Blackout in arrivo in Europa a fine 2021? Forse no, ecco perché

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 317 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Blackout Europa 2021
Il rischio Blackout sembra dietro l'angolo...ma non è proprio così

Caro bollette e crisi energetica: siamo davvero a rischio blackout in Italia? Austria e Spagna corrono ai ripari, mentre la Russia condivide le scorte di gas dando respiro all'Unione Europea. Ecco la situazione del settore e cosa aspettarsi alla fine del 2021.


I prezzi sono saliti alle stelle, e, con il rincaro, anche le preoccupazioni. A tutto questo, si è aggiunta pure l'ansia di un possibile blackout che ha spinto Paesi come Austria e Spagna ad invitare i cittadini ad attuare comportamenti energetici virtuosi e rifornirsi di alternative in caso la situazione sfugga di mano.

Ora, però, con la Russia che rifornisce di gas i depositi e le aziende europee che stanno migliorando e convertendo i propri impianti, la situazione sembra cambiare.
Vediamo nel dettaglio cosa sta succedendo in UE e in Italia.

Le ultime novità del mercato? Sarai il primo a saperle! Abbiamo creato un canale Telegram per aggiornarti sulle news e i rapidi cambiamenti del settore luce e gas. Iscriviti ora cliccando qui e unisciti alla community luce e gas più importante in Italia.

Crisi energetica e UE: cosa sta succedendo?

Stiamo davvero correndo un rischio blackout in Italia? La crisi del mercato del gas naturale ha influito notevolmente sul costo attuale di luce e gas, questo perché questa materia prima è fondamentale anche per la produzione di energia elettrica.

Cosa ha causato la crisi della materia prima? La situazione attuale è una diretta conseguenza dell'oscillazione della richiesta di gas ed energia elettrica durante la pandemia. Infatti, se nel periodo del lockdown le esigenze si sono ridotte, sono aumentate repentinamente appena c'è stata la possibilità di riaprire le attività. Questa altalena, quindi, non ha permesso di rispondere con tempestività alla richiesta e ha creato un gap che ha portato all'aumento dei costi.

La difficoltà di reperire le risorse dai Paesi produttori ha messo in difficoltà l'intero settore. Sui social, inoltre, sono state anche divulgate notizie, molte delle quali fake news, in cui è stato previsto un blackout per fine anno che ha generato psicosi e ansie. Tutta l'Europa è in allerta e, nello specifico, la protezione civile di Austria e Spagna, per evitare che accada il peggio, ha suggerito alle persone di acquistare torce elettriche, bombole del gas, fornellini da campeggio e batterie.

La domanda non è se ci sarà un blackout elettrico, ma quando

Klaudia TannerMinistro della Difesa austriaca

Nel frattempo, però, la Russia, come comunicato precedentemente da Vladimir Putin, ha iniziato a rifornire gli impianti di stoccaggio d'Europa. In un primo momento si pensava che i termini dati dal presidente non potessero essere rispettati, causando un considerevole aumento dei costi del 10%, ed è stata proprio questa incertezza a far temere a Spagna e Austria il peggio.
Ora, però, con questo cambiamento, la situazione sembra rientrata e ci si aspetta una riduzione dei prezzi e, pure, una transizione energetica verso soluzioni green e sostenibili per evitare che una situazione del genere si possa ripresentare.

E in Italia? Ancora è troppo presto per fare delle previsioni. A prescindere, però, è consigliabile che tutti i consumatori abbiano comportamenti responsabili sia per risparmiare in bolletta sia per ridurre l'impatto sulle risorse.

10 comportamenti per ridurre i consumi e i costi in bolletta

Arginare la crisi e le sue conseguenze è possibile, basta mettere in pratica alcuni comportamenti che riducono i consumi di luce e gas e che, di conseguenza, alleggeriscono le spese.
Infatti, le scelte energetiche di imprese e dei singoli utenti domestici possono incidere sull'effettiva situazione attuale e fare la differenza a fine anno. 

Noi di Selectra abbiamo raccolto una lista di dieci consigli che contribuiscono concretamente alla riduzione degli sprechi:

  • Controllare lo stato degli infissi e, in caso, comprarne dei nuovi.
  • Effettuare la periodica manutenzione dei termosifoni.
  • Pulire e spurgare i termosifoni prima della loro attivazione.
  • Effettuare la periodica manutenzione della caldaia.
  • Regolare la temperatura del riscaldamento in modo tale da avere una temperatura mite. A volte basta abbassarla di un grado per consumare meno.
  • Non tenere aperte porte e finestre mentre è attivo il riscaldamento e controllare che siano ben isolate.
  • Staccare la spina degli elettrodomestici che non stai utilizzando.
  • Non lasciare computer o altri dispositivi elettronici in standby.
  • Usare lampadine LED e spegnere la luce quando possibile.
  • Scegliere un'offerta e un fornitore adatto alle proprie esigenze di consumo.

Se non sai a chi rivolgerti o sei disorientato tra tutte le offerte sul mercato, noi abbiamo fatto una ricerca e realizzato il podio delle migliori tre offerte gas.

Offerte Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Dicembre 2021
POSIZIONE NOME OFFERTA PREZZO e Spesa Mensile *
primo

Prima Posizione

NeN Special 48

nen
0,49 €/Smc
GAS: 65,3 €/mese


Scopri Offerta Sconto 48€ Scopri Offerta Sconto 48€
secondo

Seconda Posizione

Edison Web Gas
logo-edison
0,57 €/Smc
GAS: 74,9 €/mese


 Scopri OffertaScopri Offerta
terzo

Terza Posizione

Eni Link Gas
logo eni
0,60 €/Smc
GAS: 81,2 €/mese


Scopri Offerta Sconto 10%Scopri Offerta Sconto 10%
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio: perché a volte la spesa mensile è minore con un prezzo al metro cubo più alto?La bolletta può essere più bassa, nonostante il prezzo gas sia superiore, per diversi motivi: nella spesa in euro al mese rientra il costo fisso anno, che cambia tra le tariffe, e poi per gli sconti applicati: per NeN è incluso lo sconto esclusivo di 48€ in un anno!

Vuoi cambiare fornitore gas? Ecco come fare

Se anche tu vuoi ridurre le spese in attesa di capire cosa succederà nei prossimi mesi, ecco come passare a un altro fornitore e cambiare offerta.

Prendi un appuntamento, il servizio è gratuito e senza impegno.
Hai solo bisogno di:

  • Nome e cognome dell'intestatario della bolletta;
  • Indirizzo dell'utenza;
  • Codice POD della luce e/o il PDR del gas;
  • Codice IBAN se vuoi ricevere l'addebito su conto corrente bancario;
  • Indirizzo e-mail per ricevere la bolletta online.
aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche