Effetto Coronavirus: Bollette Luce e Gas in forte calo (-18,3% e -13,5%) nel II Trimestre!

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta le offerte e risparmia 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Prezzi così bassi non si erano mai visti. Ecco perchè e i vantaggi
Prezzi così bassi in bolletta luce e gas non si erano mai visti. Ecco perchè e i vantaggi

Arrivano, puntuali come sempre, i dati di Arera relativi al prossimo trimestre (II Trimestre 2020, quindi aprile-giugno) e sono a dir poco sorprendenti! Mai stati così bassi. Le bollette subiranno un drastico calo: la luce -18,3%, il gas -13,5%


Questo è il momento giusto per bloccare i prezzi attivando un'offerta del libero mercato. Per farti capire, la situazione è molto simile a quando calano i tassi di interesse e conviene fare un muto. Ma vediamo meglio i dati che ha comunicato Arera e cosa ci aspetta nel prossimo trimestre.

Seguici sul canale Telegram per rimanere aggiornato! Non appena ci saranno news sarai allertato in tempo reale. Clicca qui per unirti al canale! Devi, ovviamente, prima aver scaricato l'applicazione Telegram sul tuo telefonino .

Bolletta in calo: Elettricità -18,3%, Gas -13,5%

L'authority, nel suo consueto comunicato stampa trimestrale, calcola in 184 euro/anno i risparmi complessivi per la famiglia-tipo. Il drastico calo è causato dall’emergenza Coronavirus che, portando in riduzione i consumi di energia, riduce le quotazioni all’ingrosso.

Le perduranti basse quotazioni delle materie prime nei mercati all'ingrosso, legate ad una decisa riduzione dei consumi anche a causa dell'emergenza COVID-19, e una sostanziale stabilità nel fabbisogno degli oneri generali portano infatti ad una riduzione del -18,3% per l'elettricità e del -13,5% per il gas per la famiglia tipo in tutela

La famiglia tipo di AreraLa famiglia tipo ha consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all'anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui. Si tratta, mediamente, di una famiglia di 4 persone che vive in 90mq.

Ancora più interessante il dato se andiamo a considerare l'anno scorrevole, cioè i giorni che vanno dall'1 luglio 2019 al 30 giugno 2020. Ebbene, in questo caso, il risparmio è di

  • circa 521 euro/anno per le bollette luce, con una variazione del -7,9% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente: 1 luglio 2018 - 30 giugno 2019;
  • circa 139 euro per il costo del gas, con una variazione del -12% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente.

Perchè questa forte riduzione e quali sono i vantaggi?

Perchè?Le quotazioni nei mercati all'ingrosso dell'elettricità e del gas sono attese in calo per la contrazione dei consumi che si prevede continuerà ancora nei prossimi mesi. Contrazione che riflette lo stato di lockdown attuale che i governi sono stati costretti a instaurare a causa dell'emergenza Coronavirus.

Succede dunque che per le principali commodity energetiche, i cali all'ingrosso (petrolio, ad esempio), fanno temere per una riduzione sensibile della domanda già a partire da marzo e per i mesi successivi per effetto anche delle misure stringenti adottate dalla stragrande maggioranza dei Paesi:

  • riduzione dell'operatività delle filiere produttive,
  • chiusura delle attività non essenziali,
  • limitazione degli spostamenti interni e internazionali.

A ciò si deve aggiungere il significativo trend al ribasso dei prezzi "spot"del gas naturale, già iniziato nel primo trimestre 2020, da cui dipende fortemente la generazione elettrica.

Nel frattempo il Governo si appresta ad inserire lo Stop delle Bollette in tutta Italia nel prossimo decreto.

Ora è il momento di cogliere l'attimo!

I prezzi di luce e gas non sono mai stati così bassi! Il consiglio che diamo è di confrontare, da oggi e nei prossimi giorni, le offerte nel libero mercato in modo da bloccare per almeno 12 mesi queste tariffe vantaggiose. Vai al comparatore luce e gas per iniziare un confronto di tariffe o scopri le migliori offerte del mese.

Bollette Luce a -18,3%

Per l'energia elettrica la riduzione dipende esclusivamente dal forte calo dei costi della materia energia elettricità, -18,3%, sulla spesa della famiglia tipo in maggior tutela. Rimangono infatti bloccati gli oneri generali e le tariffe regolate di rete (trasmissione, distribuzione e misura).

C'è un però....sapete quanto pesa in una bolletta luce la spesa per la materia energia? Solo il 35%! Il resto del costo della bolletta dipende da oneri di sistema per il 26%, trasporto e gestione del contatore per il 24% e imposte per il 14%. In questo grafico è forse più chiara la distribuzione dei costi in una bolletta della luce tipo:

Bolletta Luce voce e distribuzione costi
La distribuzione dei costi in una bolletta luce (Fonte: Arera)

Bollette Gas a -13,5%

La forte riduzione del gas (-13,5%), invece, deriva da due fattori: 

  1. il forte calo della spesa per la materia prima (-12,4% sulla spesa della famiglia tipo), legata alle quotazioni attese nei mercati all'ingrosso nel prossimo trimestre,
  2. il calo delle tariffe regolate di trasporto e distribuzione (-1,1%), determinato principalmente dalle componenti legate al trasporto.

Come per l'energia elettrica risulta invece stabile il peso derivante dagli oneri generali. Anche qui entriamo nel dettaglio e vediamo quali sono le voci di costo di una bolletta del gas:

voci di costo 
  di una bolletta del gas
La distribuzione dei costi in una bolletta gas (Fonte: Arera)

Quindi il costo "vivo" della materia prima gas vale solo per un 31% rispetto ai costi complessivi in bolletta. Il resto dipende da imposte per ben il 42%, spesa per trasporto e gestione contatore per il 21% e spese per oneri di sistema, per il 4%.

Le dichiarazioni di Stefano Besseghini

Stefano Besseghini, Presidente Arera
Stefano Besseghini, Presidente Arera

Queste le dichiarazioni di Stefano Besseghini, a commento di questi dati:

"Mai come in questo momento è evidente la complessità dei legami del sistema energetico. La buona notizia della riduzione dei prezzi per i consumatori è il riflesso di un rallentamento globale dell'economia. Su questo labile equilibrio le istituzioni, i governi e le Autorità di regolazione devono operare, durante questa emergenza, per garantire continuità dei servizi e sostegno ai cittadini, senza compromettere la tenuta del sistema. Dal canto loro anche i cittadini, mantenendo la regolarità dei pagamenti, in un momento straordinario come questo, stanno già contribuendo con un importante atto di solidarietà"

Stefano Besseghini,Presidente Arera

Cassa per i Servizi Energetici: aumenta la disponibilità

Infine, Arera, ha deciso di aumentare fino a 1 miliardo e mezzo di euro la disponibilità massima dello specifico conto già istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali per l'emergenza COVID-19. Solo pochi giorni fa era stato deciso di aumentare a 1 miliardo. Ve be abbiamo parlato in questo articolo: "Arera: 1 miliardo in più  a favore dei consumatori".

L'obiettivo è sempre lo stesso: "garantire la sostenibilità degli attuali e futuri interventi regolatori a favore dell'intera filiera dell'energia elettrica e del gas, con beneficio in ultima analisi per consumatori e utenti".

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche