Tu sei qui

Potenza impegnata

Info cambio potenza

010.848.01.61

È la potenza resa disponibile dal fornitore all'utente domestico, specificata nel contratto di fornitura. Ogni cliente infatti, al momento della conclusione del contratto richiede al fornitore la potenza impegnata di cui ha bisogno in base alle proprie esigenze. Si misura in chilowatt (kW) e prima della riforma della tariffa elettrica, il cliente domestico poteva scegliere scaglioni di potenza prestabiliti: 1,5 kW - 3 kW - 4,5 kW - 6 kW. Ora non è più così!
Per garantire la selezione del valore di potenza più adatta alle proprie esigenze, il cliente finale può scegliere tra un maggior numero di livelli di potenza.

  1. La scala inizia sempre da 1,5 kW ma procede a scatti di 0,5 kW per le fasce domestiche, rispetto alla passata gradualità di 1,5 kW. In altre parole, un utente domestico potrà optare anche per un livello di potenza pari a 4 kW o 3,5 kW.
  2. Per valori superiori a 6 kW, per utenze solitamente attivate in trifase, si procederà a passi di 1 kW.

Quale potenza impegnata scegliere?

Guarda il video tutorial per orientarti nella scelta della potenza giusta per il tuo contatore

La scelta del valore della potenza impegnata viene effettuata dal cliente in base a vari fattori, ad esempio in funzione al tipo ed al numero degli elettrodomestici presenti in casa e della contemporaneità con cui vengono utilizzati. In Italia la maggior parte deli utenti domestici ha una potenza impegnata fino a 3kW.
Se vuoi avere maggiori informazioni su come cambiare la potenza visita la nostra pagina dedicata.

Commenti