Tu sei qui

Qual è il prezzo di un metro cubo di gas (Smc)?

Pensi di pagare troppo?
010.848.01.61

Lo standard metro cubo è l'unità di misura del gas e rappresenta il suo volume. Il contatore rileva il gas consumato dall'abitazione calcolando appunto i metri cubi standard che poi verranno fatturati in bolletta.  

Lo sapevi che...
Con 1 m3 di gas scaldi l'acqua necessaria per 4 docce, e cucini per circa 10 giorni!

Il prezzo del gas euro al m3 in Europa

 

Fonte : elaborazione su dati Eurostat, prezzo medio lordo per i clienti domestici nel 2013. I dati si riferiscono ai prezzi per consumi annuali compresi tra 525,36 e 5.253,60 m3.

Nel 2013 il prezzo del gas nel settore domestico in Italia è più elevato rispetto alla media dei prezzi dell'Area euro, sia al netto che al lordo delle tasse ad eccezione della prima fascia di consumo. Nella bolletta del gas italiana si osserva il maggior peso del fisco soprattutto nelle classi di consumo più elevate, anche considerando mercati di dimensioni simili al nostro come Germania, Francia, Spagna e Regno Unito.

Evoluzione del prezzo del gas in Italia

In Italia le componenti che incidono maggiormente sul prezzo finale del gas sono il costo della materia prima e le imposte, che insieme costituiscono circa il 70-75% del totale. Il costo della materia prima però, rispetto alle tasse, è aumentato di circa il 10% nel corso degli ultimi cinque anni.

Nella classe di consumo più bassa, ossia per consumi di gas inferiori a 5.000 m3, si rileva che il mercato libero offre condizioni meno favorevoli del servizio di tutela. Sono i clienti medio-grandi che beneficiano delle migliori condizioni del mercato libero.

Nel 2013 i clienti più piccoli nel mercato tutelato, pagano mediamente 0,60 €/m3, un prezzo congruente con le condizioni economiche di fornitura calcolate per un cliente domestico tipo. Al crescere dei consumi il prezzo tende naturalmente a diminuire.
C'è da sottolineare che per i grandi clienti c'è una riduzione dei costi fissi dovuta alla minor quota della tariffa di distribuzione (addirittura assente per i clienti più grandi non allacciati alla rete di distribuzione).

 

Fonte : elaborazione su dati dell'Autorità

Mercato libero o maggior tutela

Nel caso del gas, così come in quello dell'energia elettrica, il prezzo di un Smc dipende dal mercato in cui si trova il cliente finale, se è quindi nel mercato tutelato oppure nel mercato libero.
Il prezzo delle offerte dei fornitori che operano sul mercato regolamentato è rigorosamente stabilito dall'Autorita trimestralmente, mentre i fornitori che operano sul mercato libero stabiliscono il prezzo in maniera autonoma.

I prezzi di un Smc sul mercato di maggior tutela

Ogni trimestre l'Autorità aggiorna i prezzi di vendita del gas sul mercato regolamentato. Il costo totale di un Smc di gas varia a seconda dei consumi e della zona geografica in cui ci si trova. Il prezzo di un Smc dipende anche dagli scaglioni previsti dall'Autorità, ovvero da fasce di consumo di gas.
Tutti i fornitori operanti in tale mercato devono offrire gas ai prezzi stabiliti dall'Autorità.

Il prezzo del gas varia secondo l'ubicazione geografica della tua abitazione. L'Italia è stata suddivisa in ben 6 zone!

La bolletta del cliente domestico tipo è rappresentata nel grafico sottostante.

 

Fonte: elaborazione su dati dell'Autorità (AEEGSI)

I prezzi di un Smc sul mercato libero

La principale differenza tra le offerte del mercato libero è sul prezzo della materia prima gas e commercializzazione, che insieme corrispondono a ca. il 45% del totale. Gli altri costi sono determinati dall'Autorità ogni tre mesi e sono uguali nel mercato libero e tutelato.
In generale è bene sapere che vi sono numerose opportunità di risparmio sul mercato libero, anche se il consumatore deve stare attento a sottoscrivere offerte che permettano un effettivo risparmio sulle spese annuali del gas.

Le zone tariffarie in Italia

Il nostro paese è suddiviso in 6 zone tariffarie diverse, nelle quali variano il prezzo per la distribuzione del gas, gli oneri e le accise. Inoltre ogni regione stabilisce le addizionali regionali.

 

Ripartizione degli Smc per categoria d'utilizzo

Nel grafico è indicata la ripartizione dei volumi di gas in m3 nel 2013, secondo la modalità di utilizzo, ossia:

  • Solo per riscaldamento
  • Per la cottura cibi e/o produzione di acqua calda sanitaria
  • Contemporaneamente per riscaldamento, per la cottura cibi e/o produzione di acqua calda sanitaria

Quasi la metà del gas complessivamente distribuito in Italia viene impiegato contemporaneamente per il riscaldamento e per la cottura dei cibi e/o la produzione di acqua calda sanitaria.

 

Fonte : Relazione annuale dell'Autorità 2014

Qual è il potere calorifico di uno standard metro cubo (Smc)?

La parola standard sta ad indicare un metro cubo di gas che si trova nelle condizioni standard, definite con:

  • temperatura di 15°C
  • pressione assoluta di 1 atmosfera

Il potere calorifico di un combustibile rappresenta la quantità di energia termica contenuta in un'unità di massa, nelle condizioni standard.

Questo valore è quindi un indice della qualità del combustibile, più è alto il potere calorifico più calore possiamo produrre con la sua combustione. Il potere calorifico del gas metano, essendo questo una miscela di diversi elementi, dipende dalla sua composizione.
In realtà esistono il potere calorifico inferiore e superiore, quest'ultimo rispetto al primo considera anche l'energia per la vaporizzazione dell'acqua prodotta dalla combustione.

Il potere calorifico superiore (PCS) convenzionale è pari:

  • 38,1 MJ/Smc  (Fonte: Autorità per l'energia elettrica e il gas, ottobre 2016)

La conversione di uno standard metro cubo (Smc) in MJ quanto vale?

Il Joule (J) rappresenta l'unità di misura dell'energia. Come appena spiegato nel paragrafo precedente l'energia contenuta in un Smc di gas metano cambia in base alla sua composizione. La conversione in MJ di uno standard metro cubo dipende quindi dal potere calorifico. Considerando un PCS del gas pari a 38,1 MJ/Smc, la trasformazione è semplice:

  • 1 standard metro cubo vale 38,1 MJ

Ecco un convertitore online con il quale puoi calcolare 6 unità di misura del gas metano espresso sotto forma di volume o di energia.

La conversione di uno standard metro cubo (Smc) in chilowattora (kWh) quanto vale?

Il kWh è l'unità di misura che tutti conosciamo per l'energia elettrica. In realtà può essere impiegata per qualsiasi forma di energia, così come il Joule.
Un kWh corrisponde a 3,6 MJ quindi la conversione di uno standard metro cubo, sempre considerando un PCS di 38,1 MJ, è:

  • 1 standard metro cubo vale 10,583 kWh
...

Commenti