Arera ci riprova: il Bonus Energia arriverà in automatico in Bolletta Luce e Gas?

SicurinsiemeSicurinsieme

Risparmia sulle Bollette Luce e Gas con SicurInsieme!

Unisciti al Gruppo d'Acquisto SicurInsieme! Pre-iscrizione gratuita e nessun vincolo: più siamo, più risparmiamo!

SicurinsiemeSicurinsieme

Risparmia sulle Bollette Luce e Gas con SicurInsieme!

Unisciti Gruppo d'Acquisto SicurInsieme! Pre-iscrizione gratuita e nessun vincolo: più siamo, più risparmiamo!

ARERA fa un appello al Governo per anticipare l'automatizzazione del Bonus Energia e aiutare così le famiglie in difficoltà
ARERA fa un appello al Governo per anticipare l'automatizzazione del Bonus Energia e aiutare così le famiglie in difficoltà

La fase 2 è appena cominciata e porta con se speranza e nuovi inizi. Secondo ARERA, anticipare il rinnovo automatico dei Bonus Energia, previsto per il 2021, può essere di grande aiuto per le famiglie in difficoltà in un momento in cui si può iniziare a uscire con criterio, ma comunque è meglio rimanere a casa.


Seguici sul canale Telegram per rimanere aggiornato! Non appena ci saranno novità sulle nuove misure e interventi previsti da ARERA sarai avvisato in tempo reale. Clicca qui per unirti al canale! Devi, ovviamente, prima aver scaricato l'applicazione Telegram sul tuo telefonino .

Da febbraio a oggi, ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, si è messa in prima linea per difendere e tutelare i diritti dei consumatori in questo particolare periodo di crisi. Ha richiesto la sospensione dei distacchi per morosità, ha prorogato i tempi per richiedere i Bonus Energia e ha fatto diverse proposte di rateizzazione dei pagamenti. Tutti queste sono state azioni urgenti e fondamentali per aiutare le famiglie e le piccole e medie imprese ad affrontare con immediatezza l'emergenza data dalla diffusione del Covid-19.

Il suo impegno, però, non si è fermato qui, anzi, ha continuato con maggior enfasi nella nuova fase di ripresa. Questo è il momento giusto per l'autorità di dimostrare concretamente il suo supporto verso i consumatori e ha iniziato chiedendo al governo di anticipare la messa in atto del rinnovo automatico dei Bonus Energia.

Rinnovo automatico dei Bonus Energia: ARERA propone un anticipo

La collaborazione tra INPS e l'ente Acquirente Unico rende possibile automatizzare la gestione del Bonus Energia. In via ufficiale, è stato stabilito nel Decreto legge 124/2019 che questo servizio, che partirà nel 2021, permetterà alle persone di usufruire del bonus senza dover inviare la domanda ogni anno, con il rischio di perdere questa agevolazione per dimenticanza o per difficoltà nell'inviare la modulistica appropriata.

Per approfondire chi rientra nei requisiti e come inviare la richiesta leggi anche: "Bonus Energia invio modulo e requisiti"

Vista la situazione attuale, ARERA, nel suo comunicato stampa del 24 aprile 2020, coglie l'occasione per sottoporre al Governo e al Parlamento la possibilità di anticipare il prima possibile l'automatizzazione del Bonus Energia. L'ideale, infatti, sarebbe quello di permettere alle persone (comprendendo anche chi aveva la scadenza prevista a marzo e ad aprile) di poter usufruire di questo servizio automatizzato. In questo modo le famiglie sarebbero agevolate su diversi fronti: oltre quello economico, pure quello relativo alla gestione della domanda in questo particolare periodo in cui, se possibile, è meglio evitare di uscire.

ARERA, nel comunicato, sottolinea i motivi per cui sarebbe importante adottare già da adesso questa misura, aggiungendo anche l'esigenza di integrare nel bonus le spese relative alla Tari.

Questo consentirebbe di supportare le famiglie beneficiarie che ne hanno diritto sino all’avvio del “riconoscimento automatico dei bonus” (già previsto a partire dall’anno 2021 nel Decreto legge 124/2019) evitando adempimenti amministrativi sia alla popolazione interessata, limitata negli spostamenti, che alle strutture amministrative preposte alla gestione dei bonus. Ulteriore contributo potrebbe giungere dal previsto Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri con i criteri attuativi che consentiranno ad ARERA di avviare il bonus sociale anche per il settore rifiuti"

Entrambe le richieste rientrebbero nelle misure emergenziali necessarie per affrontare al meglio la Fase 2 e supportare le persone più in difficoltà.

Con questo appello ARERA spera di sensibilizzare le figure politiche coinvolte e cominciare ad attuare seriamente le misure specifiche adatte a intervenire concretamente nella ripresa. Supportare e agevolare i consumatori in questo periodo non è un'opzione e i pagamenti delle utenze devono diventare sostenibili per evitare di bloccare l'economia del settore.

Ancora siamo in una fase in cui tutto può succedere e in cui tutto può cambiare. Siamo tutti in attesa del secondo decreto "Coronavirus", atteso nei prossimi giorni. 

Continua a seguirci per rimanere aggiornato sulle novità sia qui sul sito che sul canale Telegram per ricevere in tempo reale le ultime news!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche