Tu sei qui

Che cos'è l'energia reattiva?

Info offerte luce

010.848.01.61

L'energia reattiva è un'energia di scambio che non viene consumata ma solamente assorbita per pochissimi istanti dalle apparecchiature e poi reimmessa in rete. L'impiego dell’energia reattiva riguarda le apparecchiature che per funzionare hanno bisogno di un campo magnetico, come ad esempio i motori elettrici, le lampade a neon e gli apparecchi elettronici (televisore, computer...).

Questa energia non può essere eliminata completamente perché è necessaria, tuttavia è possibile contenerla a valori minimi. L'energia reattiva non è utilizzabile ma comunque viene trasportata sulle linee aumentando le perdite di rete. L'assorbimento di tale energia comporta una spesa per il trasporto maggiore e per questo si cerca di limitarlo il più possibile.

Perché è importante l'energia reattiva?

L'energia reattiva diventa significativa con forniture che hanno potenze impegnate rilevanti, di almeno 16,5 kW e in questi casi viene misurata dal contatore trifase.  Per il motivo prima esposto è prevista una penale se la sua quantità supera una soglia massima di prelievo.
Per un approfondimento sul tema visita l'articolo su come fare per eliminare l'energia reattiva e non incorrere nel pagamento della penale.

Le utenze domestiche non sono interessate al pagamento della penale per l'energia reattiva.

Hai trovato in bolletta la penale per l'energia reattiva?
Assicurati di non pagare troppo: falle fare un check-up!

...

Il pagamento in bolletta per il prelievo di energia reattiva

Nella tabella sono esposti i corrispettivi per i prelievi di energia reattiva, addebitati ricordiamo solo per livelli di potenza disponibile superiori a 16,5 kW.
I punti di prelievo devono essere dotati di contatore elettronico che rileva l’energia elettrica per fasce orarie e per l’energia reattiva prelevata nella fascia F3 le componenti tariffarie sono nulle.

Le tariffe delle penali per l’energia reattiva dal 2016
Tipologia connessione Energia reattiva tra il 33% e il 75% dell'energia attiva
c€/kvarh
Energia reattiva eccedente il 75% dell'energia attiva
c€/kvarh
Utenza in bassa tensione 0,727 0,937
Utenza in media tensione 0,247 0,319

Fonte: dati Autorità dell'energia e il gas (AEEGSI) - 2016

Da gennaio 2016 l'importo delle penali previste è diminuito, tuttavia è stata ridotta anche la soglia minima sopra la quale scatta l'addebito, che in precedenza era fissata al 50%.

L'importo della penale addebbitato non è percepito dal fornitore nè dal distributore ma viene versato interamente alla Cassa Conguaglio servizio elettrico!

Commenti