La nuova etichetta energetica: via i "+". Ecco come sarà

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 658 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 658 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

La nuova etichetta energetica voluta dal Parlamento europeo

Il Parlamento europeo ha approvato la nuova etichetta energetica per gli elettrodomestici: saranno eliminate "A+...A+++" che si sono molteplicate negli ultimi anni con il miglioramento delle performance degli elettrodomestici. Inoltre ci sarà una sola scala da A-G.


Legge approvata!Il governo italiano ha recepito la normativa europea a marzo 2021. Leggi la news "A+++ Addio! Da marzo 2021 le nuove Etichette Energetiche tornano alle origini".

La migliore classe di consumo energetico degli elettrodomestici, da marzo 2021, sarà indicata solo dalla lettera "A". Scompariranno "A+", "A++" e "A+++" e la classifica sarà da A-G. È questa la nuova etichetta energetica votata dal Parlamento europeo. Il motivo? Più facile da leggere e garantisce maggiore risparmio ai consumatori. Il sì definitivo al regolamento dovrà arrivare dalla Commissione europea.

Anche per i condizionatori, portatili e non è entrata in vigore la nuova etichetta energetica.

Come sarà la nuova etichetta energetica degli elettrodomestici?

...

L'etichetta energetica

...

Il QR Code amico del risparmio energetico

  • Non conterrà i "+". Spariranno le "A+", "A++" e "A+++" che disorientano in fase di acquisto.
  • Avrà una scala da A a G che indica la classe di efficienza energetica del modello di prodotto corrispondente.
  • Mostrerà il consumo di energia assoluto in kWh, indicato per anno o per qualsiasi periodo di tempo pertinente.
  • Sarà composta anche da un codice dinamico di risposta rapida (QR code), "un codice a barre" da fotografare con un'app ad hoc per consentire al consumatore di accedere velocemente alla banca dati di tutti i prodotti con la nuova etichettatura, in questo modo il cliente può confrontare i consumi dei diversi elettrodomestici. 
  • Avrà l’icona “smart”, per differenziare gli elettrodomestici intelligenti, che entrano in funzione quando il costo dell’energia è più basso.

Perché è stata modificata l'etichetta energetica?

...

L'attuale etichetta energetica

L'Unione europea si è impegnata a dar vita all'Unione dell'energia con politiche volte a moderare la domanda di energia e limitare le emissioni di gas a effetto serra. In questo quadro si inserisce la nuova etichetta energetica degli elettrodomestici (frigorifero, lavatrice, aspirapolvere, lavastoviglie, ecc...) che i parlamentari europei hanno votato per questi motivi:

L'etichettatura dell'efficienza energetica consente ai consumatori di procedere a scelte informate in merito ai prodotti connessi all'energia efficienti e sostenibili e apporta quindi un contributo di rilievo al risparmio energetico e alla riduzione degli importi delle fatture energetiche.
Parlamento europeo, 6 luglio 2016


Secondo i calcoli della Commissione europea, la nuova etichetta farà risparmiare in media 15 euro l’anno al consumatore. Saranno escluse le caldaie a gas perché già interessate a un cambio di etichetta nel mese di settembre 2015.

La nuova etichetta energetica quando debutterà?

"In tre tappe, a partire dalla sparizione entro 21 mesi dei "+" che ora compaiono sulle etichette di frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, televisori. Le classi di efficienza così attribuite rimarranno valide - ci si attende - per dieci anni; in seguito si procederà ad una redistribuzione, sempre in base alla scala A-G (il cosiddetto "riscalaggio"), quando le classi A e B risulteranno sovraffollate", questo ha dichiarato il relatore del testo, Dario Tamburanno del Movimento 5 Stelle: il parlamentare europeo sul suo sito web ha scritto tutto l'iter legislativo della legge, con un ampio approfondimento sul tema. 

Il diritto al rimborso per i consumatori in caso di etichette infedeli

Se l'etichetta energetica non riporta correttamente le informazioni allora il consumatore avrà diritto a un rimborso, questa è un'altra novità introdotta dal Parlamento. La Commissione europea ha calcolato che oggigiorno il 10-25% delle etichette energetiche non rispecchi le reali caratteristiche delle apparecchiature.

...
aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche