Risparmio su bollette luce e gas da gennaio 2016

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta le offerte Luce e Gas e risparmia 247€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

edison business

L’Autorità per l’energia annuncia cali del 1,2% sulle bollette di energia elettrica e del 3,3% su quelle del gas, per un risparmio totale di quasi 60 € nel prossimo anno.

Dal primo gennaio 2016, dunque, doppio ribasso sulle bollette dell’energia secondo quanto previsto dall’aggiornamento dell'Autorità delle “condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il primo trimestre 2016”.

risparmio-autorita-bolletta-energia

Nel 2016 ribasso sulle bollette di energia elettrica e gas.

Per le bollette di energia elettrica

Per l’elettricità una famiglia tipo spenderà 505 € dal periodo che va dall’aprile 2015 a marzo 2016 con un risparmio dell’1,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’equivalente risparmio in moneta è di circa 7 € per ciascuna famiglia.

Il ribasso dell’energia elettrica è riconducibile:

  • al calo dei costi per l’approvvigionamento energetico riflettenti le dinamiche di mercato all’ingrosso;
  • al ribasso degli oneri di sistema e ad a quello delle tariffe di trasmissione e distribuzione dell’energia.

Per le bollette del gas

Il risparmio sulle bollette del gas sarà di maggiore consistenza con un ribasso del 4,4%, ovvero di 50 € rispetto all’anno in corso, ovvero da aprile 2015 a marzo 2016.

La diminuzione delle bollette del gas è il risultato del calo di diverse componenti, prima fra tutte la componente per l’approvvigionamento della materia prima, a cui segue la diminuzione delle tariffe di distribuzione e misura.

Stando ai dati, ciascuna famiglia tipo potrà beneficiare di un risparmio di 57 € nell’intero 2016.

Inoltre il prossimo anno vedrà l’applicazione di altre riforme previste dall’Autorità:

  • la nuova bolletta 2.0: che prevede la razionalizzazione e la semplificazione delle informazioni contenute nelle fatture. Il provvedimento riguarda sia i clienti del mercato tutelato che del mercato libero ed aiuta a capire in maniera più immediata quanto costa l'energia e confrontare meglio le diverse offerte dei fornitori nel mercato libero;
  • la roadmap verso il superamento delle tutele di prezzo: riguarda la definizione del percorso di riforma dei meccanismi di tutela di prezzo per le forniture di energia elettrica e gas naturale ai clienti domestici e alle piccole imprese (Roadmap). L’obiettivo è una maggiore concorrenza nei mercati retail ed una domanda più consapevole ed attiva da parte del cliente finale. La linea strategica dell’attuazione di tale riforma è contenuta nel Quadro Strategico per il quadriennio 2015- 2018.
  • il potenziamento del bonus sociale per venire incontro alle famiglie bisognose.

Il bonus sociale Nel 2009 il Governo ha introdotto il bonus elettrico regolato dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas e il sistema idrico (AEEGSI) con la collaborazione dei Comuni. Obiettivo del bonus è garantire uno sconto sulle bollette dell'energia elettrica e del gas alle famiglie in condizioni di disagio economico ed alle famiglie numerose. È possibile richiedere il bonus anche per motivi di disagio fisico nel caso in cui una grave malattia costringa l'utilizzo di apparecchi elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche