Tutele Graduali, le aste confermano: le piccole imprese preferiscono il mercato libero

aggiornato il
min di lettura
Info business luce gasInfo business luce gas

Quali sono le migliori Offerte Luce e Gas per Partita IVA di Oggi?

Chiama ora Selectra. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Info business luce gasInfo business luce gas

Quali sono le migliori Offerte Luce e Gas per Partita IVA di Oggi?

Oggi puoi Risparmiare. Compila il form per essere ricontattato. Servizio Gratuito e senza impegno.

Aste STG piccole imprese.
Acquirente Unico pubblica i risultati delle aste STG per piccole imprese: scopriamo quali compagnie hanno formulato le offerte migliori.

La pubblicazione anticipata degli esiti delle aste per le Tutele Graduali delle piccole imprese distribuisce i sette lotti previsti a Iren Mercato, Enel Energia e A2A Energia. Le assegnazioni saranno valide dal periodo che va dal 1 luglio 2024 al 31 marzo 2027.

La pubblicazione degli esiti delle aste per il Servizio a Tutele Graduali (STG) dedicate alle piccole imprese era prevista per il 10 giugno 2024. Con qualche giorno di anticipo, Acquirente Unico ha deciso di rendere noti i risultati delle procedure concorsuali, che non mancano di offrire spunti di discussione.

Prima di entrare nei particolari, ricorda che in questo articolo parleremo delle aste STG per le piccole realtà imprenditoriali. Se vuoi seguire anche l’evoluzione del mercato energetico legato ai clienti domestici, potresti iscriverti alla newsletter ufficiale di Selectra. Riceverai periodicamente news, approfondimenti e consigli per conoscere meglio il settore luce e gas.

Chi ha vinto le aste delle Tutele Graduali per le piccole imprese?

Le aste STG per le piccole imprese sono state vinte dalle seguenti compagnie energetiche:

Esiti aste Tutele Graduali piccole imprese 1° luglio 2024 - 31 marzo 2027
Nome fornitoreTerritori aggiudicati
Iren Mercato S.p.A.Toscana, Calabria - Emilia-Romagna, Piemonte - Puglia, Abruzzo, Basilicata, Molise, Umbria, Sicilia
A2A Energia S.p.A.Lazio, Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta - Campania, Marche, Sardegna
Enel Energia S.p.A.Lombardia senza il comune di Milano - Comune di Milano, Liguria, Trentino-Alto Adige, Veneto

Fonte: dati Acquirente Unico

Per comprendere meglio cosa significhi tutto ciò, è utile fare un rapido ripasso della situazione:

  1. l'STG riguarda le piccole imprese (ma anche medie imprese, microimprese e presto anche i clienti domestici) che, alla scadenza del regime di Maggior Tutela, non sono passate al mercato libero. Si tratta, è bene sottolinearlo, di una dinamica che coinvolge solo le forniture luce;
  2. il Servizio a Tutele Graduali garantisce la continuità di fornitura a tutte le imprese che non hanno ancora scelto un nuovo operatore. Invece di decidere autonomamente di affidarsi a una compagnia del mercato libero, queste aziende vedono affidata la gestione delle loro utenze a un fornitore luce scelto su base concorsuale;
  3. Le imprese coinvolte sono state suddivise in sette lotti basati su criteri territoriali. Ogni gruppo è stato oggetto di aste, durante le quali i fornitori interessati hanno avanzato le loro proposte economiche. Le compagnie che hanno presentato le offerte migliori a partire dal primo luglio 2024 erogheranno il Servizio a Tutele Graduali alle aziende dei territori inclusi nei vari lotti. In questo modo si è deciso il destino di circa 93mila piccole imprese, per 1,6 milioni di MWh da erogare;
  4. Acquirente Unico, società che ha gestito la procedura, ha pubblicato l’esito delle aste.

Va fatto notare che si tratta della seconda volta che le piccole imprese sono state protagoniste di questo genere di iniziativa. Il Servizio a Tutele Graduali per PMI, infatti, è iniziato nel luglio 2021, visto che il mercato tutelato per le attività imprenditoriali di questo tipo terminava a gennaio dello stesso anno. Con una proroga, però, si è deciso di far continuare il servizio (con nuove aste) fino al 31 marzo 2027.

Cosa si intende di preciso per piccola impresa?

La definizione di piccola impresa è relativa alle attività imprenditoriali che impiegano meno di 50 occupati e registrano un fatturato annuo (o un totale di bilancio) inferiore a 10 milioni di euro. Entrambi i requisiti devono essere soddisfatti.

Cosa emerge dall’esito delle aste STG per piccole imprese?

L’amministratore delegato di Acquirente Unico, Giuseppe Moles, si è soffermato sull’esito delle aste:

"Ci sono diversi elementi emersi dalla gara che potranno fornire utili indicazioni sui cambiamenti del settore; per esempio il fatto che la platea dei soggetti, le cui forniture sono andate all’asta, si è molto ridotta rispetto al 2021; a tale riguardo ritengo che potranno essere utili e interessanti le analisi e le valutazioni che certamente saranno svolte dalle istituzioni a questo titolate, da cui si potrà capire come si è evoluto il sistema della fornitura alle piccole imprese".

Giuseppe Moles – Aquirenteunico.it, comunicato stampa “MOLES (AU): esiti Aste STG per piccole imprese positiva evoluzione del sistema”

Il fatto che la platea dei soggetti sia ridotta – stando alle parole di Moles – indica il progressivo avvicinamento del mondo imprenditoriale e industriale verso il mercato libero, ma non basta. L’AD di Acquirente Unico sottolinea altri possibili spunti di analisi; tra questi, il fatto che le procedure hanno presentato ribassi importanti rispetto alle aste precedenti, possibile segno di una maggiore stabilità dei mercati.

L’alternativa all’STG: le migliori offerte business del mercato libero

Le piccole imprese che sono già nel Servizio a Tutele Graduali, dal 1 luglio 2024 potrebbero cambiare fornitore luce senza avere alcuna voce in capitolo. La tornata precedente di aste, infatti, aveva visto come vincitrici alcune società ora non più presenti tra le compagnie che si sono aggiudicate i lotti (come Hera Comm e Axpo Italia). Le imprese di importanti regioni come Campania, Sicilia e Piemonte, per fare un esempio, passeranno da un fornitore all’altro a inizio luglio, con tutti i possibili inconvenienti del caso.

Per scegliere in prima persona quale deve essere la compagnia che gestisce le forniture di energia elettrica della propria impresa, è sufficiente passare al mercato libero.

  • I consigli di Selectra per identificare l’offerta migliore per la propria impresa
  • Valuta le differenti opzioni disponibili, con tariffe a prezzo variabile o bloccato, grazie al confronto delle migliori offerte luce e gas per imprese e partita IVA;
  • A seconda dei casi potresti preferire una soluzione monoraria, con tariffazione sempre uguale, oppure multioraria, differenziata per i diversi momenti della giornata;
  • Se hai bisogno di aiuto chiedi una mano agli Esperti Energia di Selectra telefonando allo 06 948 025 9506 948 025 95prenotando un appuntamento. Il servizio è del tutto gratuito e senza impegno.

Così facendo potrai avere il controllo delle utenze luce e gas della tua impresa.

Fonti da consultare

Comunicato stampa Acquirente unico

Le news aggiornate del mercato energia: