Tu sei qui

La SCIA per la sicurezza antincendio del serbatoio GPL

Info sul GPL

011.196.201.84

I serbatoi di GPL per legge sono soggetti agli accertamenti per la prevenzione degli incendi che devono attestare il rispetto della normativa vigente. Ecco come procedere per richiedere la SCIA per un deposito GPL.

certificato prevenzione incendi serbatoio gpl

Quando è obbligatoria la SCIA per il GPL?

Tutte le attività che utilizzano oppure immagazzinano dei carburanti sono soggette a controlli per la prevenzione incendi. Tra queste ricadono anche i serbatoi per il GPL, il combustibile impiegato in quelle zone dove non arriva il gas metano.

Il regolamento in materia è stato semplificato con il D.P.R. n. 151 del 1 agosto 2011, attualmente è questa la normativa che detta le procedure e le attività obbligate ad effettuare tali controlli.
Le attività vengono suddivise in tre diverse categorie in base alla tipologia e alla grandezza che ne determina la pericolosità:

  • A attività a basso rischio e standardizzata
  • B attività a medio rischio 
  • C attività adaselevato rischio
La SCIA sostituisce il vecchio certificato CPI e attesta che l'impianto del serbatoio GPL ha i requisiti idonei per la prevenzione degli incendi previsti dalla normativa.

In realtà ancora oggi è previsto, dopo la presentazione della SCIA, il rilascio del certificato prevenzione incendi (CPI) ma solamente in alcuni casi specifici.


Quando si deve presentare la SCIA per la sicurezza antincendio con il serbatoio GPL?

I serbatoi di GPL sono classificati in una delle tre categorie in base alla capacità. Nella tabella qui sotto trovi la classificazione in funzione della quantità di GPL in chili che può contenere o del volume del serbatoio in metri cubi.

Classificazione dei serbatoi GPL soggetti a controlli di prevenzione incendi
Attività Categoria
A B C
Serbatoi di GPL per quantitativi in massa complessivi superiori o uguali a 75 kg fino a 300 kg oltre 300 kg e fino a 1.000 kg oltre 1.000 kg
Serbatoi di GPL per capacità geometrica complessiva superiore o uguale a 0,3 m3 fino a 5 m3 da 5 m3 fino a 13 m3 oltre i 13 m3

La maggior parte dei serbatoi usati per uso domestico ricadono nelle prime categorie A e B.
Per i serbatoi della categoria A, a basso rischio di incendio, non è necessario chiedere il parere preventivo dei vigili del fuoco prima di realizzare i lavori. Una volta che i lavori sono stati effettuati, basta presentare la SCIA per iniziare l'attività.
Per la categoria B il procedimento è analogo, con la sola differenza che è necessario chiedere il parere di conformità al Comando presentando il progetto.

La SCIA per un serbatoio di GPL domestico è obbligatoria... quando la capacità del serbatoio è superiore o uguale a 0,3 m3

In seguito alla presentazione della SCIA, solamente per i depositi GPL che rientrano nella categoria C, ossia con oltre 13 m3 di capacità, viene rilasciato il certificato prevenzione incendi (CPI). In questo caso il Comando realizza un sopralluogo per i controlli entro 60 giorni e poi successivamente rilascia il certificato se l'esito è positivo.

In caso di serbatoio GPL di un palazzo oppure condiviso tra più utenze, se lo stesso è installato in una zona comune condominiale, il responsabile è l'amministratore o in caso di sua assenza, un condomino. In ogni caso la società proprietaria del serbatoio, o che ne gestisce la manutenzione, è tenuta a richiedere la conformità antincendio.

Vuoi chiedere un preventivo gratuito per il GPL?Chiama lo 011.196.201.84  , oppure chiedi il preventivo e ti richiamiamo noi.

Come fare la richiesta della SCIA per la sicurezza antincendio per il serbatoio GPL?

La SCIA deve essere presentata al Comando provinciale dei vigili del fuoco competente, prima di iniziare l'attività.

La SCIA deve essere inviata dal responsabile dell'attività: se il serbatoio è concesso in comodato d'uso gratuito è la società incaricata dell'installazione che si occupa della pratica.
La redazione dei documenti deve essere redatta da un tecnico abilitato, un professionista iscritto all'albo degli architetti o degli ingegneri, come ad esempio il responsabile tecnico dell'azienda installatrice.

Il modulo per la SCIA: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per i serbatoi di gpl e gli allegati

Nella SCIA verranno indicati i dati anagrafici del titolare dell'attività o del rappresentante legale, l'indirizzo dell'utenza e i dati della società distributrice, se il serbatoio è concesso in comodato d'uso.
Inoltre con la SCIA deve essere allegata tutta la documentazione prevista dalla normativa (Decreto del Ministro dell’Interno del 7/8/2012), per serbatoi con capacità inferiore a 5 m3 i moduli sono i seguenti:

  1. La dichiarazione di installazione per depositi di GPL, scarica il modulo 
    Con indicata la matricola e i dati tecnici del serbatoio, è a firma dell'installatore del serbatoio
  2. L' attestazione ai fini della sicurezza antincendio: scarica il modulo 
    Attesta la conformità dell'attività ai requisiti di prevenzione incendi, e viene firmato da un tecnico abilitato o dal responsabile tecnico dell'impresa che realizza i lavori di installazione. A questa deve essere allegata:
    1. La documentazione tecnica, anch'essa a firma di tecnico abilitato o del responsabile tecnico
    2. La planimetria del serbatoio, in scala idonea (non inferiore a 1:100)
  3. L'attestato del versamento effettuato alla Tesoreria provinciale dello Stato

La domanda della SCIA deve essere accompagnata dalla carta d'identità del richiedente.

Il fascicolo della SCIA è costituito da due sotto-fascicoli dei quali uno va consegnato al Comando del Vigili del Fuoco e l'altro è per il cliente.
La documentazione tecnica e la dichiarazione di conformità dell'impianto devono essere conservate dal cliente e rimanere disponibili in occasione di eventuali controlli da parte delle autorità competenti.
I controlli vengono effettuati a campione per verificare la rispondenza dell'impianto alla normativa. Nel caso in cui vengano riscontrate anomalie o mancanze, il Comando può imporre il divieto di continuare l'attività fino a che non siano sanate le lacune.

Quanto costa la SCIA per la sicurezza antincendio del serbatoio GPL?

La pratica della SCIA prevede un costo fisso di 162 € per il pagamento del bollettino dei Vigili del Fuoco. Il cliente può scegliere di far fare la pratica alla ditta installatrice oppure di farla per conto proprio.
I costi sono variabili e comprendono il pagamento di un tecnico (di solito un geometra) per i rilievi e del materiale necessario per rendere l'impianto a norma di legge antincendio (estintori, recinzioni, picchetti...).
In generale una pratica SCIA completa ha un costo che oscilla tra 400-500 euro.

La SCIA per il serbatoio GPL deve essere rinnovata ai vigili del fuoco?

La conformità anticendio deve essere rinnovata periodicamente per dichiarare la permanenza dei requisiti di sicurezza previsti. Il titolare dell'attività deve inviare la richiesta di rinnovo con una dichiarazione che attesti nessun cambiamento delle condizioni di sicurezza.

Con questo documento si dichiara che le condizioni di sicurezza antincendio segnalate in precedenza non sono variate. Se sono state effettuate delle modifiche all'impianto che ne hanno peggiorato le condizioni dal punto di vista della sicurezza, il titolare è obbligato ad avviare di nuovo la procedura per la SCIA.

Attenzione...la conformità antincendio del serbatoio GPL deve essere rinnovata ogni 5 anni

Qual è la sanzione se non ho presentato la SCIA per il serbatoio GPL?

Le sanzioni sono previste sia per il mancato rilascio della SCIA sia per il mancato rinnovo della conformità.
La mancata presentazione della SCIA è equiparata all'omessa richiesta di rilascio o rinnovo del CPI e prevede l'arresto fino ad un anno o una multa che va da 258 euro fino a 2.582 euro.
Se nelle certificazioni o dichiarazioni vengono attestati fatti non rispondenti al vero è prevista la reclusione da tre mesi a tre anni e una multa che va da 103 euro fino a 516 euro.

Commenti