Bonus Bollette Aziendale 2022: come avere lo sconto fino a 516€? Tutte le novità

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 109 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 109 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Bonus Bollette Imprese 2022.
Il Decreto Aiuti Bis potenzia il Bonus Bollette per le Imprese e introduce altri provvedimenti a sostegno dell'economia.

Il Decreto Aiuti Bis di agosto contiene importanti misure per il welfare aziendale, come il raddoppio del bonus bollette imprese, ma non solo. Tra la conferma del taglio a oneri e IVA, il rinnovo del bonus sociale e il blocco delle condizioni contrattuali delle forniture luce e gas, gli interventi sono numerosi: scopriamoli insieme.


Il decreto legge 9 agosto 2022, n. 115 rappresenta uno degli ultimi atti concreti del Governo Draghi, incaricato di gestire i cosiddetti “affari correnti” prima di lasciare spazio al nuovo esecutivo che verrà determinato dalle prossime elezioni.

Chiamato semplicemente Decreto Aiuti Bis, si tratta di un provvedimento tutt’altro che secondario o provvisorio, visto che va a introdurre misure strutturali che influenzeranno nei prossimi mesi la vita di imprese e cittadini. Tra bonus bollette per le aziende e taglio degli oneri, ecco una sintesi degli interventi più significativi:

Bonus Bollette Aziende e non solo: le misure del Decreto Aiuti Bis 2022
Intervento Descrizione
Bonus bollette aziende Le spese sostenute dai lavoratori per le bollette possono essere rimborsate fino a 516 euro tramite appositi bonus aziendali.
Taglio di oneri e IVA Viene confermato il taglio di oneri e IVA (sulle bollette gas) anche per il quarto trimestre 2022.
Rinnovo del bonus sociale Il bonus sociale viene rinnovato e rafforzato, in modo da venire incontro agli utenti in difficoltà.
Condizioni contrattuali invariate I fornitori di luce e gas non potranno effettuare modifiche unilaterali ai contratti almeno fino ad aprile 2023.
Crediti d'imposta per le imprese Le condizioni dei crediti d'imposta previsti per le imprese energivore e gasivore vengono estese a una più ampia platea di aziende.
Altri interventi Dal bonus psicologo all'estensione del bonus 200 euro, sono tanti i provvedimenti introdotti.

Passiamo adesso all’analisi di ogni punto citato.

Bonus Bollette Aziende: esenzione raddoppiata per il 2022

L’intervento simbolo di questo nuovo decreto legge è il raddoppio a 516,46 euro del tetto dell’esenzione dei fringe benefit aziendali. Pertanto, non concorreranno a formare il reddito imponibile il valore dei beni ceduti e dei servizi prestati ai lavoratori dipendenti, così come le somme rimborsate dai datori di lavoro per il pagamento delle bollette di acqua, luce e gas.

Cosa sono i fringe benefit? Il fringe benefit (o beneficio accessorio in italiano) è una forma di retribuzione che viene corrisposto ai lavoratori dipendenti in busta paga, e che va ad aggiungersi alla retribuzione.

In altre parole, ciò significa che per queste categorie di spesa il lavoratore non sarà soggetto a Irpef fino alla soglia indicata, e gli importi saranno deducibili dal reddito d’impresa. Pertanto, dopo opportuni accordi tra azienda e sindacati, le spese sostenute dai lavoratori per le bollette di luce, acqua e gas potranno essere rimborsate fino a 516,46 euro tramite bonus ad hoc.

Da parte sua, il lavoratore non dovrà fare niente, visto che sarà l’azienda a dover intervenire. Il provvedimento, è bene specificarlo, è di natura temporanea, e si limita al periodo d’imposta 2022 (quindi è retroattivo). Si tratta di una misura che vale 81,9 milioni di euro, e che ricalca gli interventi già presi durante le prime ondate di Covid-19. Questo il passaggio del decreto:

Limitatamente al periodo d'imposta 2022, in deroga a quanto previsto dall'articolo 51, comma 3, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, non concorrono a formare il reddito il valore dei beni ceduti e dei servizi prestati ai lavoratori dipendenti nonché le somme erogate o rimborsate ai medesimi dai datori di lavoro per il pagamento delle utenze domestiche del servizio idrico integrato, dell'energia elettrica e del gas naturale.

DECRETO-LEGGE 9 agosto 2022, n. 115: “Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali.”

L’idea del provvedimento sembra essere quella di ampliare i perimetri dell’esenzione fiscale, in modo da dare un maggiore impulso alla contrattazione di secondo livello, ovvero quella che coinvolge datore di lavoro e parti sociali.

I lavoratori autonomi, forniti di partita iva e iscritti all'albo professionale dovranno partecipare al click day del 15 settembre 2022 per richiedere il bonus 200€.

Nuova sforbiciata su oneri di sistema e IVA

L’arrivo dei mesi freddi metterà davanti a sfide decisamente importanti, visto il costo del gas sempre più in aumento. Per cercare di arginare ulteriori aumenti delle bollette, il Governo sceglie di seguire la strada tracciata finora, relativa al taglio di oneri di sistema e IVA. Anche nel quarto trimestre del 2022, quindi:

  • Viene proposto l’azzeramento degli oneri di sistema dalle bollette di luce e gas;
  • L’IVA delle bollette del gas viene ridotta al 5%.

Il provvedimento andrà a interessare circa 30 milioni di utenze domestiche e 6 milioni di attività economiche.

Italia vuole diventare indipendente dal gas russo entro il 2024: come? L'acquisto di nuovi rigassificatori potrà rendere l'Italia indipendente dalla stretta russa entro l'autunno del 2024. Scopri tutti i dettagli nel nostro approfondimento di attualità "Nuovi Rigassificatori: Italia indipendente dalla Russia nel 2024?"

Rinnovo e rafforzamento del bonus sociale

Altra misura strutturale che viene rinnovata è quella del Bonus Sociale. Anche in questo caso, quindi, il provvedimento viene esteso al quarto trimestre del 2022. Non si tratta, però, solo di un semplice rinnovo, ma di un vero e proprio rafforzamento della misura, forte di uno stanziamento di 116 milioni di euro. L’agevolazione continua a rivolgersi a specifiche categorie di beneficiari, tra i quali rientrano:

  • Utenti in situazioni di svantaggio economico con ISEE fino a 12mila euro;
  • Utenti in gravi condizioni di salute.

ARERA provvederà quindi ad aumentare il bonus che andrà a mitigare le spese per le bollette luce e gas nel periodo finale dell’anno, ovvero quello compreso tra ottobre e dicembre.

Chi è ARERA? ARERA, ovvero l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, è un organismo indipendente che punta a favorire lo sviluppo di mercati concorrenziali nei settori gas, luce, acqua e rifiuti.

Oltre a bonus e provvedimenti, in ogni caso,  tieni a mente che puoi sempre cercare di alleggerire la tua bolletta di luce e gas scegliendo un'offerta migliore.

Condizioni contrattuali invariate per luce e gas fino ad aprile 2023

Al capo I, art. 3 del Decreto Aiuti Bis si trova una delle misure dal maggiore impatto strutturale. Si tratta della sospensione delle modifiche unilaterali delle condizioni dei contratti di fornitura, con durata fino ad aprile 2023. Questo il testo del provvedimento:

Fino al 30 aprile 2023 è sospesa l'efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all'impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte. Fino alla medesima data di cui al comma 1 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate.

DECRETO-LEGGE 9 agosto 2022, n. 115: “Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali.”

Pertanto, da ora fino alla prima parte del prossimo anno gli operatori luce e gas non potranno modificare le condizioni del contratto in maniera unilaterale. Si tratta di una misura che investe anche i preavvisi già inviati ai clienti, e che punta quindi a stabilizzare l’offerta di forniture in un periodo – quello autunnale e invernale – che si preannuncia decisamente difficile.

Crediti di imposta per una platea più ampia di imprese

Aiutare in egual misura imprese e privati: questo sembra essere l’obiettivo del Decreto Aiuti Bis, che accanto a provvedimenti destinati alle utenze private affianca sostegni per alleggerire le bollette delle aziende.

In questo senso va letto il ritorno dei crediti d’imposta a favore delle imprese, estesi anche al quarto trimestre, ed equiparati alle agevolazioni già introdotte per società energivore e gasivore. Pertanto, anche le attività che non rientrano in tali categorie speciali vedranno una diminuzione delle spese per il pagamento delle fatture di luce e gas.

Gli altri interventi: prezzi calmierati per over 75 e bonus autonomi

Leggi il testo completo del Dl Aiuti Bis Per ottenere maggiori informazioni, leggi pure il testo integrale del Decreto Aiuti Bis, pubblicato sul sito della Gazzetta Ufficiale.

Oltre agli interventi descritti finora, il Decreto Aiuti Bis di agosto 2022 include altre misure a sostegno di cittadini e imprese. Questi, in sintesi, alcuni degli altri interventi:

  • Prezzo calmierato per over 75: le persone con più di 75 anni che si trovano in uno stato di disagio fisico o economico godranno di un ulteriore alleggerimento del prezzo del gas, in modo da far fronte agli aumenti del costo di approvvigionamento. L’iniziativa coinvolge anche disabili, chi risiede nelle isole minori scarsamente connesse o in abitazioni di emergenza a seguito di una calamità;
  • Allargamento del bonus 200 euro: la platea dei beneficiari del bonus 200 euro verrà presumibilmente estesa, facendo rientrare ulteriori figure come stagionali, precari, cassintegrati a zero ore, collaboratori sportivi, lavoratrici in maternità. L’entrata in vigore del decreto dovrebbe dare pure il via libera al bonus per gli autonomi;
  • Bonus psicologo: il fondo per il bonus psicologo sale a 25 milioni, per un provvedimento riconosciuto a chi ha un ISEE non superiore ai 50mila euro. Per ottenere il bonus va presentata un'opportuna domanda entro il 24 ottobre.

Durante la conferenza di presentazione del decreto, il premier Mario Draghi ha voluto sottolineare che tutti gli interventi introdotti non prevedono scostamenti di bilancio. Dalle pagine de Il Sole 24 Ore, infatti, è possibile leggere:

Interveniamo a saldi invariati, quindi non ricorriamo a nessuno scostamento e possiamo farlo perché l'andamento dell'economia è migliore del previsto. Merito degli italiani, ma forse anche un po' della politica del Governo.

Mario DraghiIlSole24Ore.com, articolo “Dl Aiuti bis, Draghi: "Provvedimento senza scostamento di bilancio, economia va meglio del previsto"”

Il decreto Aiuti Bis si va a inserire in quel filone di provvedimenti voluti dal Governo Draghi nel corso dei mesi per cercare di arginare la difficile situazione economica. Per un riepilogo dei vari interventi già entrati in vigore, affidati a questa tabella:

Vuoi tagliare ulteriormente la spesa per luce e gas? Scegli l’offerta giusta!

Rimani aggiornato con il canale Telegram di Selectra!Il canale Telegram di Selectra ti permette di essere sempre aggiornato sulle ultime del mercato luce e gas. Clicca qui per unirti al canale!

I nuovi provvedimenti del Governo rappresentano una sorta di boccata d’ossigeno in vista di un autunno che si preannuncia complicato. Per risparmiare sulla spesa di luce e gas, in ogni caso, non devi fare affidamento esclusivamente su decreti e bonus. Puoi agire in prima persona per alleggerire la bolletta: tutto quello che devi fare è scegliere un'offerta giusta per le tue esigenze.

Ti aiuta Selectra: nella tabella seguente, ad esempio, mettiamo a confronto le offerte top del momento. Così puoi attivare la fornitura che più si addice ai tuoi bisogni:

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Settembre 2022
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese)
first-place

Prima Posizione
A2A Easy Luce e Gas

a2a
Tariffa indicizzata, esclusiva online
LUCE: 61 €
GAS: 89 €


Attiva Online Attiva Online
secondo

Seconda Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 57,8€
GAS: 100,4€


02 8295 8095 Attiva ora Sconto 150€Attiva ora (Sconto 150€)
third-place

Terza Posizione
Eni Trend Casa Luce e Gas

eni
Tariffa indicizzata
LUCE: 67 €
GAS: 100,3 €


02 8295 8093 Attiva Online (sconto 12€) Attiva Online (Sconto 12€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Fuori dal podio troviamo la migliore offerta a prezzo fisso per tre anni: NeN Special48 Luce e Gas.

Il prezzo NeN è valido solo fino al 24 settembre 2022, non aspettare l'ultimo giorno per iniziare a risparmiare.

NeN Special 48 - Prezzo, Vantaggi
NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
NeN
nen
0,410 €/kWh
Luce 80 €/mese

1,89 €/Smc
Gas 147 €/mese
Rata fissa 12 mesi, sconto fino a 96 €/anno (48€ a utenza), prezzo bloccato 3 anni, energia elettrica 100% Green, impronta CO2 azzerata.
Attiva Online (sconto 96€!) 02 8295 1062
Attiva Online o Parla con noi

* Il prezzo luce include le perdite di rete. La spesa mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteCon A2A hai 6 mesi di contributo fisso gratis. Con Eni hai uno sconto di 12€ se scegli la domiciliazione, mentre con Sorgenia lo sconto è di 50€ ad utenza attivata (150€ se attivi luce, gas e fibra)

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche