Tu sei qui

Cambiare il nome dell'intestatario: la voltura del contratto GPL in comodato d'uso o di proprietà

Info GPL

011.196.201.84

serbatoio gpl accessori

Risparmia sul GPL

Hai acquistato oppure sei appena entrato in una nuova casa nella quale è installato un serbatoio di GPL?
Se la tua precedente abitazione era allacciata al gas naturale devi sapere che il GPL è una realtà completamente diversa dal metano. 
Ecco tutte le informazioni su cosa fare in questi casi: i dati necessari che devi richiedere, chi contattare e se conviene fare la voltura del vecchio contratto di GPL oppure cambiare gestore.


La prima informazione da capire, sia nel caso in cui tu sia il nuovo affittuario oppure il nuovo proprietario, riguarda il serbatoio presente. Le situazioni possibili sono due:

  1. serbatoio di proprietà del precedente intestatario
  2. serbatoio in comodato d'uso (con contatore o senza)

In alcune situazioni più rare il serbatoio di GPL può essere concesso anche in affitto, pagando un canone al gestore in genere annuale. In realtà nella maggior parte dei casi il serbatoio è concesso dalla ditta distributrice in comodato d'uso.

Voltura del contratto con il serbatoio di GPL di proprietà

Con il serbatoio di proprietà l'utente, nuovo proprietario o affittuario, può richiedere il rifornimento a qualsiasi società che distribuisce il GPL in quella zona. In questo caso il GPL si paga in euro al litro poiché il gas scaricato è liquido, in genere il pagamento avviene alla consegna o successivamente.
Il prezzo del GPL dipende dal fornitore, dalla zona in cui si trova l'utenza, dalla quantità di gas scaricato e anche dalla modalità di pagamento.

In questo caso puoi contattare un qualsiasi gestore per chiedere il rifornimento di GPL.

Voltura del contratto con il serbatoio di GPL in comodato d'uso

Quando il serbatoio è in comodato d'uso rimane di proprietà della società che ha provveduto alla sua installazione. E' necessario quindi sapere qual è la ditta fornitrice del GPL e se possibile farsi dare dal precedente intestatario tutta la documentazione contrattuale in suo possesso relativa al serbatoio.
Se è presente anche un contatore continua a leggere il paragrafo successivo.

In occasione della voltura potresti cogliere l'opportunità per valutare un cambio di gestore. Se il prezzo per il GPL è elevato hai la possibilità di fare un nuovo contratto con un altra società per risparmiare sulla spesa invernale.

Approfitta della voltura per risparmiare cambiando gestoreRichiedi un preventivo gratuito ad un altro gestore, potrebbe proporti un prezzo più conveniente. Chiama lo 011.196.201.84 per informazioni  , oppure chiedi il preventivo online.

Se il serbatoio è in comodato d'uso con un gestore, non puoi fare il rifornimento con un'altra società poiché c'è il rischio di incorrere al pagamento di una multa.

Il contratto in comodato d'uso infatti prevede l'esclusività del rifornimento: ciò significa che soltanto la società proprietaria del serbatoio può rifornire quel bombolone.

Voltura del contratto con il serbatoio di GPL con il contatore

Questa è un'altra modalità per la fornitura di GPL: il serbatoio a contatore. Quando le utenze sono più di una a volte viene installato un unico serbatoio collegato a tutte le abitazioni.
Il consumo di ogni singola casa viene misurato con un apposito contatore e il GPL si paga tramite una bolletta mensile (o bimestrale nel periodo estivo) come nel caso del metano, solo per il gas effettivamente consumato. In bolletta potrai vedere il prezzo del GPL che sarà in euro a metro cubo, poiché il contatore misura i mc di GPL consumato.

Il nuovo inquilino dovrà contattare il fornitore di riferimento e provvedere a richiedere la voltura del contratto per cambiare il nome sulla bolletta.

In alcune zone ci sono intere reti di distribuzione di GPL La rete canalizzata di GPL serve tutto il paese o piccoli centri urbani. Le utenze sono vincolate a rivolgersi al gestore che si occupa del servizio, dato in concessione dal comune in genere per un periodo pluriennale. In Sardegna ad esempio, dove non è presente la rete del gas metano, intere città sono servite in questo modo con il GPL o aria propanata.

Le utenze che adottano questa soluzione possono essere due o tre villette, un palazzo oppure anche un intero paese. In questi ultimi due casi il cambio di gestore è sempre possibile, tuttavia risulta più complicato poiché per farlo dovranno essere d'accordo tutti gli inquilini (la maggioranza in assemblea condominiale) o gli utenti (del consorzio, comunità...).

Chi contattare e come fare la voltura del contratto GPL?

Per effettuare la voltura del contratto dovrai contattare la società con la quale è in gestione il serbatoio di GPL. 
Le ditte più grandi hanno a disposizione anche un'area clienti online dove è possibile inviare questa richiesta. In alternativa puoi sempre chiamare il numero verde del servizio clienti, unica soluzione in caso di piccole aziende locali. 
In genere è sempre richiesta una comunicazione scritta, che dovrà essere inviata tramite i canali messi a disposizione dal gestore:

  • via posta con una raccomandata A/R
  • tramite fax
  • via email

A volte un incaricato della società può recarsi personalmente in casa, previo appuntamento, per contrattare e far firmare al cliente il nuovo accordo.

Quali sono i dati necessari per fare la voltura del contratto GPL?

Una volta che hai individuato la società con cui dovrai effettuare la voltura non resta che contattarla dopo aver reperito le informazioni che serviranno. Se l'utenza è con il contatore chiedi una bolletta al precedente inquilino, per vedere i recapiti ed il codice cliente dell'utenza.

  • I dati necessari per stipulare il nuovo contratto sono:
  • i dati anagrafici del nuovo intestatario
  • il codice fiscale (o partita IVA per le aziende)
  • un documento d'identità valido
  • il codice cliente se l'utenza è con il contatore

In sede di stipula, la società inoltre dovrà fornirti i moduli (dichiarazione atto di notorietà) per poter richiedere eventuali agevolazioni previste sulle imposte.

Come faccio a sapere se c'è del GPL nel serbatoio?

La maggior parte dei serbatoi installati sono sempre dotati di un indicatore di livello. In qualsiasi momento l'utente può facilmente leggere il dispositivo che consente di capire quanto GPL è ancora presente all'interno del bombolone.
Nel caso in cui sia installato un serbatoio con il contatore di GPL, il cliente finale non deve preoccuparsi del livello di GPL nel serbatoio. La società che gestisce il servizio si occupa costantemente sia del rifornimento del GPL (esistono anche sonde telegestite) sia della manutenzione del serbatoio.

Per avere informazioni sul GPL chiama lo 011.196.201.84.

Contatta il tuo fornitore per sapere come fare la voltura

Commenti