Tu sei qui

Quali sono i costi della voltura di luce e gas?

Info Voltura

010.848.01.61

Stai entrando nella nuova casa e le utenze luce e gas sono ancora attive? Dovrai intestarle a tuo nome facendo una voltura. In questa pagina trovi il costo della voltura sia nel mercato tutelato sia nel mercato libero e l'importo applicato dai principali fornitori.


Quanto costa e come fare la voltura a Roma e quanto costa e come procedere al cambio intestatario luce e gas a Milano?

Che cos'è la voltura?

Con la voltura viene modificato il nome dell'intestatario del contratto di fornitura di luce e gas.

La voltura si richiede quando c'è un contratto in essere ed il contatore è attivo: ossia in casa c'è la corrente elettrica e/o l'erogazione del gas.

voltura

Cambia nome al contratto e risparmia

Per capire se c'è l'elettricità in casa è sufficiente azionare l'interruttore del contatore della luce e vedere se rimane su. In caso contrario, se il contatore scatta, significa che è stato cessato e dovrai fare un subentro.
Se invece è stato sospeso per morosità, visita questo articolo per sapere come riattivare.

A chi devi richiedere la voltura? E' importante sapere che puoi fare la richiesta al gestore che aveva il vecchio intestatario oppure approfittare dell'occasione e scegliere un'offerta più conveniente ed un costo della voltura più basso, chiama lo 010.848.01.61 (costo chiamata nazionale),   o fatti richiamare gratuitamente.

Per tutte le informazioni utili su come fare la voltura, visita gli articoli dedicati:

La voltura evita l'interruzione della fornitura. Se invece il precedente inquilino invia la disdetta del contratto le utenze vengono chiuse: il contatore della luce viene disattivato a distanza mentre su quello del gas viene apposto un sigillo che ne impedisce l'erogazione. Il nuovo affittuario in questo caso dovrà richiedere un subentro per poter riattivare le forniture a suo nome.

Quanto costa la voltura nel mercato libero?

Nel mercato libero il fornitore addebita al cliente i seguenti costi:

  • 27,03 € + IVA, il contributo amministrativo destinato al distributore locale
  • l'eventuale costo per la prestazione commerciale (+ IVA), come indicato nel contratto

Il fornitore avrebbe il diritto di richiedere il pagamento dell'imposta di bollo prevista dalla legge, pari a 16 €, anche se nella maggior parte dei casi questa non viene addebitata.

Il costo della voltura dei principali fornitori di luce e gas

Nella tabella trovi la lista dei principali fornitori per vedere quant'è l'importo che dovrai pagare per fare la voltura ed intestare l'utenza a tuo nome.

Serve una mano con il trasloco?
...
Confronta gratis 5 preventivi di ditte di trasloco.
Non affidarti al primo che capita. Clicca qui!

Quanto costa la voltura nel mercato tutelato?

I costi della voltura per un cliente che ha un contratto nel mercato tutelato sono stabiliti dall'Autorità per l'energia ed il gas.

  • I costi della voltura nel mercato tutelato sono:
  • un contributo fisso di 27,03 € + IVA
    per oneri amministrativi che vengono destinati al distributore locale
  • un contributo fisso di 23 € + IVA
  • l'imposta di bollo, pari a 16,00 €
    sul nuovo contratto come previsto dalla normativa fiscale

Solamente ai primi due contributi verrà anche applicata l'IVA al 22%, per un importo totale di circa 11 €.

Il costo totale della voltura nel mercato tutelato è quindi pari a circa 77 €.

In aggiunta a queste spese, se il cliente sceglie il pagamento della bolletta con il classico bollettino postale, il fornitore richiede anche il deposito cauzionale.
L'importo massimo del deposito cauzionale per un cliente domestico è pari a:

  • 11,5 € al chilowatt per l'energia elettrica
    con 3 kW di un'utenza domestica standard il deposito massimo è di 34,5 €
  • in base ai consumi per il gas metano:
    • 30 € per consumi fino a 500 standard metri cubi/anno
    • 90 € per consumi da 500 a 1.500 standard metri cubi/anno
    • 150 € per consumi da 1.500 fino a 2.500 standard metri cubi/anno
    • 300 € per consumi da 2.500 fino a 5.000 standard metri cubi/anno

Per gli utenti che godono del bonus sociale l'importo del deposito è ridotto:

  • 5,2 € al chilowatt di potenza elettrica
  • 25 € per consumi fino a 500 standard metri cubi/anno
  • 77 € per consumi da 500 fino a 5.000 standard metri cubi/anno

Fai analizzare la tua bolletta!

check-up bolletta

Commenti