Canone Rai in bolletta: un casino annunciato

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Fanno capolinea le prime bollette luce con l'addebito del canone Rai.


Ed a quanto pare, bisognerà prepararsi a metterci tutto l'impegno possibile per trovare una traccia esplicita dell'importo addebitato.

Offerte luce che rimborsano il canone Rai Qual è la migliore offerta che rimborsa il canone Rai? Abbiamo fatto i calcoli e stilato una lista!

Il canone Rai c'è, ma non si vede con facilità

Su Repubblica la foto delle bollette luce con l'addebito della prima rata dell'imposta sulla tv fa sorgere molti dubbi. Nessuna voce esplicita legata al canone Rai nella prima pagina della bolletta, di solito la più letta dai consumatori. Infatti, la cifra c'è, ma è inclusa in "Altre voci" ed è pari a 67,65 €. Perché?
Una spiegazione la si troverebbe nella tabella della quarta pagina di una seconda bolletta, in cui si legge: "Canone di abbonamento RAI" equivalente a 70 € con una detrazione di € 1,72 per costi di "adeguamento rata costante". Ma qui sorge un nuovo dubbio: perché nella prima bolletta in "Altre voci" il totale del Canone è di 67,65 € e non di 68,28 € come nella seconda?

Per maggiori informazioni su come trovare il Canone Rai in bolletta, ti consigliamo di vedere il nostro video:

 

Lo sconto mistero: cos'è "l'adeguamento rata costante"?

La prima rata del canone Rai non è a cifra tonda: dai 70 € è stata detratta la spesa per "adeguamento rata costante". Di cosa si tratta? A quanto pare nessuno sa dare una risposta a questa domanda. Lo sconto di 1,72 € resta un mistero, a cui si spera qualcuno saprà dare presto dei chiarimenti.

Trovare il canone Rai in bolletta è una caccia al tesoro!

Non c'erano dubbi sul fatto che l'addebito del canone Rai in bolletta avrebbe creato scompiglio. Ma da quanto emerge dalla prime bollette, non mancherà neppure di suscitare disapprovazione sia tra gli utenti che tra le associazioni di consumatori che già parlano di "mancanza di trasparenza", così come si legge nel comunicato stampa dell'Unione Nazionale Consumatori.

[...] Questa mancanza di trasparenza rende più difficile far valere i propri diritti.

Perché "mimetizzare" il canone in bolletta? Sembra quasi ci sia l'intenzionalità di non rendere chiaro il pagamento al cliente. In questo modo c'è il rischio che molti consumatori paghino il bollettino della fattura senza rendersi conto di star versando il canone anche laddove il pagamento non fosse dovuto.
Per gli utenti è già complesso leggere la bolletta della luce, anche dopo l'arrivo della bolletta 2.0 che avrebbe dovuto semplificarne la comprensione. Ora con l'addebito del canone sarà ancora più difficile, soprattutto perché l'importo si confonde tra gli altri e bisogna impegnarsi per identificarlo.

Perché non è presente il logo Rai? Magari sarebbe stato meglio creare in bolletta uno spazio dedicato al canone. L'inserimento del logo Rai ad esempio faciliterebbe l'identificazione dell'addebito e non lo confonderebbe tra le tante cifre già presenti nella fattura elettrica.

Canone Rai, che confusione!

Chi non possiede la tv ed ha inviato la dichiarazione di non possesso entro il 30 giugno oppure ha intestato un'utenza elettrica non residente non è tenuto a pagare il canone. Dunque consigliamo a chi si trova in questa situazione di controllare attentamente che nella propria bolletta non risulti erroneamente l'addebito. 
Nel frattempo non possiamo far altro che chiedere più chiarezza a tutti i soggetti coinvolti, dalle società elettriche alle istituzioni. Fino ad ora, infatti, l'unica certezza in merito al canone Rai in bolletta è che farà più danno che bene. Primo segnale: la dubbia trasparenza dell'addebito! 

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche