Da marzo 2018 prescrizione delle bollette ridotta da 5 a 2 anni

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

AGGIORNAMENTO MAGGIO 2020 I debiti sulle bollette non pagate da oltre due anni andranno in prescrizione. Però, bisogna fare attenzione alle informazioni riportate in bolletta! Leggi la news "Morosità: se supera i 2 anni non si paga più".

Da marzo 2018 i fornitori non possono più pretendere pagamenti per consumi datati di più di 2 anni, per ritardi o mancata lettura da parte del distributore.


Mai più bollette con maxi conguagli

La legge di bilancio 2018 aveva previsto che i tempi di prescrizione delle bollette di luce fossero ridotti.
La norma introdotta punta a responsabilizzare sia i fornitori sia i distributori per ridurre il fenomeno dei cosiddetti maxi conguagli.
Non sono pochi i casi in cui i consumatori si sono visti recapitare delle bollette con importi esagerati, anche oltre il migliaio di euro.
Da marzo 2018 non dovrebbero più accadere simili situazioni spiacevoli e famiglie e piccole imprese saranno più protette da questo rischio.


Addio ai maxi conguagli sulle bollette elettriche

Info offerte luce

010.848.01.61

L'attuazione della legge di bilancio è avvenuta con la delibera 97/2018/R/com dell'Autorità.
Dal primo marzo 2018 entrerà in vigore la normativa che verrà applicata alle fatture di energia elettrica con scadenza successiva a tale data.

Nel caso di rilevanti ritardi nella fatturazione da parte dei fornitori oppure nella fatturazione di conguagli il cliente è tenuto a pagare solamente gli ultimi 24 mesi fatturati.

Il periodo della prescrizione delle bollette prima era di 5 anni e viene così accorciato a 2. Il calcolo dei 2 anni parte dal momento dell'emissione della fattura, ossia entro massimo 45 giorni dall'ultimo giorno fatturato.
Il pagamento potrà essere effettuato contestualmente all'emissione della fattura.

Inoltre, nel caso in cui il fornitore, anche se ha a disposizione i dati delle letture, fattura con ritardo il conguaglio per consumi riferiti ad un periodo superiore a 2 anni, il cliente può sospendere il pagamento e inviare un reclamo al fornitore.
Se il procedimento eventuale dell'Antitrust accerta una violazione da parte del fornitore il cliente ha diritto a ricevere un rimborso dei pagamenti già effettuati.

Perché arrivano i maxi conguagli?

Le cosiddette maxi bollette, con importi sproporzionati rispetto al consueto, possono derivare da pesanti ritardi dei fornitori per via ad esempio:

  • di un blocco della fatturazione
  • di rettifiche del dato di misura fornito dal distributore locale
  • di mancate letture del contatore da parte del distributore per un lungo periodo di tempo

Il punto è che i contatori vengono gestiti dalle società di distribuzione, che hanno il compito di rilevare le letture dei consumi dai contatori installati in ogni casa.
Il distributore poi deve trasmettere i dati delle misure ai fornitori per l'emissione della bolletta. Ed è in questo passaggio dei dati che a volte possono accadere questi disguidi.

Come evitare bollette esagerate e risparmiare?

La bolletta di conguaglio viene inviata al cliente per rettificare dei pagamenti passati. Questo avviene perché a volte la bolletta viene calcolata sulla base dei consumi stimati e non su quelli effettivamente realizzati.
Per cercare di risparmiare sulla spesa energetica della bolletta il cliente ha la possibilità di cambiare tariffa luce e gas e sceglierne una più vantaggiosa.
Per una consulenza gratuita sulle offerte di luce e gas contatta il numero 010.848.01.61 (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) o utilizza il servizio di richiamata gratuita.

Per cercare di evitare questi problemi ricordiamo che il cliente può effettuare l'autolettura. In questo modo la bolletta viene allineata ai consumi realmente effettuati dal cliente.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche