Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Tu sei qui

Clienti Metaenergia in Salvaguardia: che cambia in bolletta?

metaenergia problemi

I clienti del fornitore Metaenergia hanno ricevuto, a partire dallo scorso 15 ottobre, una comunicazione da parte dell'Acquirente Unico: dal prossimo 8 novembre non sarà la solita società di vendita a fornire loro luce e gas. Ecco perché.

Info cambio fornitore

010 848 01 61

La società di vendita Metaenergia ed e-Distribuzione

Gentile Cliente,
desidero informarLa, in qualità di Gestore del Sistema Informativo Integrato (SII), soggetto che gestisce il processo di variazione delle forniture di energia elettrica, che a causa di inadempienza contrattuale della società Metaenergia SpA, in data 15/10/2018 è stato risolto il contratto di trasporto con l’impresa distributrice E-Distribuzione SpA ai sensi della deliberazione 258/2015/R/eel e smi

Questo l'inizio della comunicazione che il Sistema Informativo Integrato (Acquirente Unico) ha di recente inviato ai clienti di Metaenergia, nella quale spiega che a partire dal prossimo 8 novembre non sarà più la loro società di vendita a garantire il servizio di fornitura di energia elettrica e gas. A causa infatti di alcune inadempienze contrattuali, il contratto di trasporto in vigore tra il fornitore Metaenergia SpA e il distributore locale e-Distribuzione è stato risolto per inadempimento in base alla delibera 258/2015/R/eel e smi, provvedimento che modifica e integra la disciplina relativa alla morosità nel settore energetico.

Pertanto, agli 8.944 clienti di Metaenergia (di cui 8.440 per la fornitura di energia elettrica, circa il 4,2% sul totale del mercato, e 504 per il gas, corrispondento allo 0,8% del totale, stando alla relazione annuale dell'Autorità) tra domestici e business, sarà attivato automaticamente il Servizio di Salvaguardia

Al riguardo, desideriamo anzitutto rassicurarLa che la Sua fornitura di energia elettrica non subirà alcuna interruzione [...] Le sarà attivato il Servizio di Salvaguardia [...] a condizioni economiche diverse da quelle attualmente previste dal suo contratto di fornitura.

Niente di anomalo, il TIV, testo integrato di vendita a cura dell'Autorità prevede proprio questo: la risoluzione per inadempienza del contratto tra le parti (distributore locale e società di vendita) implica il conseguente trasferimento temporaneo del clilente al Servizio di Salvaguardia, che in alcune aree geografiche è esercitato da Enel Energia mentre in altre da Hera Comm.

Cos'è il Servizio di Salvaguardia?

Il Servizio di Salvaguardia è una fornitura dedicata ai clienti che, in seguito all'entrata in vigore del mercato libero dell'energia non hanno ancora scelto un fornitore, ne sono rimasti privi per qualsivoglia motivazione oppure hanno disdetto un contratto di fornitura luce o gas senza attivarne uno nuovo. Quando ciò accade, il cliente passa automaticamente al Servizio di Salvaguardia. Il fornitore con cui il cliente attiverà il nuovo servizio di fornitura cambia in base alle aree geografiche e viene scelto tramite una gara organizzata dall'Acquirente Unico, la società che si occupa di garantire la fornitura di energia elettrica ai piccoli consumatori. 

Le condizioni economiche contrattuali del Servizio di Salvaguardia sono decise da ciascun esercente in base ai costi di approvvigionamento, di dispacciamento e di commercializzazione. Il prezzo applicato si basa su diverse componenti, tra cui:

  • i costi di dispacciamento;
  • i costi di trasporto;
  • gli oneri di sistema;
  • la somma dell'andamento del PUN e del parametro Ω (Omega).

Cos'è il parametro Ω (Omega)?

Il parametro Ω (Omega) corrisponde alla base delle gare d'asta dell'Acquirente Unico e si tratta di una maggiorazione applicata al prezzo dell'energia all'ingrosso da parte dell'esercente del Servizio di Salvaguardia, a titolo di garanzia in quanto la maggior parte dei clienti del Servizio di Salvaguardia è costituita da imprese con difficoltà finanziarie. Il parametro Ω (Omega) è differenziato per area geografica e per esercente.

Chi sono gli esercenti del Servizio di Salvaguardia?

Dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2018, i fornitori vincitori della gara per ottenere l'esercizio del Servizio di Salvaguardia sono, come abbiamo anticipato, Enel Energia e Hera Comm. Essi si spartiscono uniformemente le aree geografiche italiane, assegnando a ciascuna di esse un diverso valore del parametro Ω (Omega). Ecco come sono divise:

Aree geografiche e relativo parametro Ω (Omega)
Esercente Servizio di Salvaguardia Aree geografiche Valore del parametro Ω (Omega) in €/kWh
enel energia
Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige 0,01900 
Lombardia 0,01600
Lazio 0,01989
Puglia, Molise, Basilicata 0,02691
hera comm energia
Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia 0,01866
Toscana, Marche, Umbria 0,02344
Sardegna 0,02587
Campania, Abruzzo 0,03498
Calabria 0,08479
Sicilia 0,07486

Se per esempio sei un cliente Metaenergia a Cosenza, dal prossimo 8 novembre il prezzo dell'energia sulla tua bolletta equivarrebbe all'incirca a 0,1611 €/kWh, che corrisponde al Prezzo Medio del PUN nel mese di settembre (0,07632 €/kWh) a cui si aggiunge il parametro Ω (Omega) del fornitore Hera Comm nell'area calabrese; inoltre a questa tariffa vanno aggiunte le altre componenti della spesa materia energia, ossia commercializzazione, dispacciamento e oneri di sistema. Un prezzo finale considerevolmente più alto rispetto a tante offerte presenti nel mercato.

E se non voglio rimanere nel Servizio di Salvaguardia?

Se rientri tra i clienti Metaenergia che sono stati inseriti automaticamente nel Servizio di Salvaguardia, non sei obbligato a rimanervi, né ad aspettare il passaggio effettivo previsto per il prossimo 8 novembre. Puoi scegliere fin da subito un'offerta con un'altra società di vendita del mercato e cambiare fornitore; considerata la tua situazione straordinaria, le tempistiche del cambio saranno inferiori rispetto a quelle ordinarie. Il fornitore che hai scelto dovrà inviare la richiesta di attivazione al Sistema Informativo Integrato entro il 7 novembre qualora decidessi di evitare l'attivazione del Servizio di Salvaguardia.

Aggiornato il