Troppe tasse in bolletta, la denuncia dell'Autorità

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 247€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Il presidente dell’Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico, Guido Bortoni, chiede una bolletta più trasparente e non appesantita da così tante tasse. L’obiettivo è che i consumatori capiscano com’è composta la fattura e che cosa pagano a fine mese.


A quanti è capitato di non sapere cosa stessimo pagando in bolletta? Purtroppo le fatture di luce e gas sembrano fatte apposta per non farci capire nulla, ma con la nostra guida sarà tutto più chiaro. La bolletta è costituita da 4 voci, così ripartite:

  • Spesa per la materia prima energia o gas
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore
  • Spesa per gli oneri di sistema
  • Imposte e IVA

A questo proposito, l'Autorità ha manifestato alcuni dubbi e perplessità su questo metodo di ripartizione delle voci in bolletta, poichè il prezzo della materia prima luce e gas pesano per meno della metà del prezzo totale della bolletta. Vediamo nel dettaglio quanto esposto dal presidente dell'Autorità, Guido Bortoni, per quanto concerne le fatture di energia elettrica e gas metano.

Cosa paghi in bolletta luce

 

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità (AEEGSI) - Tariffe Maggior Tutela IV trimestre 2017

L’Autorità ha posto l’attenzione sul fatto che dal 2012 a oggi c’è stato un netto calo nel prezzo del kWh, ma i clienti non se ne sono quasi accorti perchè di fatto il prezzo della materia prima energia pesa solo per il 47% del prezzo totale della bolletta. Contattaci allo 010.848.01.61 per conoscere quali sono le tariffe attualmente più vantaggiose per l'energia elettrica.

Altro problema su cui l’Autorità si è focalizzata sono gli oneri di sistema e tutte le voci in essi inclusi: ad esempio, gli Italiani sono costretti a pagare, sotto questa voce, le spese per la dismissione delle centrali nucleari, gli sgravi alle ferrovie dello Stato e alle industrie energivore. Il problema però è che il nucleare pesa 563 milioni l’anno sulle tasche degli italiani, ma sia la Sogin che i comuni che ospitano vecchie centrali da dismettere ne ricevono poco più della metà mentre il resto finisce nelle casse dello Stato.

Risparmia sulla bolletta

010.848.01.61

Se non ti è chiaro cosa stai pagando in bolletta, sotto la voce "oneri di sistema" ti consigliamo di guardare il nostro video tutorial:

 

Perchè sono più alte le tasse per le seconde case?

Se hai una casa vacanze, ti sarai sicuramente accorto che le tasse che paghi nella bolletta della luce per questo immmobile sono più alte rispetto a quanto paghi nella casa in cui hai la residenza. Ma questo da cosa dipende? Per l'energia elettrica, per le seconde case sono previste tariffe regolate più alte rispetto a quelle che si applicano sulle prime case, mentre per il gas questa distinzione non esiste.

Dal 1° gennaio 2017 l'Autorità ha introdotto una nuova tariffa di distribuzione, chiamata TD, per quanto concerne i servizi di rete. Da quest'anno non esiste più una distinzione tra residenti e non residenti per quanto riguarda le spese di trasporto e la gestione del contatore, ma continuano ad esserci differenze per gli oneri di sistema:

  • Residenti: gli oneri di sistema sono applicati in quota energia
  • Non residenti: gli oneri si appplicano sia in quota energia che in quota fissa

Differenza degli oneri di sistema tra 2016 e 2017

  Quota fissa Quota variabile Totale oneri di sistema Differenza 2016-2017
2016 2017 2016 2017 2016 2017
Caso 1 - Famiglia classica 1,2 0,6 131,7 105,7 132,9 106,4 -26
Caso 2 - Casa vacanza con uso stagionale 1,2 135,6 68,2 22,6 69,4 158,3 +88
Caso 3 - La famiglia allargata o con tutto elettrico 1,9 0,9 426,2 245,8 428,1 246,7 -181

Fonte: elaborazione su dati AEEGSI

Cosa paghi in bolletta gas

Per il gas la situazione non è molto diversa: basti pensare alla percentuale di oneri (per quanto siano molto più bassi rispetto a quelli che si pagano nella bolletta della luce) che gli Italiani sono costretti a pagare e questo è un grave handicap per poter arrivare a competere con gli altri mercati europei. L’Autorità chiede quindi di eliminare voci dalle bollette di luce e gas per renderle più chiare e “leggere” per i consumatori, perché il sistema italiano degli oneri di sistema, sommato alle imposte, è il più caro d'Europa solamente dopo la Germania. Questo aggrava i costi delle bollette di luce e gas dell'industria nazionale, che finisce per pagare fino al 20% in più rispetto alla media europea.

Contattaci allo 010.848.01.61 per conoscere le migliori tariffe per il gas e valutare un cambio di offerta. Qui nel dettaglio puoi vedere com'è costituita la bolletta del gas e quali sono le voci che pesano maggiormente ogni mese sulle tasche dei consumatori:

 

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità (AEEGSI) - Tariffe Maggior Tutela IV trimestre 2017

Prospettiva per il 2018

In vista del passaggio al mercato libero nel 2019, l'Autorità deve prendere delle decisioni importanti, ma attualmente la situazione non sembra delle più rosee, poiché a Guido Bortoni e agli altri componenti del consiglio scadrà il mandato l’11 febbraio del prossimo anno e attualmente non si sono ancora presentati candidati per poter ricoprire questo ruolo.

Questo significa che probabilmente si andrà incontro ad una situazione di stallo e inattività dell’Autorità perché, nel caso in cui non si dovesse presentare nessun candidato, Guido Bortoni potrebbe rimanere a ricoprire il suo ruolo solo per 60 giorni in più dalla scadenza del mandato.

Come posso non pagare le tasse in bolletta?

Nel mercato libero dell'energia ci sono alcune offerte che ti permettono di risparmiare sulle quote fisse della bolletta. Questo è possibile grazie al fatto che, nella spesa per la componente energia non è inclusa solo la voce dedicata al prezzo della materia prima luce o gas, ma anche le spese per il dispacciamento, le perdite di rete e gli oneri di commercializzazione.

Questo tipo di offerte sono particolarmente indicate per coloro che hanno consumi molto bassi oppure per le seconde case: infatti, con queste tariffe, se il consumo di luce e gas è pari a zero, la spesa per la componente energia sarà zero. Per conoscere queste offerte, chiama lo 041.852.1269 o fatti richiamare gratuitamente e un nostro operatore ti guiderà nella scelta della tariffa  giusta per te.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche