Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Champions League 2016: ma chi è Gazprom?

...

Tra i partner della Champions League come Heineken, Nissan, Sony ed Unicredit c’è anche la meno nota Gazprom.

Gazprom è la più grande compagnia russa nella produzione di gas. Un partner insolito ed inaspettato anche se la relazione tra Gazprom ed il calcio non finisce con la Champions League. Gazprom è infatti proprietaria dello Zenit San Pietroburgo, le cui magliette ufficiali riprendono i colori ed il logo della società, ed anche sponsor di varie squadre europee tra cui il Chelsea e lo Schalke 04.

Sei sicuro di non conoscere Gazprom?

Magari il nome “non ti dice nulla” ma sicuramente questo spot ti rinfrescherà la memoria.

La colonna sonora e le immagini, somiglianti a dei quadri in movimento, sono di certo entrate nelle case di tutti e suoneranno famigliari. Proprio come il gas venduto da Gazprom, che entra nelle nostre vite quotidiane, dalla corrente elettrica ai fornelli della cucina.

Sapevi che il gas naturale è il combustibile fossile prediletto per la produzione di elettricità? Negli anni ‘70 e ‘80, l’energia elettrica veniva prodotta principalmente grazie al carbone e al petrolio, ma vari fattori economici e tecnologici hanno provocato uno spostamento verso il gas.

Gazprom conta il 70% della produzione di gas naturale in Russia e dispone del monopolio sulle esportazioni di gas russo. Considerando che nel 2014 l'Italia ha importato il 42% del gas che ha consumato dalla Russia, si capisce il peso di Gazprom nelle bollette sia di luce che di gas degli Italiani.

Assicurati di non pagare troppo in bolletta: falle fare un check-up!

...

Calcio europeo: Gazprom scende in campo

...

Associare la propria immagine ad uno sport così popolare come il calcio evidenzia l’obiettivo di Gazprom di fare breccia nella mente dei consumatori finali, seppure questi non siano direttamente a contatto con il suo marchio. In qualità di sponsor ufficiale della Champions, Gazprom promuove una serie di iniziative che coinvolgono attivamente gli utenti attraverso concorsi ed iniziative benefiche come Gazprom Football, con la messa in palio dei biglietti per la finale di Champions del 28 maggio a San Siro, o come Football for Friendship per promuovere valori positivi tra i giovani calciatori di tutto il mondo.

Aldilà delle operazioni promozionali, la relazione tra la società russa ed i campi di calcio europei è molto profonda e ha inizio nel 2005 con l’acquisizione dello Zenit San Pietroburgo, città sede della Gazprom nonché squadra del cuore di Vladimir Putin. Si è poi sviluppata con la sponsorizzazione di vari club in Europa, dall'Inghilterra (Chelsea) alla Serbia (Stella Rossa Belgrado) passando dalla Germania (Schalke 04).

Gazprom e il calcio: un gioco geopolitico

Le decisioni “calcistiche” di Gazprom sono strettamente legate all'ambizione del Cremlino di migliorare l'immagine della Russia all'estero e in particolare in Europaprimo cliente del gas russo ma anche partner con cui le relazioni diplomatiche sono spesso difficili. In tal senso, le partnership di Gazprom fungono da strategie di pubbliche relazioni che vanno oltre il solo obiettivo di generare riconoscibilità del marchio tra i consumatori finali.

Migliorare l’immagine della Russia, ottenere consenso politico, guadagnare un’influenza in quei Paesi potenzialmente strategici per la costruzione di gasdotti... Queste sono le motivazioni che giustificano un investimento così ingente in sponsorship calcistiche da parte di Gazprom, con qualche successo se si considera che la sua partnership con Fifa ha contributo a fare della Russia l'ospite dei Mondiali di calcio del 2018.

Expert's name
...