Canone Rai in bolletta: al vaglio l'ipotesi di pagare in due rate

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta le offerte e risparmia 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Offerte luce che rimborsano il canone Rai Qual è la migliore offerta che rimborsa il canone Rai? Abbiamo fatto i calcoli e stilato una lista!

Il pagamento del canone Rai in bolletta sembrava essere soltanto un’ipotesi, per giunta difficilmente praticabile. Invece, pare che il Governo abbia proprio intenzione di renderlo realtà ed, ammettendo che passi la legge di stabilità il prossimo giovedì, già si delineano i dettagli delle nuove modalità di pagamento.


rai bolletta luce

L’idea resta la stessa dello scorso anno: ridurre la quota di pagamento da 113,5 euro a 100 euro (puntando ad una successiva ulteriore diminuzione di 20 euro) e dividerlo in due rate.

Mentre la prima rata sarebbe da assolvere entro gennaio mediante il tradizionale bollettino postale predisposto dalla Rai, la seconda approderebbe nella bolletta delle utenze elettriche e si pagherebbe a giugno.

Lotta all'evasione del canone

Lo sapevi che... Gli evasori del canone Rai superano oggi il trenta percento degli italiani causando una perdita per l’azienda pari a ca. 500 di milioni di euro.

Scopo di questo cambiamento è quello evidente di combattere l'evasione. Insomma, buona parte degli italiani il canone non ha voglia di pagarlo, considerandolo evidentemente una spesa evitabile fra tutte le altre tasse di cui è già gravato. E allora la soluzione per il Governo sarebbe proprio quella di stanare i “furbetti” ricordando loro del canone ogni qual volta accendono la luce o mettono in funzione un qualsiasi elettrodomestico che non sia propriamente una Tv, ossia un PC o un Tablet.

Per chi non è in possesso della televisione?

E sì, perché c’è anche da dire che il Canone Rai è un’imposta dovuta e dipende dal possesso del televisore e/o di tutti quegli apparecchi che permettono la ricezione dei programmi erogati. In tal senso il periodo di tempo intercorrente tra il pagamento delle due rate dovrebbe servire agli utenti per comunicare la dovuta esenzione se sprovvisti di tali apparecchi.

Piove sempre sul bagnato

L’operazione di transizione del canone in bolletta presenta dunque le sue criticità, come riconosce anche Guido Bortoni, presidente dell’autorità per l’energia. La bolletta della luce è infatti già gravata dal 50% di tasse senza contare che gli utenti finali hanno profonde difficoltà nella lettura della bolletta che così facendo si aggraverebbe di ulteriori dati. Sono dunque a rischio anche gli sforzi dell’Authority circa la semplificazione della bolletta per consentire agli utenti di comprendere meglio quanto consumano e di compiere scelte ragionate circa l’operatore più conveniente alle loro esigenze.

Quanto conosci la tua bolletta? Visita la nostra pagina dedicata a com'è strutturata la bolletta della luce o chiedi un check-up.

Viene da chiedersi se quella del canone in bolletta sia la sola strada praticabile, o semplicemente la più comoda e la più dispendiosa sempre e solo per gli utenti?

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche