Tu sei qui

Il serbatoio di GPL per riscaldamento

Preventivo gratuito GPL

011.196.201.84

Questa pagina, dedicata ai serbatoi di GPL per il riscaldamento, si propone di rispondere a tutte le tue domande sia commerciali che tecniche, riguardanti i serbatoi e la fornitura di GPL.
Troverai anche preziosi suggerimenti per diminuire il conto del rifornimento di GPL. Scopri quali sono i vantaggi del GPL ed i motivi per i quali costituisce un'ottima alternativa al gas metano.

Quanto costa un serbatoio di GPL per riscaldamento?

preventivo

La spesa per un impianto di riscaldamento alimentato a GPL non si limita solamente al costo del consumo effettivo di GPL. Il combustibile infatti deve essere immagazzinato in un serbatoio che può essere concesso in comodato d'uso, affittato oppure acquistato (raramente) dal cliente. A seconda delle diverse tipologie contrattuali, il cliente dovrà pagare un onere per il serbatoio. Il prezzo per un comune serbatoio per una casa varia da 500 (serbatoio rigenerato) fino a 2.000 euro.
Per sapere quanto costa l'installazione visita le pagine dedicate:

Il prezzo del GPL cambierà in funzione della modalità contrattuale scelta dal cliente. Il rifornimento di un serbatoio in comodato d'uso gratuito sarà più caro rispetto ad un cliente che possiede un proprio serbatoio. In quest'ultimo caso il cliente ha la libertà di scegliere il fornitore da cui acquistare il GPL, avrà però sostenuto il costo dell'acquisto e dell'installazione del serbatoio stesso.

Per un offerta di GPL chiama lo 011.196.201.84 attivo   oppure chiedi un preventivo gratuito.

Scopri cosa cambia con il serbatoio di GPL nelle varie modalità contrattuali:

Quali caratteristiche tecniche deve avere il serbatoio di GPL?

Il serbatoio di GPL è un dispositivo a pressione e come tale deve essere costruito e collaudato in conformità alla normativa vigente.

Come scegliere il fornitore di GPL?

Ci sono diversi elementi da prendere in considerazione per scegliere il fornitore di GPL ed evitare di avere una fattura del gas troppo elevata.
Ecco una lista dei fattori più importanti da valutare.

  1. Il prezzo del GPL
    Questo è uno dei parametri principali, in base al prezzo del GPL il cliente paga i consumi di gas effettuati. Il confronto non è facile poiché non esiste un listino ed il prezzo spesso dipende anche da offerte promozionali o da contrattazioni tra il cliente ed il fornitore. Il prezzo può cambiare nel tempo in base al prezzo di mercato: in tal caso ad esempio lo sconto iniziale previsto sarà lo stesso ma dopo 2 anni potrà essere applicato ad un prezzo base diverso. 
  2. La durata del contratto di fornitura esclusiva
    Più la durata del contratto è lunga, più basso sarà il prezzo del GPL concordato con il fornitore. In maniera analoga aumenterà anche la penale da pagare in caso di disdetta anticipata del contratto da parte del cliente.
  3. Le tipologie di rifornimento
    • Esiste il rifornimento chiamato "a consumo" che prevede l'installazione di un contatore che misura il consumo di GPL effettuato dal cliente per l'emissione della bolletta (mensile o bimestrale). In questo caso il cliente non si deve preoccupare di controllare la quantità di gas rimanente nel serbatoio poiché sarà il fornitore ad occuparsi del suo riempimento quando necessario.
    • In caso contrario il serbatoio è collegato direttamente all'impianto senza contatore. In questa situazione il proprietario sarà il responsabile del rifornimento e dovrà contattare il fornitore quando il serbatoio sarà scarico.
  4. Le clausole per la disdetta e per il riscatto del serbatoio
    La disdetta anticipata prevede spesso una penale ed anche il riscatto del serbatoio è un fattore importante, il cliente dopo un certo periodo di tempo può chiedere il riscatto del serbatoio acquistandolo e sciogliendo ogni vincolo con quel fornitore per approfittare di un'offerta più conveniente di un'altra società.
    Ulteriori info su come fare la disdetta del bombolone di GPL
  5. Le modalità di pagamento del rifornimento
    La fattura del GPL potrà essere corrisposta in un'unica soluzione al rifornimento oppure dilazionata nel tempo. Nel caso di rifornimento "a consumo" con il contatore l'utente paga regolarmente una bolletta in base ai suoi consumi.

L'installazione del serbatoio di GPL

Di seguito trovi una lista di suggerimenti per la valutazione necessaria in occasione della scelta del serbatoio. 

  • Confronta il costo di un serbatoio esterno (fuori terra) e di uno interrato.
    L'installazione nel primo caso sarà meno cara ma il risultato sicuramente è antiestetico. L'interramento ha un costo maggiore, tuttavia il serbatoio del GPL sarà quasi invisibile: ci sarà solo un coperchio facilmente mimetizzabile. Se in un futuro il cliente volesse cambiare fornitore, e quindi il serbatoio dovrebbe essere sostituito (se in affitto o in comodato d'uso), il costo di rimozione potrebbe essere elevato.
  • Verifica attentamente le distanze di sicurezza.
    Per motivi di sicurezza la normativa indica precise distanze da rispettare tra il serbatoio e le strutture circostanti. Se il serbatoio viene interrato alcune di queste distanze possono essere ridotte della metà.
  • Confronta i costi dell'installazione e dell'affitto del serbatoio.
    Alcuni fornitori non fanno pagare i costi dell'installazione al cliente e richiedono un canone di affitto, mentre altri concedono gratuitamente il serbatoio ma il cliente deve pagare un contributo per la sua messa in servizio.

Richiedi un preventivo gratuito  oppure chiama il numero 011.196.201.84 per poter confrontare le varie proposte e capire qual è l'offerta realmente più conveniente.