Per info su attivazione luce e gas

010.848.01.61 Richiamata gratuita

Tu sei qui

II Trimestre 2019: ARERA abbassa Bollette Gas (-9,9%) e Luce (-8,5%)

tariffe luce e gas quale conviene

Buone notizie per i consumatori: l'ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, comunica un calo nelle nuove tariffe dell'energia elettrica e del gas, in vigore dal 1° Aprile al 30 Giugno 2019. 

Calo del Prezzo Luce e Gas nel prossimo trimestre

L'Autorità informa gli utenti che il prezzo della materia prima energia elettrica e quello della materia prima gas naturale subiranno un significativo calo (rispettivamente dell'8,5% e del 9,9%) nel prossimo trimestre del 2019, che interesserà il periodo dal 1° aprile al 30 giugno, in parziale contrasto con lo scorso trimestre, che aveva visto un lieve abbassamento del prezzo dell'energia elettrica (-0,08%) ma un rincaro del gas (+2,3%).

La bolletta della Luce nel II Trimestre 2019

La variazione al ribasso del prezzo dell'energia elettrica è stata calcolata in base ai consumi dei clienti domestici di una famiglia tipo, quella cioè che consuma annualmente 2.700 kWh con un contatore di potenza impegnata pari a 3 kW. Per il prossimo trimestre, dunque, la tariffa della luce sarà di 0,1989 €/kWh, imposte incluse. Vediamo il prezzo nel dettaglio delle voci spesa che compongono la bolletta:

  • Spesa per la materia energia: questa voce in bolletta si suddivide in due ulteriori voci:
    1. Costi di approvvigionamento dell'energia: 0,0663 €/kWh, -26,7% rispetto allo scorso trimestre;
    2. Commercializzazione al dettaglio: 0,0178 €/kWh, nessuna variazione rispetto allo scorso trimestre;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione, qualità, il prezzo sarà di 0,0392 €/kWh, nessuna variazione rispetto al trimestre precedente;
  • Spesa per gli Oneri di Sistema: 0,0495 €/kWh, in aumento del 17,75% rispetto al I trimestre del 2019;
  • Imposte e IVA: 0,0262 €/kWh, comprese IVA e accise.
 

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità - Tariffe Maggior Tutela II trimestre 2019

La bolletta del Gas nel II Trimestre 2019

Per tutto il secondo trimestre del 2019, stando ai consumi della famiglia tipo (1.400 Smc all'anno), il gas naturale costerà 0,7651 €/Smc (imposte incluse), suddiviso nelle seguenti voci spesa riportate nella bolletta del gas:

  • Spesa per la materia gas naturale: questa voce in bolletta si suddivide in due ulteriori voci:
    1. Costi di approvvigionamento del gas naturale e attività connesse: 0,2463 €/Smc, -23,5% rispetto allo scorso trimestre;
    2. Commercializzazione al dettaglio: 0,051 €/Smc, nessuna variazione rispetto allo scorso trimestre;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della distribuzione, qualità, il prezzo sarà di 0,1462 €/Smc, in aumento dello 0,8% rispetto al trimestre precedente;
  • Spesa per gli Oneri di Sistema: 0,0323 €/Smc, in aumento del 9,9% rispetto al I trimestre del 2019;
  • Imposte e IVA: 0,2893 €/Smc, comprese IVA, addizionale regionale e accise.
 

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità - Tariffa Maggior Tutela II trimestre 2019

A cosa è dovuto il cambiamento?

In generale, l'abbassamento dei prezzi è dovuto principalmente all'andamento dei mercati energetici in tutto il continente europeo, dato in primo luogo da una maggiore produzione da fonti rinnovabili.

Per quanto riguarda l'energia elettrica, l'abbassamento è dovuto a un calo significativo del costo della materia prima (-13,44%), a causa della riduzione del prezzo di acquisto dell'energia rispetto a quanto stimato lo scorso trimestre, e che compensa l'aumento dello 0,98% dei costi di dispacciamento e di quelli di perequazione (+0,24%). L'aumento, com'era stato previsto nello scorso trimestre, è presente anche negli oneri di sistema (+3,72%); nello specifico tale rialzo interessa per il 2% la componente ASOS e per l'1,72% la componente ARIM.

Per quanto concerne il gas naturale, invece, la variazione è determinata dai costi di approvvigionamento, in particolare del 10,3% della componetne CMEM e dello 0,2% della componente CCR (relativa alle attività connesse all'approvvigionamento). Anche in questo caso gli oneri di sistema sono in aumento, precisamente dello 0,4%.

E se il prossimo trimestre i prezzi risalgono?

Le tariffe comunicate dall'ARERA cambiano ogni tre mesi. Negli ultimi trimestri l'andamento dei prezzi è stato gradualmente crescente; pertanto, dopo questo respiro di sollievo, potrebbe accadere che a partire dal 1° luglio 2019 le bollette dei clienti del Servizio di Maggior Tutela possano gonfiarsi nuovamente. Sì, hai letto bene: le tariffe dell'ARERA interessano i clienti del Mercato Tutelato, in quanto all'interno del Mercato Libero la spesa per la materia prima energia e gas è definita dai fornitori, i quali spesso adottano soluzioni convenienti per venire incontro alle esigenze del cliente che vuole ottenere il maggior risparmio in bolletta possibile.

I Vantaggi del Mercato Libero

La maggior parte delle volte, le offerte del mercato libero prevedono un prezzo fisso e bloccato per metterti al riparo dalle oscillazioni di prezzo della Maggior Tutela. Puoi confrontare le migliori offerte e scegliere quella migliore per le tue abitudini di consumo tramite il nostro comparatore online, oppure consultanto i nostri articoli aggiornati mensilmente sulle migliori offerte dell'energia elettrica e sulle migliori offerte gas.

Hai bisogno di una mano? Se hai bisogno di un aiuto per orientarti tra le offerte del mercato libero puoi richiedere una consulenza gratuita allo 010 848 01 61 oppure puoi farti richiamare gratuitamente.

Ti ricordiamo inoltre che a luglio 2020 il Servizio di Maggior Tutela sparirà definitivamente, lasciando spazio esclusivamente al mercato libero. Per maggiori informazioni guarda il nostro breve video illustrativo: 

 
Aggiornato il