su chi agevolare

Invio dell’elenco delle famiglie da agevolare in base alle dichiarazioni presentate;

Invio della banca dati delle anagrafiche di con i dati di consumo energetico.

Criteri di verifica dei requisiti per avere il bonus 

lnps verificherà il possesso dei requisiti per ciascun nucleo familiare;

Il SII (sistema informativo integrato) verificherà la fornitura per i bonus energetici;

Il servizio idrico integrato locale si occuperà del bonus idrico. SGAte (il sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche) dovrà garantire un solo bonus per tipologia.

Entità del bonus Specifica sul numero dei componenti della famiglia anagrafica
Modalità di erogazione del bonus

Stesse modalità di erogazione;

Durata 12 mesi;

Erogazione senza domanda di rinnovo

Cambiamenti per i clienti 

Nessuna domanda da presentare;

Solo la presentazione della Dsu per avere l’attestazione Isee.

Cambiamenti per le imprese Semplificazione grazie al passaggio all’INPS della verifica delle condizioni di ammissione all’agevolazione.

 ARERA, dunque pone l’accento su come individuare le famiglie che hanno diritto allo sconto sulla bolletta, quale organo o istituzione deve prendersi la responsabilità di regolare e controllare e propone diverse soluzioni per gestire l’erogazione del bonus.

Ad oggi l’ammontare dello sconto in bolletta è legato alla tipologia di famiglia anagrafica. Ma rispetto a questo dato manca un approfondimento, infatti il numero dei componenti della famiglia anagrafica può non essere lo stesso della famiglia ammessa al bonus. Le soluzioni proposte da ARERA sono:

  • richiedere un’integrazione del modello di Dsu che comprenda anche il dato della famiglia anagrafica
  • modifica delle regole di quantificazione dei bonus in questo modo: bonus elettrico ha un valore diverso a seconda del numero di componenti della famiglia e viene diviso in 1-2 componenti, 3-4 componenti e famiglie con più di 4 componenti. Il bonus gas varia a per famiglie fino a 4 componenti e sopra i 4 componenti.

Bonus sociale bolletta 2021: Il documento di consultazione ARERA Per entrare nel dettaglio di tutti gli aspetti leggi il documento di consultazione pubblicato dall’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente.

Bonus sociale: come cambierà la comunicazione con gli utenti?

Con il nuovo sistema il cittadino deve compiere pochissime azioni per dimostrare di avere i requisiti per accedere al bonus sociale. Basterà la presentazione della Dichiarazione sostitutiva unica per la richiesta dell’ISEE e tutti i dati anagrafici e fiscali saranno a disposizione dell’Inps per le verifiche necessarie.

Di conseguenza se fino ad oggi la comunicazione con gli utenti partiva dall’accettazione o meno della domanda ai reclami, con il nuovo sistema anche la comunicazione con gli utenti subirà dei cambiamenti.

I numeri della comunicazione sul bonus Ad oggi le richieste di informazioni e reclami sui bonus sono gestiti dallo Sportello per il consumatore Energia e Ambiente. Nel 2019 lo sportello ha trattato quasi 220 mila richieste di informazioni telefoniche sui bonus sociali, oltre 8000 reclami in materia di bonus elettrico e gas, oltre 2900 reclami su bonus idrico.

Nel nuovo sistema automatico di riconoscimento dei bonus per disagio economico l'Autorità è orientata a prevedere l’invio di comunicazioni ai cittadini in casi particolari e la gestione delle comunicazioni sarà affidata a soggetti specifici: per i bonus energetici sarà il Gestore del SII o lo Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente a trasmettere le informazioni necessarie ad un soggetto terzo da identificarsi, ai fini della successiva postalizzazione della comunicazione al cittadino interessato. Per il bonus sociale idrico, sarà il gestore idrico competente ad inviare al Gestore del SII, con modalità da definirsi, le informazioni rilevanti, che il Gestore del SII o lo Sportello dovrà a sua volta trasmettere ad un soggetto terzo da identificarsi, ai fini della successiva postalizzazione della comunicazione ai beneficiari.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche