Dopo il Gas, Aumenta il Prezzo Luce: le Bollette Tornano a Essere Pesanti?

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

Aumenti PUN agosto 2023.
La fine di agosto è segnata da un'elevata volatilità dei prezzi luce e gas: da dove viene tutta questa instabilità?

Pubblicato da Francesco Ursino e revisionato da Marina Lanzone il 25 agosto 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 6 min.

Negli ultimi giorni, il prezzo dell’energia ha fatto segnare aumenti notevoli. Tutto questo mentre il gas registra una elevata volatilità e la benzina continua a mantenere quotazioni alte. Che cosa sta succedendo, e come è possibile difendersi dai rincari?

Non siamo ai livelli dell’estate 2022, quando le quotazioni di luce e gas schizzarono all'insù a causa del conflitto tra Russia e Ucraina, ma la situazione è comunque da monitorare. Dopo gli aumenti fatti registrare dal prezzo del gas a Ferragosto, infatti, ora è il turno dell'incremento del prezzo all'ingrosso dell'energia elettrica.

Vediamo brevemente cosa sta succedendo e poi cerchiamo di approfondire tutti i maggiori motivi di interesse.

Cosa sta succedendo al prezzo della luce?
La situazione Il contesto Cosa si può fare
Ad agosto 2023 il prezzo all'ingrosso della luce registra una elevata volatilità, con aumenti anche del 10% su base settimanale. Il costo del gas mostra una elevata variabilità dei prezzi, tra rialzi e successivi ribassi. La benzina, inoltre, continua a rimanere su livelli alti. Per difendersi in bolletta è possibile passare alle offerte a costo fisso del mercato libero, così da evitare i saliscendi dei prezzi.
Info Passaggio Mercato Libero02 8295 8097
Info Passaggio Mercato Libero

Da qui all'inizio della stagione fredda, pertanto, lo scenario potrebbe cambiare notevolmente. Se vuoi sapere cosa sucederà ai prezzi di luce e gas puoi iscriverti al nostro canale Telegram. Avrai a tua disposizione news e approfondimenti sui vari modi per risparmiare in bolletta, ed entrerai nella community energia più grande d'Italia.

È l’estate dei rincari: dopo la benzina, tocca alla luce

Il prezzo elevato della benzina ha funestato le vacanze di molti, ma i rincari del carburante non sono stati gli unici di questa estate. Nella nostra news dedicata alle previsioni sugli aumenti del gas della settimana scorsa, sottolineavamo come il maggior prezzo del metano avrebbe necessariamente influenzato anche il mercato luce. Si tratta di una dinamica che non deve sorprendere, visto che nel nostro paese gran parte dell'energia elettrica viene prodotta a partire proprio dal gas.

Tutto ciò si riverbera sul prezzo d'acquisto all'ingrosso dell'energia scambiato sulla Borsa Italiana, ovvero il PUN (Prezzo Unico Nazionale), che a partire dalla metà del mese ha cominciato una rincorsa verso l'alto diventata piuttosto evidente negli ultimi giorni. Grazie alle rilevazioni del GME (Gestore Mercati Energetici), allora, vediamo il dettaglio delle quotazioni giornaliere dell’ultimo periodo:

Prezzo giornaliero PUN agosto 2023 (domenica 20 - giovedì 24)
Periodo Prezzo in €/MWh
domenica 20 95,42 €/MWh
lunedì 21 119,4 €/MWh
martedì 22 138,42 €/MWh
mercoledì 23 156,95 €/MWh
giovedì 24 163,11 €/MWh

Fonte: Gestore Mercati Energetici

L’aumento è piuttosto marcato, e va a seguire la dinamica della settimana precedente, quando dagli 89,48 €/MWh di sabato 12 si era arrivati ai 101,25 €/kWh di sabato 19, per un incremento  del prezzo medio settimanale del 10%.

La situazione, almeno per il momento, è complessa ma non fuori controllo. Se si va a guardare la sintesi mensile dei valori del PUN negli ultimi mesi, infatti, si scopre che il dato di agosto per ora è in linea con quello degli scorsi mesi:

Prezzo mensile PUN 2023
Periodo Prezzo in €/MWh
maggio 2023 105,73 €/MWh
giugno 2023 105,34 €/MWh
luglio 2023 112,09 €/MWh
agosto 2023 109,79 €/MWh

Fonte: Gestore Mercati Energetici. I dati di agosto sono relativi al periodo 01/08/2023 - 24/08/2023.

Si può tirare quindi un sospiro di sollievo, seppur relativo. I dati di agosto evidentemente sono ancora parziali, visto che il mese non è ancora finito. In ogni caso, il livello dovrebbe attestarsi su quanto fatto registrare a luglio 2023, che già segnava un aumento rispetto a giugno 2023.

Bisogna considerare poi il periodo dell’anno nel quale ci troviamo. In estate i tassi di consumo dell'elettricità aumentano considerevolmente, a causa del grande utilizzo degli impianti di condizionamento. A questo proposito, leggi il nostro speciale su come risparmiare in bolletta luce col condizionatore per capire se è possibile ridurre i costi.

I nuovi (fragili) equilibri del mercato del gas

Il bonus sociale è in scadenza! Oltre alle preoccupazioni per le dinamiche dei mercati internazionali, una nuova minaccia alle bollette è rappresentata dal mancato rinnovo del bonus sociale, che potrebbe essere interrotto in autunno. Per saperne di più leggi l'articolo: "Bonus Energia in scadenza: a ottobre tornerà il caro-bollette?"

Diversi esperti concordano nel dire che la crisi del gas iniziata nell'inverno 2022 è tutt'altro che finita. L'abbandono delle tradizionali fonti di fornitura di metano, legate all'area russa, ha portato a un cambiamento strutturale che deve ancora concludersi e assestarsi su nuovi equilibri.

Una delle conseguenze più evidenti è la grande richiesta di GNL, ovvero gas naturale liquefatto, proveniente soprattutto da Qatar e Stati Uniti. La competizione per accaparrarsi le navi ricche di questa preziosa fonte energetica è sempre più alta, e tutto ciò porta a conseguenze inattese. Come l’aumento delle quotazioni di oltre il 60% da inizio agosto del TTF, il prezzo all’ingrosso del gas scambiato alla borsa di Amsterdam.

Il 22 agosto l’indice faceva segnare 43 €/MWh, dato sceso sotto i 30 €/MWh appena due giorni dopo (il calo è del 18%). Perché tutto ciò?

Un singolo sciopero può condizionare il mercato gas mondiale

Il rincaro del gas descritto nel paragrafo precedente era dovuto alla paura di possibili scioperi In Australia che avrebbero potuto bloccare fino al 10% delle forniture di GNL in Europa. In particolare, a minacciare di incrociare le braccia erano i lavoratori di Woodside Energy Group, impianto di liquefazione di gas dedicato alla produzione di GNL destinato all’esportazione. A essere sotto accusa erano gli standard di lavoro imposti alla forza lavoro, chiamata a uno sforzo supplementare per aumentare la produttività.

Questo episodio fa comprendere quindi quanto sia volatile al momento il mercato gas, e su quali fragili equilibri sia basato. Cerchiamo di riepilogare:

  1. abbandonate le forniture dalla Russia, il mercato europeo si rivolge ai paesi produttori di GNL come Qatar, Stati Uniti e Australia;
  2. il GNL viaggia via nave, non tramite gasdotti: le navi con i carichi di gas, pertanto, possono andare dove il mercato offre le condizioni economiche migliori;
  3. la minaccia di un singolo sciopero di un impianto in Australia ha portato a un aumento delle quotazioni del gas sul mercato europeo. Il mancato stop alla produzione, ottenuto grazie ad accordi sindacali, ha fatto scendere il prezzo del 18%.

Tutto ciò ci porta al punto di partenza: le continue variazioni del mercato gas minano la stabilità delle quotazioni della luce che, come visto ad agosto, ha fatto segnare una volatilità elevata.

Vuoi difenderti dall’incertezza dei mercati? Scegli l’offerta giusta!

Basta guardare i numeri per capire che la situazione attuale è da monitorare con attenzione ma non è minimamente vicina ai livelli dello scorso anno. Il prezzo medio del PUN ad agosto 2022 è stato pari a 543,15 €/MWh, mentre la media di agosto 2023 (ancora parziale) è di 109,79 €/MWh. È vero però che l'instabilità strutturale del mercato del gas, dovuta ai nuovi equilibri legati alle fonti di approvvigionamento, continuerà a favorire una volatilità che mette in difficoltà i consumatori finali. 

Anche le previsioni per il prossimo anno non sembrano essere delle più rosee, come spieghiamo nel nostro approfondimento sul rialzo dei prezzi del 2024

Per sfuggire ai continui su e giù dei prezzi, la cosa migliore da fare sembra essere quella di sottoscrivere una fornitura luce e gas a prezzo fisso. Ecco le migliori del momento:

Migliori offerte Prezzo Fisso (Luce e Gas) di Agosto 2023
Nome offerta Prezzo e Spesa Mensile Vantaggi
NeN
nen
Luce: 0,143 €/kWh
47,5 €/mese

Gas: 0,49 €/Smc
77,8 €/mese
Rata fissa 12 mesi,
sconto fino a 96 €/anno (48€ a utenza),
prezzo bloccato 1 anno,
energia elettrica 100% Green
impronta CO2 azzerata.
Attiva Online (sconto 96€!)
A2A Click
a2a

Luce: 0,133 €/kWh
50,3 €/mese

Gas: 0,5 €/Smc
84,1 €/mese

Offerta in esclusiva web, 
prezzo fisso 1 anno,
energia da fonti rinnovabili,
servizi digitali.
Attiva l'offerta online
Iren Prezzo Fisso luce e gas
iren
Luce: 0,190 €/kWh
59,9 €/mese

Gas: 0,88 €/Smc
117 €/mese
Prezzo bloccato fino a dicembre 2024, domiciliazione o bollettino postale.
Attiva online Iren Prezzo Fisso011 1962 1444 Attiva Online o Parla con noi

Le offerte di questo tipo prevedono un prezzo bloccato per un determinato periodo di tempo, oltre a tanti vantaggi e bonus esclusivi. Se vuoi una mano a scegliere l'alternativa più vicina alle tue necessità, contattaci allo 02 8295 809702 8295 8097prenota un appuntamento. Avrai a tua disposizione un Esperto Energia in modo del tutto gratuito e senza impegno. Puoi anche dare uno sguardo al confronto delle migliori offerte luce e gas, per avere un quadro d'insieme delle proposte del mercato libero.

Le news aggiornate del mercato energia: